Silenzio da Albinia, Cinelli salvo?

Nessuna nuova, buona nuova. Ad Albinia tutto tace dopo la sconfitta di Sinalunga e la panchina di Cinelli, per adesso, sembrerebbe salva.

La squadra si è incartata in una serie di risultati negativi e classifica dei rossoblu si è complicata, ma i maremmani non devono tirare i remi in barca: Sgherri e compagni devono evitare ad ogni costo l’ultimo posto per giocarsi il tutto per tutto ai playout.

La partita a Tre con Chiusi e Calenzano è ancora aperta ed il team albiniese è chiamato a risollevarsi. Domenica al Combi contro la capolista Castelnuovese serve l’impresa per mantenere aperta la porta al sogno, poi i rossoblu andranno a Calenzano ed allo stadio Magnolfi sarà sfida al calor bianco per evitare l’ingrato ruolo di maglia nera del girone.

5 Comments
  1. Player 6 anni ago
    Reply

    Ottimo gesto della dirigenza albiniese, che dimostra grande maturità facendo capire di prendersi direttamente le proprie responsabilità per certe scelte fatte, e non addossandole al proprio tecnico come invece troppo spesso accade.

    • borra 6 anni ago
      Reply

      Maddeche! Cè già Cameli, ma quale dirigenza albiniese! ahahahah

  2. Ovvio 6 anni ago
    Reply

    In queste situazioni mi sembrerebbe ovvio mandare via l’allenatore…visto che le ha azzeccate poche,e anche per dare una scossa alla squadra! Ma come mai Marzocchi non gioca mai?

  3. IO LO SO 6 anni ago
    Reply

    L ALLENATORE LO FA CAMELI GIA DA UN PO …..SIETE TUTTI CIECHI AD ALBINIA

    • exitfrom 6 anni ago
      Reply

      STIAMO VICINI ALLA SQUADRA NON CRITICHIAMO VENITE A VEDERE LE PARTITE E FACCIAMO IL TIFO QUESTI RAGAZZI HANNO BISOGNO DI QUESTO.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW