Una vittoria che carica l’ambiente e gli sportivi

Grosseto. Con gli spalti dello Zecchini ancora non al completo, la flessione degli abbonamenti e con la carica agonistica del pubblico che latita sugli spalti, il Grifone inanella la seconda vittoria consecutiva in campionato e la quarta della stagione (2 in Coppa) con risultati molto convincenti. La squadra appare ben fornita di elementi di qualità e di categoria, con alcune individualità di rilievo che fanno prevedere un campionato di Eccellenza di alta classifica e di prestigio, grazie anche ad un condottiero esperto ed incisivo come mister Sebastiano Miano. Per una squadra imbottita di giocatori di spessore potrebbe essere facile per un allenatore fare delle scelte mirate ma è anche vero, come sostiene lo stesso Miano, che deve essere integrata dall’intelligenza dei ragazzi, scelti o esclusi, dalla gara perché tutti concorrono alla prestazione degli undici in campo e dell’intera rosa. Le individualità dei singoli hanno valore se il gruppo nel suo insieme è coeso e concentrato. La rosa è composta di 20 elementi, ma in campo non possono giocare più di 11 e qualcuno deve addossarsi la responsabilità delle scelte. Dice Zagaglioni, autore di uno spettacolare gal diretto su calcio d’angolo contro il Vorno, <<Il nostro avversario è stato nei primi 20 minuti molto aggressivo perché cercava subito il risultato e noi non avevamo ancora preso le giuste misure, poi abbiamo saputo reagire>>. Un plauso particolare, poi, al giovane estremo difensore biancorosso, Damiano Nunziatini (ottimamente preparato dal suo allenatore Raffaele Ferioli), che ad inizio gara, nei primi 20 minuti, ha salvato il risultato almeno in tre occasioni importanti. Un Riccardo Cretella, poi, giocatore di altra categoria, che ricorda nel gioco e nei movimenti quel grande centrocampista che è stato Gigi Consonni, alias il Professore e un Gabriele Pirone che sulla fascia destra salta l’uomo con una facilità di un delfino, scodellando al centro precisi assist per il bomber Luca Andreotti, che finalizza. Che dire poi della magistrale prova balistica dello specialista Jacopo Zagaglioni che riesce ad infilare in rete direttamente da calcio d’angolo un gol meraviglioso sul secondo palo beffando il portiere ospite? Ora, però, la parola agli sportivi grossetani per il giusto e sentito incitamento alla squadra con una continua e sempre più numerosa presenza allo Zecchini.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news