Il punto dopo la 17° giornata in Prima Categoria: grossetane finalmente protagoniste!

nella foto Massimiliano Magnani (con la maglia del Paganico) Foto di Fiorenzo Linicchi

GROSSETANE, UNA DOMENICA DA INCORNICIARE Cinque vittorie, un pareggio, due sconfitte: questo il bottino delle otto squadre maremmane impegnate in Prima Categoria, che fa del diciassttesimo turno la domenica più positiva dall’inizio dell’anno. Gli onori di giornata vanno sicuramente alla Castiglionese, capace di battere in trasferta la capolista San Quirico con il gol del giovane Silvestri. Un successo giunto nonostante le tante assenze, soprattutto nel reparto difensivo, tre punti che danno slancio e nuova consapevolezza alla gestione Papini. Indirettamente i rossoblù hanno fatto un grosso favore al Fonteblanda che, battendo il fanalino di coda Staggia, si riporta a soli tre punti dal primo posto: quindici giorni fa i neroverdi sembravano quasi tagliati fuori dalla lotta per il primato, ma il potenziale che Ripaldi sta gestendo in modo ottimale non preclude alcun risultato. Il ritorno al gol, e al ruolo di protagonista, di Fabio Falciani (senza scordare il capocannoniere Magnani) può rappresentare una ulteriore arma nella lotta al titolo. Vento in poppa anche per la Neania, ormai “abbonata” alle vittorie per 1 a 0: segnale di grande compattezza e organizzazione difensiva, e il ko del Barberino nel big match di Quercegrossa porta i giallorossi a soli due punti dai playoff. Torna al successo anche l’Alberese, che regola nello scontro tutto maremmano un Castell’Azzara che sta attraversando un periodo di involuzione, grazie alla zuccata di capitan Pastorello, mentre l’Argentario riceve una vera e propria boccata d’ossigeno dallo scontro salvezza con il Valdarbia, affidandosi a Milani e Castriconi per domare il comunque positivo Valdarbia. Il pareggio, tra le squadre grossetane, è quello del Monterotondo, uno 0 a 0 che allunga la serie positiva e tiene a debita distanza la zona rossa. Oltre al Castell’Azzara, l’unica grossetana sconfitta è il Caldana, ko a Montalcino: un vero peccato per i ragazzi di Liparoto, avendo sprecato a metà ripresa il rigore del possibile pareggio.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news