Calcioscommesse: Savona e Teramo in D, Catania in Lega Pro

ROMA – Il Tribunale Federale della Figc ha emesso le sentenze sul filone di inchiesta emersi dalle procure di Catania e Catanzaro, le decisioni più importanti riguardano il Catania di Pulvirenti che viene retrocesso in Lega Pro con un penalizzazione di 12 punti da scontare nella prossima stagione, si tratta di una condanna a pena aumentata rispetto alle richieste dell’accusa. Retrocesse in Serie D invece il Teramo e il Savona, compagne del Grosseto nel passato campionato di Lega Pro che dovranno ripartire dai dilettanti (e forse incontrare di nuovo i maremmani) senza penalizzazioni; solo un punto di penalizzazione per l’Aquila con il direttore degli abruzzesi Ercole Di Nicola inibito per due anni (più 25 mila euro di multa). Fra le condanne si nota il nome di Enrico Ceniccola (6 mesi di inibizione) che aveva quasi perfezionato l’acquisto da Camilli dell’Us Grosseto la scorsa estate. Si tratta di sentenza di primo grado, sono previste 48 ore di tempo per richiedere l’appello.

3 Comments
  1. o no 4 anni ago
    Reply

    … fra le condanne si nota il nome di Cennicola …. che a Grosseto avevamo già accolto a braccia aperte!

  2. sportivo 4 anni ago
    Reply

    mai gli allenatori e i giocatori di queste squadre condanate non sapevano nulla?marcolin che tanto si pavoneggiava dopo le vittorie del catania non sapeva che la partita era stata comprata.che vergogna

  3. Amiatensis 4 anni ago
    Reply

    Vorrei che qualcuno tentasse di spiegarmi il senso di una sentenza che, almeno a me, ha fatto rabbrividire.
    Dunque, vediamo se ho capito bene: Pulvirenti si compra almeno cinque partite di fine Campionato, lo prendono con le mani nella marmellata, vuota il sacco e il suo Catania viene RETROCESSO DI UNA CATEGORIA (Lega Pro, dove sarebbe comunque finito senza i risultati farlocchi) con la penalizzazione di 12 punti.
    Il Teramo (che aveva stradominato il proprio Girone) non si sa per quale motivo decide di concordare il pareggio a Savona: il risultato è, per il Teramo, che era meritatamente approdato in Serie B dopo un fantastico Campionato, la RETROCESSIONE DI DUE CATEGORIE, in Serie D e stessa sorte tocca al Savona.
    A parte gli evidenti due pesi e due misure adottati, io mi domando: ma LIVORNO, TRAPANI, VARESE, LATINA e TERNANA che hanno venduto le partite al Catania, per quale motivo nessuno le ha cercate e figuriamoci se inquisite e infine neanche
    lontanamente sanzionate!??!??????!??? Palazzi vuol forse convincerci che, invece che con giocatori e dirigenti, Pulvirenti abbia preso accordi con l’omino del bar dello stadio di ognuna di queste cinque città!???!
    Roba da chiodi…..

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news