Il punto dopo la 9° giornata in Prima Categoria

Nella foto,Paolo Agresti

GIRONE D

MAREMMANE, ALTRA GIORNATA NERA Altra domenica avara di soddisfazioni per le quattro squadre grossetane impegnate nel girone D, che raccolgono tre sconfitte e il pareggio del Follonica contro il modesto Belvedere, squadra che fino alla scorsa giornata non aveva raccolto nemmeno un punto. Partita di grande recriminazione per il Monterotondo, superato a domicilio nei minuti di recupero dal Selva Capannoli in circostanze ai limiti del grottesco: il team locale lamenta la mancata assegnazione della rete del possibile 2 a 1 con la palla che, su un calcio d’angolo, varca per ben due volte la linea di porta con l’arbitro che non concede il gol: da lì in poi i rossoverdi si vedono espellere ben tre giocatori, due in campo (Vezzi e Khouribech) e uno dalla panchina (Cascinelli): la gara che poteva far fare il salto definitivo alla truppa di Cavaglioni rischia csì di avere ripercussioni anche nelle prossime partite. Il Caldana, invece, dopo aver disputato un buon primo tempo a Cecina, si smarrisce nella ripresa, lasciando campo e reti allo Sporting. Piange anche l’Alta Maremma, che raccoglie un’altra sconfitta: i gialloneri cedono di misura in casa al Sextum Bientina, con il tentativo di pareggio di Boschi nel finale che centra il palo.

GIRONE F

IN VETTA SITUAZIONE IMMUTATA La nona giornata del girone F mantiene le distanze tra le squadre di vertice ad eccezione del Valdarbia che espugna Quercegrossa: pareggiano infatti le altre cinque squadre che occupano le prime posizioni: il Roselle, con un occhio all’impegno di mercoledì in Coppa Toscana, lascia a riposo qualche big ed ottiene un pareggio a reti bianche contro il Ponte d’Arbia; pareggio ricco di reti ed emozioni quello tra Fonteblanda e Manciano, due squadre che hanno onorato il calcio battendosi fino all’ultimo secondo in maniera leale e con un’ottima qualità di gioco. Due squadre, quelle allenate da Ripaldi e Renaioli, che hanno dimostrato di poter stare alla grande nel gruppone playoff. Tanti i protagonisti della contesa: da Spirito che mette a segno una tripletta, a Sabatini che neutralizza un calcio di rigore, mentre tra i neroverdi Falciani, Ingrossi (nonostante il rigore fallito) e Lubrano, autore del pareggio allo scadere, si sono dimostrati una risorsa importante. Segno “X” anche tra Montalcino e San Quirico, che perdono una bella occasione di mangiare punti alle avversarie.

ALBERESE, CASTIGLIONESE E PAGANICO, TRE PUNTI PREZIOSI Torna al successo l’Alberese, con la punizione del solito Cucini che al 90° risolve la gara contro un Sorano che sta vivendo una fase di involuzione: il team di Gaggi fatica non poco a trovare sbocchi in zona gol: il team del Parco si riavvicina così ai playoff, zona di classifica in cui si troverebbe la Castiglionese senza la penalizzazione: il blitz di Casole d’Elsa in pieno recupero griffato Bonelli permette al team di Tosini di uscire dalla zona calda, un risultato parziale di grandissimo spessore vista la velocità con cui è stato ottenuto. Ora per i rossoblù sarà fondamentale non allentare la tensione, per togliersi delle belle soddisfazioni in in campionato che non era nato sotto i migliori auspici. Il Paganico ci prende gusto e centra la seconda vittoria consecutiva nello scontro diretto contro l’Argentario, tre punti che rivitalizzano il team di Agresti dopo la brutta partenza avuta. Il giovane Angeli permette ai bianconeri di espugnare il Maracanà, complicando l’annata dei santostefanesi e di rivoluzionare la zona rossa della graduatoria.

11 Comments
  1. Tifoso 5 anni ago
    Reply

    Ma questo Ferrante cosa aspetta a dare le dimissioni…..

  2. bombolo 5 anni ago
    Reply

    9 partite 5 punti……Diciamo che Ferrante e Schiano tornassero da dove sono venuti…..

  3. Tifoso 5 anni ago
    Reply

    Ragazzi se discutiamo Schiano Stefano allora possiamo andare tutti a casa…..secondo me se prendi un giocatore con le sue caratteristiche devi mettere la squadra al suo servizio….. Intendo fare in modo che riceva più palloni possibili dal fondo….. Cosa mai vista fino ad ora…..ma il problema non sono i giocatori…. Ma il Mister che non li mette in condizione di poterlo fare…. È l’ora di cambiare….. Dai le dimissioni Ferrante finché sei in tempo……

  4. Ciro 5 anni ago
    Reply

    Forza Alberese Forza Cucio Pasto e Laro…strepitosi!

  5. Tifoso 5 anni ago
    Reply

    ancora niente dimissioni da parte di Ferrante?……..

  6. via roma inside 5 anni ago
    Reply

    Lo vogliamo far lavorare sto scugnizzo si o no?! ma cosa ci stiamo inventando? moduli che non vanno bene? assenza di rimborsi? troppa serietà negli allenamenti? cose da pazzi. La nostra squadra è piena zeppa di bimbi viziati che credono di essere chissà cosa. Troppe prime donne e gelosie stupide. Domenica i primi 25 minuti buoni ma poi un continuo borbottare. Si parlava di vittoria del campionatooooooo ma non esiste. Abbiamouna rosa valida per una posizione playoff perché tutte le squadre viste al campone compreso il montalcino sono alla portata. Accusiamo alocci e amato????? ma accusiamo le prime donne che dovrebbero fare la differenza. tiriamo fuori le palle invece di scrivere str****** sul sito. Le cose invece di sputtanarle fuori da massimo del panino ditele negli spogliatoi. non ricordo chiha scritto e bene che proca francioli e ferrante cosa c’entrano????in campo andate voi allora invece di esonerare e pagare allenatori su allenatori mettiamo fuori rosa chi non rende e facciamo giocare chi sulla carta potrebbe dare meno ma ha piu palle da tirare fuori. Passo e chiudo e sempre forza argentario

  7. Tifoso 5 anni ago
    Reply

    Infatti facciamo giocare Costanzo e della monaca che è dal 18 di agosto che non saltano un allenamento, e in panca vada chi non è in condizione di giocare…e non ha fatto nemmeno la preparazione..ma purtroppo le scelte le fa un allenatore presuntuoso che non conosce ne i giocatori n’è la realtà dell’Argentario..chi viene qui deve diventare uno di noi, un santostefanese, e non fare il dittatore…lasciando stare moduli e altre cose tecniche…discutibili a mio parere…ma la colpa principale ce l’ha la società che ha accettato i dictat di ferrante..il clima non è buono e lo spogliatoio si sta sfasciando…con questi presupposti a s.quirico e’ una tragedia annunciata…

  8. Azzurra 5 anni ago
    Reply

    Schiano e ‘venuto a fare il fenoneno….

    • nebbia 5 anni ago
      Reply

      non sono ne parente di Schiano ne tifoso dell’argentario,ma ho visto giocare questo ragazzo ,non fa il fenomeno, è bravo ed è sciupato per la categoria.
      Non perdetelo perchè è una bella fetta di squadra.

  9. Tifoso 5 anni ago
    Reply

    Ancora niente da Ferrante…..dobbiamo aspettare un altra legnata da San Quirico….

  10. Azzurra 5 anni ago
    Reply

    Infatti sta facendo la differenza segna sempre, e x tifoso tanto anche se perde domenica non lo mandono via quei fenomi….

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news