Connect with us

Calcio

San Marino-Grosseto 1 a 1. Torromino riacciuffa i Titani

Published

on

SAN MARINO (4-3-1-2): Caio; Bregliano, Fogacci, Cammaroto, Benassi; Diawara, Cuffa, Bationo; Sensi (90′, Varone); Musetti (80′, Ferrero), Baldazzi (46′, La Mantia) A disposizione Vivan, Paolini, Palazzi, Bangal Allenatore Fulvio D’Adderio

GROSSETO (3-4-1-2): Baiocco; Ferraro (74′, Pichlmann), Biraschi, Legittimo; Formiconi, Onescu, Verna, Paparusso; Volpe (64′, Lugo); Torromino (cap.), Fofana A disposizione Mangiapelo, Burzigotti, Albertini, Boron, Okosun Allenatore Massimo Silva

Direttore di gara: Antonio Eros Lacagnina di Caltanissetta

Assistenti: Domenico Lacalamita e Stefano Viola, entrambi di Bari

Reti: 52′ Bationo (Sm), 76′ Torromino su rigore

Ammoniti: 36′ Onescu

Espulsi: 75′ Benassi (Sm)

Corner: 7 a 5 (p.t. 3 a 0)

Recupero
: 4’ nel secondo tempo.

Note: Grosseto in maglia rossa, con banda trasversale bianca. Padroni di casa in maglia bianca. Presenti circa trenta tifosi grossetani. Pomeriggio primaverile. Campo in buone condizioni.

Serravalle (San Marino). Tanta paura. Ecco cosa ha provato il Grosseto dopo il gol del vantaggio sammarinese, giunto, manco a dirlo, sugli sviluppi di un calcio piazzato. In quei minuti si è concretizzato lo spettro dei play-out, ma il Grifone, dopo un attimo di sbandamento, ha trovato il meritato pari col gol di Torromino su rigore, il tredicesimo stagionale (record per l’attaccante crotonese) e avrebbe potuto anche vincere la partita, soprattutto perché i Titani in occasione del penalty sono rimasti in dieci per l’espulsione diretta di Benassi. Gli unionisti ci hanno provato con le conclusioni di Pichi e Torromino, ma la palla non è voluta entrare e alla fine è stato 1 a 1. Un peccato gigantesco non aver vinto al San Marino Stadium, soprattutto in considerazione dei risultati odierni, che hanno accorciato terribilmente la classifica in coda e riaperto il campionato in vetta. A quanto pare, questa stagione è nata storta e il Grosseto è destinato a soffrire fino in fondo. Domenica prossima, poi, neanche a farlo apposta, il calendario metterà di fronte il Grosseto e il Prato, in un derby che probabilmente dirà se saranno play-out o meno per entrambe le formazioni. I lanieri non perdono da una vita e sono in forma, il Grifone, invece, molto meno, proprio per questo occorrerà una prestazione adeguata da parte degli unionisti e, magari, una buona presenza di sostenitori grossetani sugli spalti dello Zecchini.

Fofana impreciso Quello odierno tra San Marino e Grosseto è un incontro importantissimo in chiave salvezza. D’Adderio deve rinunciare ad alcune pedine importanti, mentre Silva fa a meno di Della Latta, squalificato e di Monaco, infortunato. Come detto, un match da vincere o, comunque, da non perdere per entrambe le formazioni. Infatti, con i tre punti i Titani potrebbero sperare di evitare la retrocessione diretta, mentre il Grifone si allontanerebbe dal pericolo della zona play-out. Dunque, partita combattuta, ma corretta e Grosseto che, dopo un breve momento di marca sammarinese, prende le redini del gioco e sfiora il gol in due occasioni, al 16’ e al 19’, sempre con Fofana. Al 26’, poi, il francese segna, ma è in fuorigioco. Il San Marino replica col colpo di testa di Benassi al 24’, ma la palla è alta sulla traversa. Al 34’, invece, è Torromino a tirare da fuori area, ma Caio si inginocchia e para. In pratica, il primo tempo, che si chiude senza recupero, è tutto qui.

