Connect with us

Grosseto Calcio

Gs intervista Francesco Giunta: “Bello non dover più guardare i risultati delle altre. Magrini squalficato per la Tv”

Published

on

GROSSETO – Francesco Giunta, messinese nato il 19 marzo 1999, giunto a rinforzare il centrocampo del Grosseto nel mercato di dicembre, è stato ospite di Gs Tv nella trasmissione “D Lunedì (c’è il Grifone)”.

Raccontaci il percorso da calciatore che ti ha portato ad essere oggi un giocatore maremmano:

<<Ho giocato fino a 12 anni nei campetti di strada, era un calcio molto alla mano, poi ho fatto tre anni di scuola calcio a Messina e nel settore giovanile della mia città c’è stata l’occasione con un osservatore che mi ha segnalato. Sono stato chiamato per un raduno in Puglia, a Grottaglie, e lì mi hanno notato e ingaggiato quelli dell’Entella – racconta “Ciccio” Giunta – Sei anni fa quindi ho lasciato la Sicilia per andare a Chiavari, dove sono rimasto dai giovanissimi sino al primo anno di Primavera, al secondo anno sono andato a giocare a Rieti in Serie D, abbiamo vinto il campionato, da lì mi sono trasferito alla Sicula Leonzio in Serie C e quest’anno la partenza in D prima con il Savoia per poi arrivare a Grosseto>>.

Come va l’ambientamento con la città?

<<Ho preso un appartamento nei pressi del centro di Grosseto, vivo con la mia ragazza e lei è di Rieti. I miei genitori stanno a Messina, ci sentiamo ma per loro è veramente difficile venire a trovarmi>>.

Centrocampista mancino, spesso impiegato da trequartista, hai collezionato nove presenze e un gol dal tuo arrivo, in poco meno di tre mesi credi di aver mostrato già le tue qualità?

<<Posso dare ancora di più, vengo da una prima parta di stagione in cui ho giocato veramente poco – spiega Giunta ripartendo dalla stagione precedente – In Serie C ho fatto cinque presenze, con gente che ha fatto anche la serie A come Juanito Gomez ex Verona, a livello di campo però ho avuto realmente poco spazio e poi ho fatto 10 presenza a Savoia. Ho bisogno di tempo per mettermi in moto, per entrare in forma piena>>.

Rispetto al campionati di Serie D che hai già disputato, questo a tuo avviso è molto diverso?

<<Più equilibrato di sicuro – spiega – c’è più organizzazione da parte di ogni avversario, quindi nessuna partita è già vinta guardando la classifica, c’è più calcio giocato, al Sud è difficile far gioco in campi piccoli e conta molto di più il fattore fisico>>

Caso Magrini-Cretella, quattro giornate di squalifica per l’allenatore, come stanno veramente le cose?

<<Tutto risolto, probabilmente è stata anche gonfiata questa situazione – risponde sulla squalifica – a maggior ragione con le immagini della Tv la federazione non poteva non scegliere che la squalifica>>.

Adesso vi attende la trasferta a Sangiovanni da prima della classe, cambia qualcosa ora che sono le altre a dovervi rincorrere?

<<Assolutamente non cambia nulla, l’abbiamo dimostrato – risponde Giunta – è il gruppo che fa la differenza. Per stare lì davanti bisogna fare di più come media punti e sapere che tutti ci tengono a fare bella figura quando giocano contro la prima>>.

La quota promozione quale potrebbe essere?

<<Siamo padroni del nostro destino, certo l’idea di vincere tutte e dieci però è difficile da realizzare – commenta – essendo stato un campionato equilibrato penso ne basteranno di meno, adesso pensiamo a noi stessi – conclude – fino ad ieri il primo pensiero al era al risultato di chi ci stava davanti, ora siamo padroni delle nostre azioni e questo spero duri il più possibile>>.

Giornalista Pubblicista dal 2010. Ha scritto per il quotidiano Corriere di Maremma e collaborato con TMW, Calciomercato.com, Calciopiù, Radio RBC, Vivigrosseto.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi