In ricordo di Francesco Vergari

Fiocco a lutto

GROSSETO. In settimana se ne è andato in cielo un uomo, un massaggiatore che molti ragazzi che negli anni passati hanno vestito la maglia del Grosseto nel settore giovanile certamente ricorderanno. Stiamo parlando di Francesco Vergari, storico membro della società unionista che aveva i colori biancorossi nel cuore e che ha curato moltissimi atleti con i suoi massaggi e con le sue visite quando ancora il “Palazzoli” si chiamava il “Campino di Via Michelangelo” e gli spogliatoi erano dalla parte opposta di quella odierna.

In una struttura prefabbricata di lamiera e con un lettino attrezzato per l’occorrenza riusciva sempre nell’intento di recuperare i giocatori da infortuni muscolari.

La sua medicina “storica” che tutti ricorderanno e su cui gli anedotti sono epici, era semplice, molto semplice. Impacchi caldo-umidi e pomatina e con Francesco guarivi sempre.
Persona schietta e attaccatissimo alla società anche nei momenti in cui era davvero difficile far parte del sodalizio, dall’era Peruzzini al dopo Anzidei. Lui invece c’era sempre con i giovani, con cui piaceva stare tanto, in casa ed in trasferta per cercare di far guarire il prima possibile i muscoli dei ragazzi.

Oggi siamo sicuri che Francesco anche da lassù potrai seguire il tuo amato Grosseto.

9 Comments
  1. Franco Simoni 5 anni ago
    Reply

    Nei 7 anni in cui sono stato medico della prima squadra ho avuto modo di avere qualche volta la collaborazione di Francesco, che lavorava allora in Ortopedia come tecnico di radiologia. Era un autodidatta, con una grande passione e buone conoscenze sanitarie. Ma voleva imparare sempre di piu e spesso chiedeva qualche chiarimento o approfondimento. Era in gamba, ma soprattutto sapeva stare con i ragazzi a cui dedicava moltissimo tempo anche al di fuori degli impegni ufficiali.
    Non lo vedevo da diverso tempo. Mi spiace davvero questa notizia. Una preghiera e un abbraccio.

  2. Waltre66 5 anni ago
    Reply

    Ho avuto l’onore e la fortuna di avere in panchina Francesco, prima come giocatore, poi come allenatore e posso dire, senza retorica, che era una persona speciale, sia sotto l’aspetto professionale, é stato uno dei primi massaggiatori veri, che sooto quello umano, schietto e sincero, ma sempre pacato . Ciao Francesco e grazie per quello che sei stato! Walter Trentini

  3. luca p. 5 anni ago
    Reply

    Francesco vergari ha accompagnato tutto il mio cammino dagli esordienti alla prima squadra…grande uomo paziente innamorato del calcio…mai una parola di troppo…sempre disponibile…anche lassù sarai un grande

  4. Castriconi Fortunato 5 anni ago
    Reply

    Sentite condoglianze a Fabrizio e famiglia, per la scomparsa di un un uomo del quale conserverò sempre un bellissimo ricordo. E’ stato il mio massaggiatore per diversi anni nelle giovanili del Grosseto ed era un uomo al quale volevamo tutti bene, sia per la sua disponibilità e competenza ma io soprattutto per il suo modo pacato e affettuoso di parlare, sempre con il sorriso. Io lo ricorderò sempre con affetto.

  5. marco bernardini 5 anni ago
    Reply

    Ciao francesco maestro di vita e di sport. tante volte mi hai massaggiato su quel lettino. anche quando non ne avevo bisogno; tu lo capivi ma mi assecondavi comunque…….RIP

  6. Sergio Pastorello 5 anni ago
    Reply

    È una di quelle persone che si ricorda per tutta la vita.Anche se erano anni che non lo vedevo più ,nella mia mente rimangono scolpite ancora le sue parole durante i massaggi…Pasto per fare una tua gamba mi ci vuole tutto il primo tempo….ed era era sempre così….riposa in pace e condoglianze alla famiglia.

  7. Condoglianze sincere alla famiglia …che dire Francesco era unico e inimitabile un abbraccio alla famiglia vincenzo sabatini

  8. Leonardo Olivelli 5 anni ago
    Reply

    Ciao francesco,
    rimarrai per sempre nel cuore dei ragazzi che sono passati dal settore giovanile del GR..
    eri un grande uomo di sport e di vita, che regalavi sempre perle di saggezza grazie di cuore per tutto…
    un abbraccio

  9. Luciano Sacchini 5 anni ago
    Reply

    Ciao Francesco quante fasciature e quante battute fatte insieme in quella baracca di lamiera, dove chiunque trovava una parola gentile …. eri veramente unico, ti ricorderò sempre con affetto … sentite condoglianze alla famiglia

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

300X250 FIXED (VALIDO SOLO PER IL MOBILE - DA INSERIRE PRIMA DELLA CHIUSURA DEL TAG BODY)