Connect with us

Baseball

UnipolSai Fortitudo di forza, il Godo sgambetta San Marino

Nell’anticipo del venerdì sera la UnipolSai Fortitudo Bologna regola 10-1 il Camec Collecchio mentre il San Marino incappa nella prima sconfitta in campionato, a Godo, per 4-0

Sorpresa nell’anticipo del venerdì sera in Serie A Baseball: prima vittoria in poule Scudetto per il Godo Baseball, che infligge il primo K. O. in campionato al San Marino di Doriano Bindi, battuto per 4-0. Nessun problema invece per la UnipolSai Fortitudo Bologna che vince per 10-1 contro il Camec Collecchio.

L’UnipolSai Fortitudo Bologna trema per quasi metà partita ma un big inning nel quinto inning permette ai felsinei di prendere il largo, per poi piegare il Camec Collecchio con il risultato di 10-1.

Non è un inizio semplice per la formazione di Daniele Frignani, tornata a pensare al campionato dopo il terzo posto in Coppa Campioni. Entrambe le squadre riescono ad arrivare in base già nel primo inning, ma il secondo attacco del Collecchio rischia di rivelarsi decisivo: due errori difensivi – uno di Renzo Martini in terza base e l’altro di Osman Marval in prima base – mettono nei guai il lanciatore partente Claudio ScottiSimone Calasso arriva in prima base su una battuta destinata a Martini, che non trattiene, poi, con un eliminato, il corridore collecchiese sprinta verso la seconda mentre uno swing di Maicol Lori trova Marval impreparato in prima, con la palla che si ferma in zona di foul a destra. Mentre Lori decide di non rischiare l’avanzamento in seconda, Calasso è decisamente più spregiudicato e punta tutto su casa base, dove arriva salvo. Nella parte bassa del secondo inning si infiammano gli animi bolognesi: su una chiamata di terzo strike, Ericson Leonora protesta e sfoga la frustrazione spaccando la mazza a casa base. Reazione che non va giù all’arbitro capo Sebastian Iacopo che prontamente espelle il forte battitore bolognese, causando la reazione di Daniele Frignani, espulso poco dopo per proteste. Manuel Santana (4.1IP, 7H, 5ER, 3BB, 4K) nel frattempo trova la chiave per dominare l’attacco della Effe. Lo stesso fa Claudio Scotti (5IP, 2H, R, BB, 11K), che inaugura una lunga serie di eliminazioni interrotte soltanto dai singoli di Alessandro Deotto (nel quarto inning) e Leonardo Alfieri (nel quinto inning). Proprio il quarto e quinto inning si rivelano decisivi ai fini del risultato finale: un singolo di Marval (poi sacrificato in seconda da Dobboletta) dà il la al pareggio che arriva su una battuta da due basi di Ernesto Liberatore. Un inning più tardi, dopo il primo out sul primo battitore (van Gurp), Santana riempie le basi con due singoli ed una intenzionale prima di cedere un punto dalla valida di capitan Dobboletta. La sua giornata finisce in favore di Diego Fabiani che tuttavia comincia male e con tre basi su ball ed un groundout (Riccardo Bertossi) fa entrare altri tre punti per il parziale di 5-1.

Forte del vantaggio acquisito, Fabio Betto chiama in causa Alex Bassani (2IP, 4K) mentre l’attacco incrementa il vantaggio: nella parte bassa del sesto inning il nuovo entrato Francesco Nardi riempie le basi per subire poi un punto su volata di sacrificio (Niccolò Loardi) e su un lungo fuoricampo da tre punti che porta la firma di Riccardo Bertossi per il 9-1.

La partita scorre via con la Fortitudo che si fa pericolosa nel settimo (dove riempiono le basi senza però colpire) e nell’ottavo (dove arriva il punto del definitivo 10-1 con sac fly di Dreni) mentre Filippo Crepaldi e Matthias Zotti trovano gli ultimi sei out senza problemi.

IL TABELLINO

Il Godo Baseball di Stefano Naldoni sgambetta il San Marino, regalando al venerdì sera di Serie A Baseball il risultato che non ti aspetti: 4-0 sui titani. Per la formazione di Doriano Bindi si tratta della prima sconfitta dopo 19 partite di campionato, tra primo turno e secondo turno, risultato che torna a regalare speranze importanti al Nettuno BC 1945, domani in campo contro Cagliari. I titani pagano a caro prezzo una giornata sfortunata nel box di battuta: sono 12 gli uomini lasciati in base e tante le occasioni non sfruttate specialmente con le basi piene, dove nel terzo inning a negare i punti è stato uno sfortunato doppio gioco 1-5 e nel sesto inning gli out sulle battute di Lorenzo Morresi e Simone Albanese.

Il San Marino è la squadra che ha avuto più occasioni mentre il Godo è stato costretto a giocare di rimessa a causa dei lanci di Luca Di Raffaele (4IP, H, 2BB, 7K), sostituito per iniziare il quinto inning da Nicola Garbella. Il cambio sul monte però non porta giovamenti, soprattutto a causa di una difesa poco solida: il lanciatore italo-statunitense subisce un singolo da Marco Sabbatani, poi, sulle smorzate di Mattia Bucchi e Samuele GalliLeo Ferrini si fa trovare impreparato in terza base mentre un lancio che si stampa contro Luca Servidei regala il primo punto al Godo che poco più tardi va sul 3-0 grazie alle battute di Albert (singolo) e Davide Meriggi (out produttivo interno). L’attacco del San Marino toglie di mezzo il partente avversario Matteo Galeotti (5.1IP, 4H, 6BB, 4K) ma contro il giovane Riccardo Focchi e Gabriele Piumatti non va avanti. Tornano invece a far del male i Goti, che nella parte bassa del settimo inning tolgono di mezzo Nicola Garbella (rilevato da Mazzocchi) con il punto del 4-0 che porta le firme di Samuele Galli (base su ball), Erik Gelli (doppio) e Achmed Albert (singolo) mentre Gabriele Piumatti apre il nono inning mettendo due uomini in base (Morresi, base su ball, e Albanese, singolo) per poi chiudere l’incontro con le prese al volo di Davide Meriggi e Achmed Albert su Tromp e Ferrini e con il decisivo strikeout sul pericoloso Federico Celli.

Advertisement
Click to comment
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copyright © 2021 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x