Balloni: “Arbitraggio inaccettabile, se il Gubbio deve vincere il campionato che lo faccia sul campo”

Nella foto il presidente del Gavorrano, Paolo Balloni

MONTECATINI. Duro intervento del presidente del Gavorrano, Paolo Balloni, che ai microfoni di Gs ha sfogato tutta la sua rabbia per un arbitraggio che si è manifestato inadeguato per un big match di Serie D.

<<Mi scuso per lo sfogo e l’intromissione, ma come sapete non siamo soliti a lamentarci degli arbitraggi né amiamo avere puntati i riflettori su di noi. Purtroppo, però, oggi non possiamo sottacere l’atteggiamento vessatorio nei nostri confronti da parte del direttore di gara, che si aggiunge a quello subito dello scorso turno. Ringraziamo i giocatori, che nonostante la sconfitta nei minuti di recupero e in inferiorità numerica, sono stati fantastici, dando lezione di calcio anche oggi. Magnifici anche i tifosi al seguito, che sono rimasti allibiti per le decisioni arbitrali alle quali hanno assistito. Non accettiamo di vederci arbitrare da un direttore di gara così scadente in un match così importante, che ha visto affrontarsi la prima contro la terza del girone.
Siamo una piccola realtà e se il Gubbio deve vincere il campionato lo deve fare sul campo e non con questi aiuti. Anche oggi la partita è stata falsata dalle decisioni arbitrali: un rigore inesistente, un cartellino rosso nei nostri confronti a dir poco esagerato per un fallo a centrocampo del nostro capitano e un penalty sacrosanto per noi non assegnatoci. Addirittura i nostri avversari erano imbarazzati e in campo si sono scusati con i nostri giocatori in occasione del rigore ottenuto ingiustamente. Nonostante tutto, abbiamo raggiunto il pari in inferiorità numerica e abbiamo ceduto solamente nel recupero finale. A questo punto, ci auguriamo che il campionato possa essere il più regolare possibile e possa proseguire in maniera adeguata>>.

1 Comment
  1. ser 4 anni ago
    Reply

    Ho visto le immagini a TV9 ed in effetti il rigore non esiste, il difensore è entrato sulla palla tanto è che questa ha deviato nel suo percorso

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news