Connect with us

Grosseto Calcio

Pincione a Gs: “Lavoriamo per vincere, il resto sono chiacchiere”

Published

on

Grosseto. Stamattina, poco prima della conferenza stampa di mister Giacomarro, abbiamo avuto modo di parlare col presidente e col suo staff, un incontro che è stato l’occasione per alcune dichiarazioni di Pincione stesso. <<Senti, Yuri, visto che sei qua, approfitto per dirti alcune cose in merito alle notizie apparse su Grosseto Sport in questi giorni. Parto dal fatto che è vero che ho rimandato il mio ritorno a New York, ma ti garantisco che ero perfettamente al corrente della scadenza del mercato di Serie D, così come lo erano i miei collaboratori, che hanno la mia piena fiducia. Voi fate bene a criticarci se sbagliamo e a spronarci a fare sempre meglio, ma quello che deve essere chiaro è che siamo una società forte, seria, corretta e, soprattutto, con la volontà di vincere. I soldi li abbiamo messi noi, senza chiedere nulla a nessuno. Il settore giovanile, lo ricordo, partito da zero, sta assumendo una sua precisa fisionomia. Ovviamente ci sono delle difficoltà, ma parecchie sono di tipo logistico. Ti sembra normale che il Grosseto non abbia spazi sufficienti per far giocare i propri ragazzi? Dove dobbiamo portarli ad allenarsi? A Firenze? Aldilà di tutto, però, in questo momento devono parlare i fatti: la squadra deve vincere e noi dobbiamo lavorare in silenzio. Questa è una fase delicata da gestire, nella quale servono tranquillità e freddezza. Il resto, sinceramente, non mi interessa. Sono venuto qui per vincere e lavoro tantissime ore al giorno insieme al mio staff (Iapaolo, Multineddu e Gorelli, tutti presenti alla chiacchierata, ndr) per l’obiettivo che ci siamo prefissati. Tutto qua>>. A turno, poi, Iapaolo, Multineddu e Gorelli hanno ribadito e rinforzato le parole del presidente, sottolineando l’unità d’intenti e la voglia di arrivare al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi societari.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
29 Comments

29 Comments

  1. attilio regolo

    19 Set 2015 at 15:13

    Era necessaria una dichiarazione di questo tipo da parte del Presidente.
    Siamo tutti più rincuorati.
    E ora , forza Grosseto!
    Senza se e senza ma.

  2. enrico

    19 Set 2015 at 15:35

    Siamo così poco abituati alla trasparenza ed alla comunicazione che commettiamo ancora l’errore grossolano di correre dietro ai sussurri ed al sentito dire e parlo di tutta la città e non di singole persone o mezzi di comunicazione. Se ci fidiamo un pò di queste persone, e finora non ci è stato niente per alimentare la nostra sfiducia , atteniamoci ai fatti ed alle dichiarazioni ufficiali ed il resto lasciamolo ad un recente, triste, per la comunicazione, passato. FORZA GRIFO .

  3. Gian

    19 Set 2015 at 16:22

    Grande presidente, finché si faccia sentire più spesso, siamo tutti per lei e il Grosseto, sono ottimista, i risultati arriveranno. SEMPRE FORZA FROSSETO

  4. Dario

    19 Set 2015 at 17:47

    Bene..un po di incazzaggine non fa mai male….!Avanti!!

  5. massimo

    19 Set 2015 at 20:28

    Bene il presidente! Tutti uniti vinceremo! Avanti Grifone!

  6. Doc55

    19 Set 2015 at 21:24

    Un grande, comunque!

    • pablo

      20 Set 2015 at 07:42

      mi sa che a chiacchierare sei bravo te presidente… intanto s’è perso Mirri.

      • ser

        20 Set 2015 at 09:48

        Ti dimentichi che ci ha messo anche dei soldini e che ci ha iscritto alla serie D. Se sei un messicano torna sotto il sombrero

        • Maremmano Vero!!!!

          20 Set 2015 at 17:24

          A me sembra piu’ un Rosellano.

  7. Tot

    20 Set 2015 at 08:10

    Oggi spero di vedere de masi in campo così finalmente avremo un vero esterno

  8. Steganos

    20 Set 2015 at 08:11

    Lei presidente non si deve giustificare. Si tratta di 10/20 fenomeni da tastiera che trovano su internet il loro piccolo momento di gloria o di 4 cafoni da stadio che offendono tutto e tutti. I veri tifosi e le persone intelligenti sanno benissimo la grande fortuna di averla qua e la grande opportunità per il Grosseto calcio che lei rappresenta. Forza FC e forza grazie per quello che sta facendo!

    • abe

      20 Set 2015 at 10:27

      Poi ci sono i fenomeni come sto pablo…

  9. Settore giovanile

    20 Set 2015 at 08:14

    Forse per il Settore giovanile non si è affidato alle persone giuste, quelle che come sempre chiacchierano tanto, poi mettono poco sul campo, capaci di vendere fumo, ma, all’atto pratico, quando c’è da costruire davvero si dileguano dietro a scuse ridicole. Le idee di questa nuova società sono davvero interessanti, anche per i giovani, ma questo non può essere che un anno di transizione!!! La prima squadra é un’altra cosa, ma se si assesta, è davvero una fuoriserie!

