Connect with us

Calcio

Paolo Agresti: situazione eccezionale, tornare a giocare sarà difficile, ma comunque andrà orgoglioso dei miei ragazzi

Published

on

GROSSETO Con Paolo Agresti, allenatore del Caldana, abbiamo fatto una chiacchierata “virtuale”, cercando di analizzare questo difficile momento: “ Sicuramente è una situazione imprevedibile ed eccezionale, che nessuno ha mai vissuto; detto questo cerchiamo di ascoltare quello che ci stanno chiedendo le istituzioni – esordisce il mister- “per quanto riguarda la stagione calcistica credo che sia difficile poter riprendere i campionati sia emotivamente ma soprattutto perché dopo un lungo stop così, e oltretutto non sappiamo ancora quando potremo ripartire, è pericoloso anche a livello di infortuni per chi scenderà in campo”. Agresti però cerca di cogliere gli aspetti positivi di questa situazione “La cosa positiva anche se stancante è la possibilità di vivere i miei figli piccoli come non posso fare nella normalità, anche se quest’ultima non ti nego che inizia a mancare. Con i ragazzi del Caldana ci sentiamo in chat, per stemperare un po’ la tensione ci facciamo molte risate e ci prendiamo in giro tra di noi ricordando il pezzo di stagione passato insieme: purtroppo è poco, ma mi basta per confermare che, nonostante le difficoltà, questo gruppo sia diventato piano piano una squadra. Se finirà così ci sarà il rammarico di non aver potuto fare un punto in più che ci avrebbe dato la salvezza matematica”. Infatti il Caldana, nei due mesi prima dello stop, aveva inanellato un’ottima serie di risultati che l’aveva riportato in orbita salvezza diretta. Tutti ormai siamo consci del momento, ma Agresti ci saluta con un messaggio di fiducia: “Ciao Davide, e non molliamo !!”

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi