Castell’Azzara, una annata storica

Nella foto la formazione del Castell'Azzara

CASTELL’AZZARA Rimane ancora l’ultima giornata di campionato (a Siena contro il Valentino Mazzola), ma per il Castell’Azzara si può già parlare di annata storica. I giallorossi, infatti, hanno centrato per la prima volta dalla loro nascita la permanenza in Prima Categoria alla seconda avventura in questo campionato: nel 1992/93 gli Orsi non riuscirono nell’impresa a causa della classifica avulsa, ma in questa stagione hanno centrato l’obiettivo con relativa facilità, avendo solo un piccolo, fisiologico, calo a metà stagione che ha portato a separare le strade con il tecnico Paolo Baffetti. All’allenatore (e a Fortunati che lo ha sostituito), però vanno lo stesso grandi meriti di questo percorso, insieme al lavoro svolto con passione e competenza dal presidente Papalini e dal direttore sportivo Ricciarelli, che hanno allestito una squadra competitiva e che è riuscita a sopperire alle difficoltà presentatesi in stagione.

Una stagione che non deve però essere vista solo come un punto di arrivo, ma anzi deve rappresentare una presa di consapevolezza affinchè lo Zara diventi una presenza costante in un campionato che da sempre esprime valori importanti come quello di Prima Categoria.

1 Comment
  1. esperto 3 anni ago
    Reply

    Aggiornate la foto perché mezzi non ci sono più da tempo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news