  10. Grifo1912

    20 Set 2015 at 08:18

    Limpidezza, chiarezza, onestà intellettuale, rispetto per tutti. Per i tifosi in primis, per la stampa poi. Cose mai viste e neppure mai sognate. Certamente qualche errore lo faranno perche chi fa a volte puo sbagliare, ma la volonta di fare bene mi pare gigantesca.
    Io ho sempre mal tollerato i comportamenti, tutti, di un passato l’esatto opposto di questo odierno.
    Non vinceremo? Secondo me abbiamo gia vinto.
    Un clima democratico e civile

    • Mikele69

      20 Set 2015 at 09:51

      Che città strana Grosseto! Siamo sempre i soliti 4 gatti allo stadio e non si riesce nemmeno a remare nella stessa direzione. Siamo a pensare al castrense Che ci ha fatto vivere bei momenti e poi ci ha abbandonato in malo modo e non è carino, per cui basta parlarne, fa parte del passato. Ora c’è la nuova società che è stata da applausi e alla quale bisogna riporre la massima fiducia e rispetto. Fino alla fine forza Grosseto! Non tifo x gli squadroni ma tifo te! Sbornia biancorossa!

    • attilio regolo

      20 Set 2015 at 11:27

      Apprezzabile, caro Grifo1912, questa tua continua aspirazione al bon ton, ma sembri dimenticare che un torneo di calcio durissimo come la serie D, per il quale si afferma con chiarezza la volontà di vincere, intendi bene, Grifo1912, non semplicemente di partecipare ma di “vincere”, non è una palestra di fitness, ma una a vera e propria “plaza de toros” dove se non infilzi tu il toro è lui che incorna te e ti ammazza.
      E non facciamoci ingannare troppo dalla forma corretta e civile dell’attuale Presidente, agli antipodi di quello che lo ha preceduto, perchè chi come Mr. Pincione ha deciso di intraprendere un’iniziativa della dimensione e difficoltà come questa del salvataggio e rilancio di un’intera comunità sportiva allo sbando quale era fino a qualche settimana fa il Grosseto Calcio non puo’ non avere, dietro la facciata gentile, una volontà di ferro e un decisionismo al limite della spietatezza.
      Buona Domenica a te e all’FC Grosseto.

      • Mikele69

        20 Set 2015 at 13:23

        Fare i tifosi venendo allo stadio e non i presidenti please! Di quello Ne basta uno! Forza grifo sempre e comunque! Sbornia biancorossa!

      • Grifo65

        21 Set 2015 at 11:01

        Ciao regolo amico mio…. come hai visto il Grosseto in trasferta?

    • Grifo1912

      20 Set 2015 at 17:28

      Io penso che invece in questa citta non si puo fare neppure un discorso positivo e di speranza che subito ti si da di traverso in qualche modo. Se non ci sono altri argomenti piu seri si dubita sulla presenza allo stadio o si contesta il paragone fra Camilli e Pincione, andando a ribattere che del primo non se ne deve piu parlare. Come se essere contento che è quasi (dico quasi perche ha lasciato strascichi enormi e rifa pure capolino entrando dalla finestra) sparito fosse un limite o una colpa.
      Si, io sono per Pincione non solo perche ci sta facendo rinascere da una morte maligna, ma anche e soprattutto per la maniera rivoluzionaria con cui lo fa. Una maniera ricca di capacita, di voglia di fare, di rapporti signorili (vedere stampa), di spontanea bonta d’animo (pensate a vari gesti di generosita, AMMeC, bandiere ultras, rinnovo dello stadio, ecc.), di progetti illuminati (vedi Accademy per esempio).
      Ah, signor Michele, io allo stadio ci vengo regolarmente, abbonato da decenni e per qualche anno sono stato pure, regolarmente, dentro al campo. E sono stato pure consigliere di un vecchio club che sta per ricostituirsi. Non è mio mestiere fare il Presidente, ma solo quello di apprezzare, da tifoso, QUESTO presidente, come poco ho sempre apprezzato l’altro, anche quando vinceva, proprio per i suoi modi poco ortodossi.

  11. Gianni mina

    20 Set 2015 at 14:17

    Trovo esilarante che tutti si siano messi a discettare su un pensiero che invece era altro.
    Pincione ha solo detto:
    Yuri sparatele meno grosse!!!
    Perché di base si sentiva risentito dal passare lui e il suo staff per una manica di coglioni.
    E occorre ammettere che c aveva le sue ragioni

    • Yuri Galgani

      20 Set 2015 at 22:25

      Se vuoi fare il simpatico, per lo meno prova a riuscirci.

