Verso Grosseto-Sangio: gli ultras valdarnesi pronti a disertare la trasferta per protesta contro il biglietto nominale

Tifosi della Sangiovannese (foto www.forzasangio.it)

Grosseto Tra le squadre affrontate più volte in campionato dal Grifone nei suoi oltre centosette anni di storia c’è sicuramente il Marzocco, ovvero la Sangiovannese. Ebbene, domenica 20 ottobre, alle ore 15, allo Zecchini andrà in scena un altro capitolo di questa sfida infinita e sentita. Tra l’altro, la sorprendente posizione di classifica di entrambe le formazioni e il successo degli azzurri contro il Foligno ha portato un certo entusiasmo tra la tifoseria valdarnese che già lunedì scorso si è messa in moto allestando un autobus e pianificando la trasferta con diverse auto private. Insomma, è stata ipotizzata una cifra di cento, centocinquanta sangiovannesi al seguito del Marzocco. A ridimensionare tutto, però, sono state le disposizioni che hanno previsto l’emissione del biglietto nominativo e in prevendita, dietro la presentazione di un documento d’identità. Una misura che i sostenitori valdarnesi del gruppo Gradinata Marco Sestini (Gms) non hanno gradito, tanto da invitare la tifoseria azzurra a non acquistare i tagliandi per il match di Grosseto fino a nuova comunicazione. Questo, per lo meno, è ciò che hanno riportato ieri i colleghi di Forzasangio.it in un apposito articolo dal titolo No al nominale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW