Piombino-Grosseto 2 a 0, le pagelle biancorosse. Ciolli il migliore

GROSSETO 5.5 D’accordo le assenze, ma quando capitano le occasioni (poche o tanche che siano) vanno sfruttate. Oltretutto, tanti errori individuali e, quel che è peggio, nessuno va su Rocchiccioli, poi libero di insaccare.

Cipolloni, 6 Il portiere unionista rimane praticamente inoperoso per tutta la partita e non può nulla sui due gol subiti.
Ciolli, 6.5 Annulla Papa ed è sempre uno dei più lucidi tra i biancorossi.
Cosimi, 5.5 Il capitano si batte come un dannato, ma ha sulla coscienza il gol del pari, mandato alto sulla traversa da posizione favorevole.
Vegnaduzzo, 5.5 L’attaccante italo-argentino viene preso nella morsa dei due centrali piombinesi, Fatticcioni e Rocchiccioli, ma non è in giornata.
Borselli, 5 Schierato come regista basso di centrocampo, gioca un’infinità di palloni, ma sbaglia moltissimi appoggi. Un po’ meglio quando si scambia di posizione con Berretti.
Mesinovic, 5.5 Il possente difensore unionista non appare quasi mai pulito negli interventi.
Sabatini, 5.5 Sulla sua fascia ha che fare con un due spine costanti rappresentate da Cecchini e Catalano e non può spingere come sa fare.
Faenzi, s.v. Il buon Giulio deve uscire per infortunio dopo appena 8′. Per lui un probabile grave problema a un ginocchio. Di fatto, è l’ennesimo infortunato grave del Grosseto in questa stagione. Viene sostituito da De Carolis.
Bartalucci, 5 Soffre a lungo gli avversari sulla sua fascia, ma in qualche modo riesce a contenerli. Le immagini, però, mostrano il giocatore scordarsi di andare su Rocchiccioli, che, tutto solo, realizza il gol dell’1 a 0.
Berretti, 5.5 Il centrocampista ha qualità ed esperienza, ma oggi non le trasmette ai suoi compagni risultando in alcune circostanze troppo fumoso.
Nigiotti 5.5 Tanta corsa e pochi spunti. Sfiora, però, il gol su punizione al 45′. Esce al 71′ sostituito da Coli.
De Carolis, 6 Sostituisce Faenzi dopo appena 8′. Si danna l’anima correndo su ogni pallone e provando a fare giocate, ma non incide.
Coli, s.v. Entra al 71′ per Nigiotti.

mr. Consonni, 6
Porta il Grosseto per la prima volta in una finale di Coppa Italia, ma contro il Piombino (assai più forte del S. Miniato) è costretto a schierare l’ennesima formazione obbligata. Prova a vincere l’incontro, ma non è proprio giornata.

Arbitro 
Mirabella 6,5 Conduzione di gara senza eccessive sbavature, facilitata dalla correttezza in campo. Non sanziona, però, in un paio di circostanze degli evidenti falli da giallo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news