  12. Grifo1912

    20 Set 2015 at 19:00

    Yuri, finalmente abbiamo trovato uno che capisce tutto, ha capito tutto e che esilarando ridicchia di tutti i nostri discorsi, che a me sinceramente non sembrano poi cosi tanto comici.
    Ci voleva!!! La discussione da ora in poi sara di altissimo livello

    • Yuri Galgani

      20 Set 2015 at 22:23

      Non ti preoccupare, Grifo1912,
      si tratta del solito fenomeno da tastiera, sempre lui, che si sente fico così.
      Poverino, contento lui…

  13. Tak

    21 Set 2015 at 09:29

    In un mese siamo risorti dalle ceneri dove eravamo finiti. Come si può anche minimamente pensare a criticare una società come questa? La speranza di tutti i tifosi e della società è quella di vincere un campionato difficile come quello della D, dove conta solo arrivare primi. Se riusciranno sarà un successo per tutti ma lo sarà anche se non riuscissero. Ricordiamoci che questa società è nata a fine luglio e in un mese ha messo in piedi una squadra con giocatori di valore (pagandoli). Quindi mi sento solo di ringraziare questo presidente, poi a fine annata vedremo se sarà riuscito nell’intento di arrivare primo in classifica, ma anche se non riuscisse sarebbe solo da lodare e ringraziare. Forza Grifone

    • attilio regolo

      21 Set 2015 at 14:43

      Beh, tak, pur contenti della vittoria esterna con l’Astrea e non per prefigurare un insuccesso finale ma solo su di un piano puramente statistico-probabilistico, di questo passo il Grosseto non può arrivare primo ma tuttalpiù puo’ aspirare insieme ad altre squadre al secondo posto che purtroppo per la serie D vale poco o niente specie per una società ambiziosa come la Grosseto Group di Mr Pincione.
      Si guardi infatti alla statistica dei punteggi finali delle vincitrici di tutti i gironi della serie D dello scorso anno.
      La peggiore , sempre sul piano esclusivamente statistico è stata se non sbaglio la Robur Siena nel girone E che ha fatto 72 punti in 34 partite con una media di 2,118 punti circa a partita.
      Tutte le altre vincitrici presentano curriculum statistici migliori.
      Ebbene il Grosseto per ora con 8 punti in quattro partite ha una media di 2 punti a partita inferiore a quella della Robur Siena.
      Insomma per rientrare nella media di una potenziale vincitrice , senza peraltro essere comunque sicuro di vincere il campionato, il Grosseto dovrà per forza di cose vincere la prossima partita in casa con l’ostica Olbia, anche perché dopo arrivano difficili e imprevedibili trasferte specie quelle in terra sarda.
      Saluti.

      • attilio regolo

        21 Set 2015 at 17:24

        Scusami, Tak, consultando meglio le statistiche noto che le vincitrici dei gironi A e B hanno fatto leggermente peggio della Robur Siena ma restando comunque sopra i 2 punti a partita.
        Se il Grosseto dovesse invece solo impattare con l’Olbia andrebbe nettamente sotto i 2 punti a partita e dopo diventerebbe problematico recuperare..

        • Tak

          22 Set 2015 at 10:27

          Hai ragione Attilio Regolo per vincere un campionato difficile come quello di Lega D ci vogliono le vittorie.. e tante. Infatti come ho scritto è l’auspicio sia dei tifosi che della società. Sarà difficile raggiungere l’obiettivo ma non posso che lodare questa società che in un mese ha fatto il possibile per mettere in campo una squadra che sulla carta ha le potenzialità per raggiungere il traguardo. Certo è che il presidente ci crede e noi ci speriamo ma comunque vada è Mia convinzione che non potrò che lodare questa società e questo Presidente per quello che ha cercato di fare in pochi giorni. Costruire da zero una società, metterci soldi, costruire una squadra che abbia le potenzialità per vincere un campionato, rinnovare uno stadio ecc. cosa possiamo chiedere oltre ad un presidente come Pincione? Io ci credo, non nella vittoria finale (lo spero) , credo che abbiamo una società che vuole fare bene e disposta a investire e per questo se vinceremo il campionato sarò felice e se non riuscisse, sarò grato ugualmente per quello che ha provato a fare. Sicuro che le ambizioni ci sono e che farà di tutto per farci risalire dove meritiamo. un abbraccio e Forza Grifone!

          • attilio regolo

            22 Set 2015 at 16:33

            Sei una brava persona, Tak, e fai ragionamenti corretti sensati e in larga parte condivisibili.
            Ma anche a te ti devo mettere in guardia come ho già fatto con Grifo1912.
            Questi signori del Grosseto Group, ne sono profondamente convinto, non sono venuti qui in Maremma per partecipare ma per vincere su tutto il campo non solo sul piano sportivo calcistico e se qualcuno o qualcosa ostacolerà o non si mostrerà idoneo a questo primario obbiettivo la pagherà salata qualsiasi sia il grado di responsabilità occupato.
            A cominciare dal terzo esordio in casa contro l’Olbia, domenica prossima, allo Zecchini, dove la squadra non è ancora riuscita a vincere e vincere bene, per una primaria esigenza di immagine e non solo di punteggio.

  14. Grifo65

    21 Set 2015 at 11:06

    UN PRESIDENTE C’E’ SOLO UN PRESIDENTE, UN PRESIDENTE!!!!! PINCIONE FACCI SOGNARE! REGALACI STA GIOIA!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi