Connect with us

Comunicati

Tei risponde pubblicamente a Borghi: “Perduto il tuo potere napoleonico, stai avvelenando i pozzi. I Ceri vittime di un atteggiamento reticente”

Published

on

Grosseto Riceviamo e pubblichiamo integralmente la risposta pubblica che l’assessore all’Urbanistica del Comune di Grosseto, Giancarlo Tei, ha appena dato al vice-sindaco Paolo Borghi dopo le accuse rivoltegli da quest’ultimo sull’impianto sportivo di Roselle durante l’intervista rilasciata a Gs sabato 19 marzo.

Borghi-Impianto di Roselle

Caro Borghi

(il paragone può apparire esagerato e lo è) stai facendo come quegli uomini che picchiano la moglie dicendole che lo fanno perchè la amano. Con Il Roselle calcio hai voluto difendere una procedura contorta, dicendo che lo facevi per favorire il loro investimento ed invece ha creato solo problemi. A quanto dicono i Ceri, non hai mai detto che in quell’area c’erano dei vincoli impegnativi (da sempre!) ed hai difeso un bando che condizionava la costruzione dell’impianto alla preventiva verifica di conformità urbanistica che doveva fare il soggetto assegnatario. Una cosa anomala che non poteva dare certezza ed infatti, non l’ha data. I Ceri sono le vittime di un atteggiamento almeno reticente che non li ha messi nelle condizioni di sapere come stessero effettivamente le cose. Se avessimo attivato una procedura rituale, tutto si sarebbe concluso entro tre mesi e noi lo abbiamo detto per tempo! Oggi, il Consiglio comunale si trova a dover assumere una decisione obbligata e dovresti sapere che questo non è regolare e mina la stessa autonomia dei consiglieri. Ti informo che sto verificando come mio dovere, se sia effettivamente vero, come scrive Ceri, che funzionari di questo Comune possano non aver informato sulla esistenza dei vincoli presenti sull’area. Se fosse vero, e sottolineo il se, sarebbe una cosa gravissima. Ma quel che è peggio è che si continua a non dire tutta la verità, a proposito di ipocrisia, poichè la variante non risolverà il problema, ma lo rimanda alla fase di approvazione del progetto (ne riparleremo). Hai mischiato la cosa con la politica e mi costringi a farlo anche a me, nonostante non c’entri nulla! Hai tirato in ballo Lorenzo Mascagni che nulla ha a che fare con questa cosa e hai arrecato un danno a Lui e al PD, fornendo un assist al candidato del centro destra, che non lo ha fatto sfuggire. In un anno non sono riuscito a parlare con i Ceri e ho qualche sospetto sul perché. Scusa se mi permetto, ma le difficoltà di gestione politica rispetto a: FC Grosseto, Grosseto Baseball nel suo insieme, Batignano,Roselle, colonie di Marina, ma il modus operandi ricorda anche il GAZEBO di Pappagone (i proprietari avevano, senza essere smentiti, ringraziato te pubblicamente), possono essere considerati casi sfortunati? È sempre colpa degli altri? Il dubbio, almeno il dubbio, dovrebbe sfiorarti, o pensi che siano tutti dispettucci da Primarie? Hai goduto di un potere napoleonico assoluto che hai potuto esercitare grazie alla tua doppia delega al Bilancio e Sport. Ora stai avvelenando i pozzi ed è l’ora che qualcuno te lo dica ed io non ho difficoltà a farlo, dal momento che odio coloro che parlano alle spalle ed almeno in questo andiamo d’accordo. Faccio un esempio calcistico: sarebbe come se l’ INTER dopo aver perso la semifinale di Coppa Italia con la Juventus, emettesse il seguente comunicato: Via libera alla partecipazione della Juventus alla finale con il Milan alle seguenti condizioni:- che non giochino i titolari, ma le riserve;- che il vice allenatore juventino sia indicato da Moratti, così come l’ arbitro della gara;- che nella maglia bianconera, venga aggiunta una striscia azzurra ecc. ecc. Sono certo che risponderai male, dimenticando che mi hai costretto a risponderti e che le elezioni, quelle vere, si debbono ancora fare. Assessori, presidenti ecc. si discutono dopo e soprattutto li discute chi vince!

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
9 Comments

9 Comments

  1. Buttero70

    21 Mar 2016 at 09:51

    Manca Bonifazi e poi so’ tutti…che comica….ora rivotateli mi raccomando !!

  2. ser

    21 Mar 2016 at 10:40

    Due sole riflessioni : hanno amministrato la cosa pubblica con questi criteri? Con queste dichiarazioni pensano di attirare i voti?

  3. focus

    21 Mar 2016 at 11:24

    Beh, non sono belli questi alterchi pubblici. Tutt’altro! li vedo inveleniti da diatribe strettamente personali e personalistiche. Ma anche dall’altra parte cosa vi aspettate? Ho letto ieri gli auguri vivissimi del principe al Grosseto che giocava ad Ostia. mancava il disegno di un cuore e poi c’era tutta l’ipocrisia tipica di chi va a cercar voti. Io credo che questo candidato non abbia mai messo piede nello stadio Zecchini in tutta la sua vita. Per prendere voti si sarebbe capaci di qualsiasi cosa. Anche di dichiarare che si costruiranno 10 stadi e 4-5 centri sportivi. Tanto poi dopo ci si deve scontrare con i soldi che mancano, con la burocrazia che distrugge, con le correnti politiche che sabotano, ecc. ecc. Dalla padella nella brace! infuocata!

    • attilio regolo

      21 Mar 2016 at 12:36

      Non so dove hai letto, focus, degli auguri del “principe”(penso tu ti riferisca anche se in forma ironica al candidato del Centrodestra) al Grosseto e comunque mal gliene incolse perche’ sembra che al Grosseto abbia portato “sfiga”. E comunque a prescindere da come ciascuno di noi la pensi politicamente e al netto del tentativo di accattivarsi simpatie preelettorali preferisco gli auguri di questo cosidetto “principe” pet il nostro bidognoso sodalizio sportivo che le feroci diatribe personalistiche che hanno pervaso in modo incontrollato i gangli amministrativi della nostra Comunita’ cittadina proprio alla vigilia di un incontro delicato e importante come quello di Ostia e facendo propagare ombre funeste sulla Societa’ la squadra e sull’intera nostra Comunita’ sportiva.

      • Grifo65

        21 Mar 2016 at 13:38

        Caro Regolo, le diatribe politiche della nostra città stanno affossandola! questo vale per la squadra di calcio che per la città.
        il ruolo della politica, è risolvere i problemi dei cittadini, non crearli di nuovi e mi pare che si vada nella direzione di nuovi e tanti problemi per i cittadini!
        La battuta sul Principe non l’ho capita forse è riferita al candidato del centrosinistra che è avvocato e quindi forse potrebbe essere identificato, come principe del foro? Boh?

  4. issam

    21 Mar 2016 at 14:26

    la política é pubblica bene ha fatto Tei a rispondere e spiegare.

    • attilio regolo

      21 Mar 2016 at 15:00

      Sono d’accordo Issam, questo e’ un caso in cui i panni sporchi non possono rimanere nel chiuso della famiglia della giunta comunale che amministra ma debbono essere sventolati alle finestre in modo che tutti vedano. Ha fatto benisdimo quindi l’Assessore Tei a metterli in piazza suddetti panni ed e’ bene quindi a questo punto che ognuno si prenda la sua fetta di responsabilita’ affinche’si trovino al piu’ presto gli opportuni rimedi au problemi messi in campo.Ne va di mezzo l’onore e l’emblema stesso della cittadinanza e non solo di quella sportiva calcistica.

  5. etrusco

    21 Mar 2016 at 18:08

    10 anni di ridicolezze!!!!!

  6. issam

    21 Mar 2016 at 20:08

    caro etrusco anche i 10 anni prima di questi ultimi 10. siano stati migliori. ( se non zuppa é pan bágnato) cosi diceva mía nonna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi