Editoriale – Coppa MiniPassalacqua: impiegare tutti i ragazzi in rosa deve essere un dovere

Pallone Pallone

Grosseto. È iniziato e subito è stato un grande successo di pubblico il “MiniPassalacqua”, sotto la regia di Francesco Luzzetti e della sua squadra di preziosi collaboratori.
Un torneo che quindi con il passare degli anni sta aumentando il suo fascino e la sua importanza.
Ho notato una cosa, però, che stona e che certamente non dipende dall’organizzazione, ma che sicuramente potrà fare qualcosa nel prossimo anno.
Trattandosi di un trofeo che riguarda la categoria Giovanissimi secondo il mio parere le società dovrebbero far giocare tutti gli elementi che il tecnico porta in panchina ed invece il più delle volte vedo che alcuni di questi non vengono chiamati in causa.
Infatti, pare che non tutti gli allenatori riescano a capire aspetti che vanno oltre il risultato che a questi livelli dovrebbe essere considerato un elemento secondario.
Purtroppo, se il calcio provinciale non sta così bene, dipende da tanti altri fattori, ma questi piccoli segnali fanno capire che non si comprende come si può e si deve far crescere un settore giovanile.
La mia idea, che vorrei lanciare all’organizzazione, se possibile a livello di regolamento, è quella di introdurre dalla prossima edizione l’obbligatorietà di far scendere tutti gli uomini in campo almeno 10 minuti, pena la sconfitta a tavolino.
La mia può essere vista come una provocazione, ma sarebbe un modo utile ed intelligente per dare la giusta risposta a chi magari pensa solamente al risultato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW