Roselle saldamente al comando, San Donato vede la salvezza, Manciano deve sudare

Nella foto Matteo Cosimi

Il Roselle non si ferma neanche davanti ad un Volterra combattivo più di quanto dica il 3-0 finale e conserva cinque punti di vantaggio sul Cecina dopo 26 giornate. I termali ancora non possono dirsi sicuri della vittoria finale, ma aver superato anche questo scoglio è un ulteriore mattoncino posato nel muro costruito con tanta pazienza e dedizione nel corso di questo campionato.

Quella del 20 marzo è stata la giornata di Cosimi, autore di una tripletta, ma c’è un dato che impressiona più di ogni altro ed indica con un certo grado di certezza quanto vale la formazione rosellana: il podio della classifica cannonieri è interamente composto da giocatori del team allenato da De Masi.

Angelini-Vento-Cosimi rappresentano un tris d’assi che si sta rivelando decisivo anche in Promozione, ma il Roselle è molto di più: la grinta di Consonni, gli innesti di Serdino e Faenzi, la sicurezza di Franchi e Saloni. Impossibile citare tutti i punti di forza di una squadra che sta compiendo un’autentica impresa e non vuole fermarsi adesso che il traguardo è distante appena pochi passi.

Bene anche il San Donato che ha gettato alle spalle il girone di andata con il suo grigiore e si è tuffato in un 2016 che sta riservando gioie in serie. La salvezza non è ancora stata raggiunta, ma il passo degli uomini di Cinelli è quello giusto ed appare realistico pernsare che presto anche la matematica darà ragione ai biancoverdi ed alla loro rincorsa che pochi mesi fa sembrava disperata se non impossibile.

Momento-no, invece, per il Manciano. L’undici di Renaioli sembra essere quella che rischia di più tra le maremmane. Perdendo contro la Geotermica in maniera sfortunata, a causa di un gol subito al primo minuto, i biancorossi si sono visti raggiungere a quota 30 dal Perignano che ha vinto contro il San Miniato Basso.

La classifica dei biancorossi si sta facendo complicata e la sosta pasquale potrebbe consentire al team mancianese di riprendere fiato per il rush finale. Mancano quattro giornate al termine della stagione ed alla riprese delle ostilità Sabatini e soci dovranno vedersela con il San Miniato Basso che è una rivale diretta. Obbligatorio tornare alla vittoria per scacciare via corvi, cornacchie, nubi ed altri spauracchi dallo stadio Niccolai.

Risultati

A. Volterra-Roselle 0-3
A. Picchi-Donoratico 1-0
Asta-Gracciano 4-2
Geotermica-Manciano 1-0
Pecciolese-Pro Livorno 0-0
Rosignano-Acli San Donato 0-1
San Miniato Basso-Perignano 0-1
Cecina-Certaldo 2-1

Classifica

Roselle 64
Cecina 59
A. Picchi 42
Rosignano 41
Pro Livorno 36
Donoratico, Pecciolese 35
Acli San Donato 33
Asta 32
San Miniato Basso 31
Manciano, Perignano 30
Geotermica 28
A. Volterra 24
Certaldo 23
Gracciano 22

Marcatori

Angelini (Roselle) 18
Vento (Roselle) 14
Cosimi (Roselle) 13

1 Comment
  1. correzione 3 anni ago
    Reply

    angelini e ceccarelli (pecciolese) 20 gol

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news