Connect with us

Prima Categoria

Prima categoria: i risultati di giornata

Published

on

ARGENTARIO – PIEVESCOLA 1 – 0

ARGENTARIO: Milani, S. Moriani, De Pirro (22’ st M. Alocci), Giovani, Schiano, Ferrari, Pennisi (15’ st V. Moriani), Cedroni, Atzori, Palombo (30’ st Sordini), Sclano. A disposizione: Costantini, S. Della Monaca, Sordini, A. Della Monaca, V. Moriani, C. Costanzo, M. Alocci. All. Procaccini.
PIEVESCOLA: Andreola, Sesto (31’ st Esposito), De Luca, Grassini, Di Libero, Pratesi, Poli (40’ st Canocchi), Youkan, Carletti, D’Auria, Schiano. A disposizione: Esposito, Tafa, Canocchi. All. Tintisona.
ARBITRO: Cuppone di Pisa.
RETI: 30’ st (rig.) M. Alocci.

Pronto riscatto per l’Argentario che, al Maracanà, supera la resistenza di un coriaceo Pievescola (1-0), e mette in archivio la sconfitta di domenica scorsa ad Alberese.
Partita complicata quella con il Pievescola, vista la tattica ostruzionistica del team di Tintisona, scesa a Porto Santo Stefano col chiaro intento di cogliere un punto. Una impostazione di gioco che nel primo tempo riesce alla perfezione ai senesi, visto che concedono solo un ‘occasione ai locali, nel corso del 42 minuto: cross di Palombo, colpo fi testa di Pennisi e Andreola è costretto al colpo di reni per deviare in angolo.
Nel corso della ripresa, i santostefanesi alzano i giri del proprio motore, alla ricerca dei tre punti: Pennisi, subito in apertura, prova a concludere in diagonale, ma la sfera termina a lato; lo stesso numero 7 s irende pericoloso anche al 9’, anticipando anche Andreola, ma non trovando il tempo per la battuta a rete.
Il Pievescola alleggerisce la pressione un minuto più tardi, grazie al centrocampista Poli che tira dalla distanza e chiama al grande intervento Milani. L’Argentario riprende le proprie trame, e si rende pericoloso con Atzori al 19’: il suo colpo di testa viene spedito in angolo da Andreola.
Alla mezz’oa giunge finalmente il gol per l’Argentario: un difensore ospite atterra Giovani in area, l’arbitro è vicino all’azione e concede la massima punizione: Alocci, appena entrato, si incarica della battuta e mette a segno il gol partita.
Il Pievescola si riversa in avanti e prova a riequilibrare le sorti del match con Youkan, che però non trova lo spiraglio giusto, mentre in chiusura il giovane Cedroni ha una grossa chance in contropiede: da posizione defilata, invece di crossare, prova la battuta direttamente a rete, ma Andreola, d’istinto, respinge la conclusione.

CALDANA – MAGLIANESE 2 – 0

CALDANA: S. Albonetti, Giorgetti, Zurlo, Vecci, Casaccia (25’ st Benini), Tosi, Paradisi, Filippini, Masiello, Rotelli (32’ st Felici), A. Albonetti (15’ st Gualtieri). A disposizione: Berti, Gryka, Voddo, Creatini. All. Ruggieri.
MAGLIANESE: Cucca, L. Venturini, Sgherri, Brasini, Ciavattini, Rotelli, Berardi, Puccini, Bini, Gamberoni, Amaddio (5’ st Sabatini). A disposizione: Cavallo, Petroselli, Valentino, Darini, Boni, Corridori. All. Boni-Darini.
ARBITRO: Scanu di San Giovanni Valdarno.
RETI: 27’ A. Albonetti, 39’ st Masiello.
NOTE: espulso Brasini al 29’ st per doppia ammonizione.

Dopo averci provato per più di un girone, arriva finalmente la prima vittoria tra le mura amiche per il Caldana, che regola la Mglinese, diretta concorrente alla salvezza, con un “inglese” 2 a 0.
Il risultato arriva dopo una prestazione di livello da parte dei ragazzi allenati da Ruggieri, la cui unica pecca è stata quella di non concretizzare le occasioni avute nel lasso di tempo tra il primo e il secondo gol.
I biancocelesti sbloccano il parziale al 27’ con una gran punizione di Alessio Albonetti: la fortissima traiettoria del numero 11 si infila rasoterra a fil di palo, non dando scampo a Cucca. La rete arriva come una liberazione per il Caldana, che innalza il tasso tecnico delle proprie azioni, abbinandolo a un discreto agonismo. Come detto, però, le reti non arrivano e la Maglianese, nelle rare occasioni avute, si rende pericoloso in avanti, anche se la retroguardia di casa blocca tutte le avanzate.
Dopo l’espulsione di Brasini, però, si aprono delle praterie a favore dei biancocelesti, che chiudono i conti a cinue minuti dalla fine: Masiello, al termine di una veloce triangolazione, spedisce all’incrocio dei pali, di testa, la palla del definitivo 2 a 0.

CASTIGLIONESE – SORANO 4 – 0

CASTIGLIONESE: Marroccella, Marchi, Guerriero, Batazzi, Caporali, Chiti (37’ st Sciretta), Smajli, Toninelli, Bonelli (35’ st Giagnoni), Mariottini, L. Magrini (40’ st Pacinotti). A disposizione: G. Romagnani, F. Magrini, Pacinotti, Giagnoni, N. Romagnani, Sciretta, Di Franco. All. Tosini.
SORANO: Cappelletti, Coli, Dominici, Brizi, Onori, Bufalini, Ventura, Falchi, Sequino, Bibi, Bacci. A disposizione: Tramontana, Sonnini, Caronna, Santinami, Di Carlo, Alborino, Buosi. All. Gaggi.
ARBITRO: Ferretti di Livorno.
RETI: 6’ e 30’ st Toninelli, 43’ Bonelli, 2’ st Smajli.

Arriva finalmente la prima vittoria della gestione Tosini per la Castiglionese: un roboante 4 a 0 ai danni del Sorano che rilancia le ambizioni di salvezza diretta per i rossoblù. Al Valdrighi, la gara si indirizza subito bene per la Castiglionese, visto che al 6’ Toninelli, giunto nel mercato invernale dall’Albinia, spedisce alle spalle di Cappelletti la palla del vantaggio. A fine frazione, poi, un altro dei nuovi arrivi in casa rossoblù, ovvero l’attaccante Bonelli, raddoppia. A inizio ripresa, poi, ci pensa Smajli a far passare i titoli di coda sul match; c’è solo tempo, infatti, di registrare la quarta rete (e doppietta personale) di Toninelli, che griffa così il definitivo 4 a 0.

FONTEBLANDA – ALBERESE 0 – 1

FONTEBLANDA: Bartali, Ricci, N. Lubrano, S. Lubrano, Capuccini, Melchionda, Picchianti, Bifini (45’ st Ricchiuti), Falciani (37’ st Cerboneschi), Angelini, Giani (28’ st Gamboni). A disposizione: Angiolini, Cagnacci, Stella, Santini, Gamboni, Ricchiuti, Cerboneschi. All. Russo.
ALBERESE: Rabai, Brizzi, Girardini (42’ Tenucci), Massieri, Ciavattini (45’ st Chiaretti), Camarri, Savelli (32’ st Cavallaro), Cucini, Pedroni, Coralli, Ricci. A disposizione: Allegro, Trovò, Pegoraro, Tenucci, Cavallaro, W. Pastorello, Chiaretti. All. Romagnoli.
ARBITRO: Boschi di San Giovanni Valdarno.
RETE: 45’ st Pedroni.
NOTE: espulso Melchionda al 40’ st per gioco falloso.