Bationo illude i Titani, ma poi ci pensa Torro-gol Ad inizio ripresa, D’Adderio manda in campo La Mantia al posto di Baldazzi. I Titani, poi, al 52’, sugli sviluppi di un corner, sbloccano il risultato col tocco vincente di Bationo. Vantaggio a sorpresa e classifica che cambia totalmente con i padroni di casa che in questo momento sopravanzano il Pro Piacenza, un piazzamento che significherebbe play-out anziché retrocessione diretta. Il Grosseto, al contrario, viene risucchiato definitivamente nella zona play-out e vede concretizzarsi tutti gli incubi peggiori. Ormai i biancorossi sono proprio confusi e non trovano la forza necessaria per far male. Al 64’, poi, la punizione dalla lunga distanza calciata da Torromino finisce facilmente tra le braccia di Caio, ben posizionato. Sembra quasi una resa, ma Silva effettua due cambi fondamentali: al 64’ Lugo al posto di Volpe e al 74’ Pichlmann per Ferraro. In pratica, si tratta di un Grosseto a trazione anteriore che ottiene subito il meritato premio. Infatti, al 75’, Caio sbaglia l’uscita in presa bassa, Lugo si avventa sulla palla e Benassi lo stende. È rigore, che Torromino trasforma magistralmente riportando le squadre in parità. Il San Marino, invece, è in dieci per l’espulsione diretta di Benassi, ma prova comunque a far male e al 78’ batte tre calci d’angolo consecutivi, in uno dei quali è provvidenziale Baiocco. Per il resto, c’è solo il Grosseto, che tiene palla e tenta di vincere la partita con le conclusioni di Pichlmann e Torromino, ma senza alcun esito. E quando scatta il 90’, Lacagnina concede 4’ di recupero finali che il San Marino riesce a far trascorrere con la palla quasi sempre nella metà campo unionista.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

10’ Primo tiro della partita con Torromino, che conclude da circa 30 metri. Palla di poco alto sulla traversa.
15’ Altra conclusione grossetana da fuori area, con Volpe. Pallone sul fondo.
16’ Grosseto vicino al vantaggio col colpo di testa di Fofana su cross di Formiconi. La palla esce facendo la barba al primo palo.
19’ Seconda grande occasione per il Grosseto, ancora con Fofana, che su rasoterra di Paparusso dalla sinistra tocca la sfera, ma trova sulla traiettoria l’intervento decisivo di Caio.
24’ Colpo di testa di Benassi alto sulla traversa.
27’ Gol del Grosseto segnato da Fofana non convalidato per fuorigioco dello stesso giocatore francese.
34’ Destro di Torromino. Caio para.
36’ Ammonito Onescu.
45’ L’arbitro Lacagnina manda le squadre negli spogliatoi senza concedere recupero.

SECONDO TEMPO

46’ Primo cambio della partita. Nel San Marino esce Baldazzi ed entra La Mantia.
52’ GOL! San Marino in vantaggio. Bationo sblocca la partita con un tocco decisivo nato sul batti e ribatti del quarto calcio d’angolo sammarinese. Il Grosseto invoca l’annullamento della rete, ma l’arbitro la convalida.
57’ Punizione a girare di Torromino dalla lunga distanza. Caio para senza problemi.
62’ Sventola di La Mantia da 30 metri. Palla sul fondo.
64’ Silva avvicenda uno spento Volpe con Lugo.
65’ Colpo di testa si Lugo. Sfera fuori passando vicino al primo palo.
70’ Colpo di punizione dal limite calciato da Sensi. Pallone sulla traversa.
71’ Ferraro tira da 35 metri. Palla in corner.
74’ Pichlmann entra al posto di Ferraro. Grosseto sbilanciato alla ricerca del pari.
75’ Espulso Benassi per fallo su Lugo. Calcio di rigore per il Grosseto.
76’ GOL! Torromino calcia a fil di palo. Caio è sulla traiettoria, ma la palla, molto angolata, finisce in rete. San Marino-Grosseto 1 a 1.
78’ Tre corner consecutivi del San Marino con una parata decisiva di Baiocco.
80’ Entra Ferrero (Sm) ed esce Musetti.
86’ Girata al volo di Pichlmann in area di rigore. Pallone fuori senza trovare lo specchio della porta.
88’ Controllo e girata di sinistro di Pichlmann. Fuori.
89’ Rasoterra di Torromino da 25 metri. Sfera sul fondo.
90’ Entra Varone (Sm) al posto di Sensi.
90’ Concessi 4’ di recupero.

 

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
33 Comments

33 Comments

  1. buttero 70

    19 Apr 2015 at 17:15

    A San Marino x i 3 punti……come sempre….

  2. sirio

    19 Apr 2015 at 17:17

    Che situazione!!!

  3. Luca

    19 Apr 2015 at 17:37

    Se non si fosse mandato via Silva per prendere nientepopodimenoche…Padalino, oggi avremmo fatto un campionato tranquillo e saremmo salvi….invece ci tocca penà e speriamo in bene….e leviamo Baiocco, Formiconi e Fofanà…e giochiamo con quelli che c’erano a Settembre (Formiconi a parte)

  4. sirio

    19 Apr 2015 at 17:38

    meno male s e’ pareggiato, c avevo un groppo allo stomaco cazzo!

  5. Luca

    19 Apr 2015 at 17:39

    noi siamo boni a ripigliallo…..famone un altro che è meglio!

    • daniele

      19 Apr 2015 at 18:00

      siamo veramente scarsi….

  6. Alex

    19 Apr 2015 at 17:45

    Formiconi e Onescu su quella fascia sono qualcosa di indecoroso!! impresentabili!

  7. Tifoso

    19 Apr 2015 at 17:58

    Senza rigori non si segna…

  8. Mikele69

    19 Apr 2015 at 18:00

    Somari!! Da mortadella!

  9. lupo 69

    19 Apr 2015 at 18:06

    Il problema è che arrivati a questo punto la tensione e’ alle stelle e d e’ un’ulteriore ostacolo verso la salvezza

  10. Grifo1912

    19 Apr 2015 at 18:14

    Tensione alle stelle? Io ho visto una brancata di soporosi. Non si va mai a piu di due all’ora. Una palla o viaggia a mille su lanci lunghissimi e imprendibili o traccheggia ore in laterale e indietro.
    Si è visto un minimo di grinta? Quando? Nemmeno si è protestato quando il San Marino traccheggiava
    Ma gliene frega qualcosina a questa gente! Noooooo!! Assolutamente no!!!
    Tanto a giugno vanno via e che kaz gliene puo fregare
    Poi qualcuno proprio non è in grado di giocare a calcio
    Regaliamogli un cavallo!

  11. Leoni Alberto

    19 Apr 2015 at 18:14

    Forse giochiamo con troppa sufficienza.Sembra che la squadra sia ormai sicura del buon esito del campionato.Riescono sempre a complicarsi la vita con giochetti che non servono a nulla.Sarebbe bene che Silva li riportasse con i piedi per terra e li facesse giocare meno di tocco e più razionalità .Ora tutti gli ultimi giocano con il coltello tra i denti.gli ultimi risultati ne sono la prova evidente.Forse vedono troppe partite in tve si muovono come se fossero degli ottimi giocatori

  12. buttero14

    19 Apr 2015 at 18:15

    Ora soli contestazione. Non si meritano nulla, mezzi uomini, e scarsi giocatori, squadra ridicola

  13. Cinghiale

    19 Apr 2015 at 18:17

    Se la Pistoiese vince a Pisa (nerazzurri allo sbando) sono cavoli amari … la partita del cacio è comunque Grosseto-Prato !

    • raim

      19 Apr 2015 at 19:15

      sìsì vincici col Prato, ha battuto anche il Teramo!…

  14. Doc55

    19 Apr 2015 at 18:29

    La classifica che fornisce Data sport ci lascia alla posizione 12, ed in effetti per differenza reti ci saremmo. Non so se funziona la classifica avulsa per incastrare le squadre dei play out in caso di pari punti. Se fosse, non sarei tranquillissimo, ma non disperato. Ovvio che col Prato si debba vincere, ma non si deve giocare col pallino che ‘tanto la prossima’, per ché son finite le prossime!!!

  15. camilliano

    19 Apr 2015 at 18:30

    a questo punto e’ meglio aiutare che contetstare, mancano davvero una manciata di punti per la salvezza e visto li scontri diretti che hanno le ultime se pur con fatica ci si dovrebbe fare. Se poi riuscissimo e non e’ facile a battere il Prato sarebbe davvero fatta avendo poi altre due partite che almeno due punti portano sicure. Ormai quest anno e’ andata così, cerchiamo di proiettarsi nel futuro che sembrerebbe a quanto si dice abbastanza roseo. Comunque tutti ritenevano il pasteggio buono perché il S.Marino era reduce da alcune vittorie casalinghe anche con ottime squadre.

  16. grifos

    19 Apr 2015 at 18:52

    fino alla fine….fate schifooooooooo ….finite questo campionato e andatevene da Grosseto non se ne può’ più di vede 18 morti.Onore al San Marino che ha lottato con le unghie e con i denti.E ora tutti a fa l aperitivo tanto a questi non importa una mazza

  17. andreas

    19 Apr 2015 at 19:23

    Ma pensiamo a come poterci salvare !!!!!! La vedo dura molto dura con questi giocatori , nemmeno col gli ultimi siamo buoni a vincere che cosa vuii sperare ,

  18. claudio

    19 Apr 2015 at 19:36

    Siccome sono “fissato”… ( laddove ,evidentemente, lo sono ALTRI….) vorrei stemperare il clima con una mia modesta previsione…..Ho fatto “2 conti” x la classifica finale del nostro girone e, con la massima imparzialità, posso stilarne l’esito:
    Carrarese 48, Pistoiese 45 o 46 (se riuscirà a pareggiare la partita che in questo momento sta perdendo a Pisa), Forlì 45, Grosseto e Gubbio 44, Sant’Arcangelo e Prato 43, Savona 36, Piacenza 34, S.Marino 33…….Scommettere? ????

  19. Tek

    19 Apr 2015 at 19:40

    Il problema è che dall’inizio dell’anno viene utilizzata solo una parte della rosa,una sorta di zoccolo duro di giocatori ” affidabili ” che poi sono quelli che hanno portato la squadra in questa situazione.agli altri non sono state date le stesse opportunità e quella continuità necessaria per poter esprimere al meglio le proprie qualità.il grande Silva,come Padalino,riproporrà la stessa formazione fino alla fine del campionato.Squadra che perde e delude non si cambia,avanti così!

  20. paolino

    19 Apr 2015 at 19:41

    A prescindere dalla mancanza di qualita’ tecnica,mi preoccupa la totale assenza di concentrazione ed impegno da parte di quasi tutti i giocatori del Grosseto.Lenti,imprecisi e veramente indisponenti nello stare in campo,come fossero spettatori.L’emblema di cio’ e’ stato il fatto che il San Marino ha perso tempo favorito dai continui falli laterali causati dai nostri negli ultimi tre minuti,pur essendo in vantaggio di un giocatore e pertanto con la possibilta’ di gestire il pallone e di attaccare in superiorita’.Credo che sia necessario evitare i play-out perche’ questa squadra,senza anima,non ha le capacita’ agonistiche che invece possiedono le altre squadre che sono in lotta per non retrocedere.

  21. Mario Palumbo

    19 Apr 2015 at 19:44

    Sapete solo criticare… sono 20 anni che non vinciamo niente!!! Abbiamo visto solo calcioscommesse con una società assente!!! Siete ridicoli!!!

  22. sturm und drung

    19 Apr 2015 at 19:45

    quanto mi puzzano d’imbroglio le vittorie di prato e forli’ contro teramo e l’aquila!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Yuri Galgani

      19 Apr 2015 at 19:52

      Silva, senza indicare quali partite, ha parlato di risultati molto strani sugli altri campi.

      • Doc55

        19 Apr 2015 at 22:13

        ..e prendere un gol di testa da oltre 16 m.? Dove lo mettiamo ?

    • ser

      19 Apr 2015 at 19:56

      Già che ci siamo mettiamoci anche Savona Reggiana

    • ser

      19 Apr 2015 at 19:58

      Si sanno le quotazioni date?

  23. buttero 70

    19 Apr 2015 at 20:00

    Per vincere devi segnare, e noi nelle ultime 3 partite abbiamo fatto 2 reti e su rigore….sarà durissima…sabato spero che i GROSSETANI vadano allo stadio per tifare la squadra della loro città, senza pensare ad essere contro o pro Camillo…..FORZA !!!

  24. Mario Palumbo

    19 Apr 2015 at 20:02

    Comunque criticate sempre Lugo per niente… oggi ha procurato il rigore e ci ha salvato il culo!!! Invece di sostenere la squadra, siete contenti solo se vedete rivoluzioni e cambio allenatori!!! Vergognateviiiiiiiii

  25. Max

    19 Apr 2015 at 20:14

    speriamo di non entrare nel calderone dei play out perchè questa squadra non sembra avere la tempra per battagliare nella lotta salvezza penso che il punticino di oggi alla fine debba essere considerato positivamente perchè senz’altro l’ingresso ai play out si determinerà per pochissimi punticini di differenza ……

  26. charlie

    19 Apr 2015 at 20:56

    TEK tu sapessi quanto condivido!!! Ma siccome c’è gente che DEVE giocare e altri che invece, non si SA perché o percome, sono stati accantonati, e non per scelte dei vari mister ma per direttive “dall’alto” (che ancora non mi spiego) ecco perché i morti vanno in campo e gli altri stanno a fare i giardinieri a Camilli, quando di sicuro peggio di questi non potrebbero fare.

  27. claudio

    19 Apr 2015 at 22:39

    ….a proposito di partite ke “puzzano”…..riguardatevi bene la rete di Altinier ke abbiamo subito…….sento un leggero “odorino”…..!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi