Grosseto, ecco cosa potrebbe accadere sul mercato

Mario (a destra) e Simone Ceri -14 giugno 2017

Grosseto Il mese di dicembre è sempre più vicino e con esso si chiuderà il girone d’andata del campionato d’Eccellenza. Sarà il momento in cui tutte le squadre tireranno le prime somme e la classifica ci consentirà di capire ancor di più i valori espressi. In casa Grosseto si sta lavorando alacremente tanto per recuperare i numerosi infortunati che per tentare di rinforzare la squadra nel mercato di riparazione che si terrà nei primi quindici giorni di dicembre. Vediamo quali sono le possibili strategie biancorosse, considerando, però, che è prioritario il recupero di tutti gli infortunati.

HYSA
Il forte albanese, presentato insieme a Invernizzi ai primi di settembre, per vari motivi (soprattutto burocratici) non è stato ancora tesserato. Una potenziale risorsa mancata per quasi tutto il girone d’andata. Ormai il tempo stringe e il club biancorosso proverà a risolvere un’ultima volta i predetti intoppi, dopodiché, se non ci riuscirà, dovrà rinunciare a Vilfor Hysa. C’è, però, un certo ottimismo.

CUFFA
Il sogno in casa unionista rimane quello di ingaggiare Matìas Cuffa, già inseguito nel mercato estivo, ma poi accasatosi al Rieti, dove, tra l’altro, sta facendo molto bene. Un obiettivo difficile da centrare, ma il progetto Grosseto e il fatto di ritrovare in biancorosso Invernizzi e Vegnaduzzo, suoi compagni a Viterbo, potrebbero convincere il centrocampista argentino a scendere di categoria. Sarebbe davvero un colpo da novanta che renderebbe sontuosa la rosa del Grifone.

COSTANZO
A sorpresa potrebbe arrivare dall’Albinia uno dei migliori rossoblù in questo inizio di stagione, il portercolese (ma nativo di Orbetello) Leonardo Costanzo. Infatti, il centrocampista offensivo, ex-Fiorentina, Cuoiopelli, Gavorrano e Sangiovannese, dotato di un certo spessore tecnico, è stato impiegato da mister Cinelli al posto dello squalificato Nieto in attacco, dove ha segnato ben 5 gol in 6 partite. A Gavorrano, invece, in D, nel 2015-16, 3 gol in 16 presenze come under.

MICCOLI
Matteo Miccoli, centrocampista centrale, classe ’99, follonichese di proprietà del Siena, attualmente è in D nel San Donato Tavarnelle, ma gradirebbe la destinazione Grosseto, anche se il club bianconero vorrebbe girarlo in D all’Adriese, in Veneto. Nel caso in cui il giocatore dovesse essere tesserato dal Grosseto, però, potrebbe vestire il biancorosso solo da gennaio, perché appartenente al Siena, club professionistico il cui mercato inizierà nel primo mese dell’anno.

DIFESA
Si valutano alcuni elementi in grado di rinforzare ulteriormente la difesa biancorossa.

IN USCITA
Una volta recuperati tutti o quasi gli infortunati ed eventualmente rinforzata qualitativamente e tecnicamente la rosa, potrebbero esserci delle partenze o magari dei ritorni nella Juniores per i giocatori meno impiegati. All’Albinia, ad esempio, interesserebbe riavere Coli, ma bisognerà vedere se mister Consonni vorrà privarsene.

FORMAZIONE JUNIORES
Attualmente ci sono tre elementi in prova. L’obiettivo, come dichiarato dal dg del settore giovanile unionista, Mauro Angelini, è quello di rinforzare e rimpinguare la rosa a disposizione di mister Biliotti, che sta lavorando in condizioni non semplici, dovendo ricorrere anche a ragazzi del 2002, categoria Allievi.

1 Comment
  1. Lore87 2 anni ago
    Reply

    Camilli del sangimignano? Costanzo è forte ma questo nome rimbomba da giorni e secondo me è forte e ci farebbe comodo. Si andrebbe anche a indebolire una delle pretendenti alla vittoria del campionato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW