Interviste, Orlandi: “Spero che il vero Grosseto sia quello del primo tempo”

Nevio Orlandi

NEVIO ORLANDI (allenatore Grosseto): << Abbiamo sofferto, ne sono cosciente, la squadra ha fatto un ottimo primo tempo nel quale siamo stati poco cinici. Dovevamo chiudere il risultato facendo il tre a zero, questo non è successo e qualche altra cosa non è stata fatta modo giusto. Il cambio del terizno ci ha mandato in difficoltà: Libutti aveva avvertito un po’ di giramento di testa nell’intervallo l’abbiamo fatto rientrare, ma avvertiva ancora questo fastidio. Io spero che la squadra sia quella del primo tempo, non bisogna scendere nel secondo tempo con la spina staccata, bisogna essere più pratici: quando fai più di cinque palle gol non puoi metterne in porta solo due, poi capita di subire gol e dare fiducia alla squadra avversaria. Tutti quanti hanno dato il massimo, a volte può calare l’attenzione, Di Gennaro dall’alto della sua esperienza è riuscito a tenere la squadra. A Viterbo prepareremo la gara in funzione della squadra avversaria, proveremo diverse cose per cercare di essere duttili anche a partita in corsa e affronteremo questa sfida per dare il massimo di noi stessi>>.

PIETRO ZOTTI (attaccante Grosseto): << Sono tornato al mio vecchio ruolo, aveva già portato frutti anche in passato, oggi stavo bene fisicamente e mi sentivo in grado di fare la prestazione. Abbiamo fatto un primo tempo ottimo, dovevamo sfruttare qualche occasione in più poi secondo tempo, come al solito, si è abbassata la concentrazione e infine beccato quel gol. Bisogna ringraziare il portierino che ci ha messo una pezza. Su queste lacune qui, cercheremo di lavorarci con il mister. Da oggi in poi saremo concentrati sulla prossima sfida. Per Viterbo bisogna stare tranquilli non caricare questa partita troppo, dobbiamo arrivarci al massimo poi chi scenderà in campo venderà cara la pelle. Speriamo domenica di dedicare la prestazione ai tifosi, alla società e soprattutto a noi che ce lo meritiamo>>.

MATTEO NICHELE (centrocampista Grosseto): <<Un bel primo tempo, dove dovevamo essere più cinici, poi nella ripresa abbiamo cominciato ad allungarci, messo da parte l’atteggiamento giusto e fatto troppe giocatine, ma non per sufficienza. Abbiamo fatto 20 minuti brutti nella ripresa dove abbiamo mollato un poco e dato forza una avversaria che non ne aveva sino a quel momento. Dobbiamo toglierci questi difetti perché il tempo a disposizione è sempre meno. Viterbo è la partita che tutti aspettano, è la partita a cui va dato il giusto peso, da vivere serenamente, l’importante è non perde. Fino al 90′ dell’ultima partita poi sarà un campionato tutto da giocare>>.

ROBERTO PALUMBO (attaccante Grosseto): <<Ho sentito una fitta al ginocchio, spero niente di importante, poi sapremo martedì o mercoledì. Se avessi fatto un altro gol sarei stato felicissimo, specie quello nella ripresa, ma è stato bravo il portiere. La partita di Viterbo è la più importante, fondamentale andare lì tranquilli, ci teniamo quanto loro ma non vogliamo viverla con troppa tensione>>.

FRANCESCO DI GENNARO (attaccante Grosseto): <<Abbiamo fatto un secondo tempo nel quale abbiamo buttato tutto quello che avevamo fatto, siamo stati miracolati per come stavamo giocando: è stato un disastro a livello mentale, potevi urlare quanto volevi ma non riuscivamo a cambiare la situaizone. Nel secondo tempo siamo andati in caduta libera, ma siamo stati tutti a sbagliare, peccato perchè era una gara che poteva finire 4 o 5 a zero per noi e non avremmo sprecato tutte le energie nervose, il terzo gol non entrava perché, secondo me, non lo meritavamo>>.

4 Comments
  1. Buttero70 4 anni ago
    Reply

    Bravo Di Gennaro, parole dure ma giuste….lo stesso quando Nichele dice ” troppe giocatore…”….vero Zotti e Lavopa…?

    • Buttero70 4 anni ago
      Reply

      Troppe giocatine…volevo dire…

  2. attilio regolo 4 anni ago
    Reply

    Forza su ragazzi. Fondamentale e’ aver intascato questi tre punti.Ora un attimo di relax e poi accumulare adrenalina nei prossimi giorni fino a domenica, per scaricarla nella partita piu’ importante della stagione.

  3. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Un Grosseto dai due volti: bello nel 1° tempo (ma avremmo dovuto segnare almeno 3 o 4 reti!), irriconoscibile nel 2° tempo (la testa era rimasta negli spogliatoi?). L’importante, comunque, è aver conquistato l’intera posta in palio, in modo da tenere il passo delle altre squadre coinvolte nel “discorso promozione”. Adesso dobbiamo pensare solo al prossimo, decisivo scontro con la corazzata Viterbese… Forza Grifone! Io ci sarò!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news