Grande colpo dell’Alberese, che vìola l’Armenti di Fonteblanda (0-1 il finale) e, con la seconda vittoria consecutiva, rilancia le proprie ambizioni playoff.
Subito pericolosi i bianconeri in apertura con Pedroni (tiro alto), poi, cavallo del 15’ Bifini e Falciani mettono i brividi a Rabai: sul tentativo dell’attaccante, decisivo il salvataggio di un difensore. Al 20’ è il turno di Angelini, su punizione, a chiamare all’intervento l’estremo difensore dell’Alberese, mentre Pedroni, al 28’, prova ad allentare la pressione, ma la sua conclusione non ha fortuna. Prima dell’intervallo, i padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Melchionda, ma, nonostante ciò, il Fonteblanda ha un buon approccio alla ripresa: al 1’, l’ex Cucini salva sulla linea sul tiro di Falciani, mentre al 20’ Angelini riesce a liberarsi al tiro, ma viene contrato da un difensore in corner. In piena zona Cesarini, Pedroni firma il blitz, al termine di un’azione personale; l’attaccante si presenta davanti a Bartali e, con freddezza, griffa lo 0 a 1.

PAGANICO – SAN QUIRICO 0 – 0

PAGANICO: Marchi, Longino, Marraccini, Noferi, Agresti, F. Cavaliere (34’ st M. Cavaliere), Vacchiano, Savini (1’ st Angeli – 34’ st Modesti), Pieri, Magnani, Biagini. A disposizione: Marzocchi, Paolini, Pifferi, Angeli, Modesti, Nelli, M. Cavaliere. All. Agresti.
SAN QUIRICO: Borghi, Magini, El Ghiat, Martellini, Bianciardi, M. De Bernardi, De Luca (27’ st Mangiavacchi), Fortunati, Bindi (26’ st Bensi), Vento, Dionisi (45’ st R. De Bernardi). A disposizione: Pricope, Popa, Mangiavacchi, Bensi, R. De Bernardi, Bernetti, Marconi. All. Pecci.
ARBITRO: Cacelli di Livorno.
NOTE: espulso Vento al 40’ st.

Termina sul risultato di partenza (0-0) la sfida dell’Uzielli tra Paganico e San Quirico, due squadre che mantengono così la propria tranquilla posizione di centroclassifica.
Nonostante la gara sia terminata senza gol, soprattutto nel prim otempo ci sono state diverse occasioni da una parte e dall’altra: subito pericolosi i bianconeri l 1’ con Vacchiano: il giovane esterno mette a ferro e fuoco la difesa ospite, ma non riesce a concretizzare l’azione. Risponde per il San Quirico Bindi al 7’: il suo tiro da fuori viene respinto dal rientrante portiere Marchi.
La gara vive poi una fase di equilibrio, per poi riaccendersi sul finire di frazione; al 35’ la conclusione di Savini da fuori, lambisce il palo alla destra di Borghi, e, tre minuti più tardi, Magnani arriva un soffio in ritardo sul traversone di Biagini. Al 40’ lo stesso Biagini prova a trovare il varco vincente, ma viene rimpallato dalla difesa. Prima del duplice fischio due occasioni anche per i senesi: al 44’ la difesa del Paganico salva con qualche affanno, mentre un minuto più tardi il tentativo di Fortunati termina di poco alto sulla traversa. Si va quindi al riposo con un primo tempo equilibrato, contraddistinto da continui capovolgimenti di fronte.
La ripresa si svolge sulla falsariga del primo tempo, con le due squadre che mettono in campo agonismo e temperamento, ma con meno occasioni da rete: la più colossale è quella del 16’ per Fortunati che, di fronte a Marchi, alza troppo il pallonetto.
Da segnalare, in chiusura, l’espulsione nelle battute finali di Vento, attaccante giallorosso.

PIENZA – PONTE D’ARBIA 0 – 1

Pienza: Minocci, Dezi, Mangiavacchi G. (78′ Pomi), Iammatteo, Pasquetti, Bonari, Agnoletti (dal 67′ Duchini), Petreni, Bai (dal 67′ Murgia), Leporini, Nocchi. Allenatore Battisti. A disposizione: Mangiavacchi A, Bindi E., Bindi G., Fioravanti.
Ponte d’Arbia: Papei, Tomei, Sampieri, Sorrentino, Semau, Brizzi, Binarelli (dal 80′ Padrini), Camarà, Forzoni, Gurguska (dall’84’ Fantini), Sacchi (dal 65’Tornesi) All. Fedeli A disposizione: Corezzetti, Pianigiani, Bonari, anselmi.
Arbitro Vagheggi (AR)
GOL: 75′ Forzoni.

RIBOLLA – VIRTUS CHIANCIANO 2 – 2

RIBOLLA: S. Santini, Bruno, D. Esposito, Goanta, Franchi, Meconcelli, Marri, F. Santini, Boschi (35’ st Pratelli), Pedone (30’ st Pieri), Burioni. A disposizione: Bianchini, De Rose, Pratelli, Pieri, Ceccarelli. All. Scheggi.
VIRTUS CHIANCIANO: Marianelli, Fucelli, Fallerini, Riccio (32’ st M. Benicchi), Daviddi, G. Benicchi, G. Esposito, Lodi, Rosadini, Cozzi Lepri (32’ st Landi), Bernetti. A disposizione: Rossi, Della Lena, Marchetti, Landi, Mencarelli, M. Benicchi. All. Ferraro.
ARBITRO: Baldi di San Giovanni Valdarno.
RETI: 12’ G. Esposito, 35’ e 15’ st Burioni, 42’ st Daviddi.
NOTE: Marianelli respinge il calcio di rigore di Pedone al 18’.

Il lanciato Ribolla si inceppa al cospetto della Virtus Chianciano (2-2), con i senesi cinici e spietati ad approfittare delle poche occasioni concesse dal team di Scheggi, estremamente sciupone in avanti.
Subito in apertura, chance per Burioni, che però non inquadra lo specchio della porta. Al 12’, poi, il chianciano si porta in vantaggio: punizione da fuori area, la barriera respinge il tiro sui piedi di Giuseppe Esposito che non fallisce solo davanti a Santini, spedendo la palla all’incrocio dei pali. La rete subita sprona subito alla reazione i bianconeri che, però, al 18’ falliscono un calcio di rigore con Pedone e non sfruttano altre due occasioni con Burioni e Boschi. Al 35’, però, arriva il pari: azione sulla destra di Boschi, che libera Pedone; il numero 10 mette la palla al centro per l’accorrente Burioni che fa secco Marianelli.
Lo stesso attaccante, dopo un quarto d’ora della ripresa, firma il sorpasso sugli sviluppi di un corner. A questo punto il Ribolla ha il demerito di calare nella pressione, ensando anche inconsciamente all’impegno di coppa di mercoledi prossimo; al 35’ Santini è miracoloso nel respingere la punizione di Bernetti, ma al 42’, nulla può sull’incursione aerea del difensore Daviddi, che scrive così il 2 a 2 finale e rallenta la marcia dei bianconeri.

VALDARBIA – BADESSE 1 – 2

Goal di Pecchi su rigore , pareggio di Ventrone per il Valdarbia e nel finale gol di Di Cicco che fissa il risultato sul 2 a 1 per i ragazzi di mister Fusci.

AQUILA SCINTILLA – MONTEROTONDO rinviata per impraticabilità del campo.

FOLLONICA – GEOTERMICA 0 – 0 (giocata ieri)

Advertisement
15 Comments

15 Comments

  1. ALBERESE

    19 Gen 2014 at 18:44

    l’alberese seconda vittoria consecutiva, e nessuno ancora parla di questo, tutti zitti, criticano e basta, PATETICI!!!!!

    • polanski

      19 Gen 2014 at 20:47

      patetico te! hai passato la metà campo due volte, contro una squadra in dieci dopo 30′!!! forse con questipunti vi salvate sicuri.

    • Anonimo

      19 Gen 2014 at 21:36

      Come si fa a parlare dell’alberese, che è una squadra che non ha ne capo ne coda. Oggi partita a senso unico!!! Miracoli su miracoli, altrimenti finiva 5 a 0! Però il calcio è questo si vince anche con i colpi di culo, con quell’allenatore che vi ritrovate!
      Quello può allenare solo ad alberese fuori di li non vale nulla!!!!

    • OSSERVATORE ESTERNO

      19 Gen 2014 at 21:48

      Come si fa a parlare dell’alberese, che è una squadra che non ha ne capo ne coda. Oggi partita a senso unico!!! Miracoli su miracoli, altrimenti finiva 5 a 0! Però il calcio è questo si vince anche con i colpi di culo, con quell’allenatore che vi ritrovate!
      Quello può allenare solo ad alberese fuori di li non vale nulla!!!!

  2. Il veggente

    19 Gen 2014 at 19:14

    Bella partita oggi a paganico,tra due buonissi squadre che forse meriterebbero qualche punto in piu’…buone le trame bianconere,primi 20 minuti di grande spessore,ma alla lunga e’ venuto fuori anche il San quirico,sempre pericoloso con il tridente! Match agonisticamente tosto,ma correttissimo,forse per le occasioni avute avrebbe meritato piu’ il san quirico! Un plauso alla squadra di Agresti per il campionato che sta facendo e per il gioco espresso,bene anche i senesi,squadra arcigna e tosta,e con un Vento piu’ attivo potrebbero far meglio!

    Da segnalare Noferi,giovane di grande prospettive,che se non sbaglio e’ un 95!

  3. Azzurra

    19 Gen 2014 at 19:38

    Comunque per l’argentario ha segnato Sclano

  4. Ma falla finita

    19 Gen 2014 at 20:59

    Hai vinto due partite con tre tiri in porta e oggi hai rischiato di perdere nonostante i 50 minuti di superiorità numerica….
    Caro Alberese , venivi da 4 punti in sei partite con giocatori da alta classifica

  5. Anonimo

    19 Gen 2014 at 21:37

    Come si fa a parlare dell’alberese, che è una squadra che non ha ne capo ne coda. Oggi partita a senso unico!!! Miracoli su miracoli, altrimenti finiva 5 a 0! Però il calcio è questo si vince anche con i colpi di culo, con quell’allenatore che vi ritrovate!
    Quello può allenare solo ad alberese fuori di li non vale nulla!!!!

  6. FINTI

    19 Gen 2014 at 23:22

    Andatr a letto fonteblanda mezzi giocatori continuate a passalla a angelini la risolve lui si… Ahahaha! Alla fine si guarda chi è davanti! Boonaa

  7. Rosiconi

    20 Gen 2014 at 00:07

    Chi vince esulta chi perde spiega

  8. Anonimo

    20 Gen 2014 at 00:31

    Ma andate tutti a cagare…..Perchè il Fonteblanda è na squadra si,vorrei vede senza Angelini e Bifini dove sarebbero e poi non finisco mai na partita in 11,bella roba vai……Prima di criticare l’ALBERESE sciacquatevi la bocca e l’Allenatore non si tocca anche perchè è molto meglio di tanti altri !!!
    Ps : Se ne riparla a fine campionato di chi arriva più su e di chi si salva !!!

    • candi

      20 Gen 2014 at 14:01

      non ti preoccupa’, è già pronto l’allenatore per il prossimo anno…

    • Anonimo di stoca

      21 Gen 2014 at 18:55

      Ma chi te lo tocca il tu allenatore e poi chi cappero L’ha tirato in ballo , non è che sei te che te le canti e te le ridi???
      Il Fonteblanda avrà anche un solo tipo di gioco ma ti sei visto te che non fai tre passaggi in fila?

  9. mammamia

    20 Gen 2014 at 09:47

    Ribolla Chianciano – in mezzo al pantano, da sottolineare due gesti atletici di altra categoria:
    superparata di S.Santini su punizione dell’11 all’incrocio…e secondo gol del Burio in splendida rovesciata all’angolino….FINTI
    saluti e forza RIbolla.
    M.M.

  10. umilte'

    20 Gen 2014 at 21:20

    OOOOOOOOOOOO……..L’INTERVISTA TI HA FATTO BENE……

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi