Il punto dopo la quinta giornata di Prima Categoria: Aurora in pole position

AURORA, UNA ESCALATION FINO ALLA VETTA E’ bastato solo un mese all’Aurora per ambientarsi nel campionato di Prima Categoria: dopo lo sfortunato ko all’esordio contro il Mazzola Valdarbia (tante furono le occasioni gol per i gialloblù), il team di Galli ha inanellato un filotto di quattro successi che ha permesso di issarsi in solitaria in testa alla classifica. Il successo al Campogrande, contro una Neania in ottima forma, avvalora ancora di più il cammino dei pitiglianesi, con il tecnico che è stato bravo finora a far coesistere i talenti offensivi a disposizione. E i vari Paoloni, Formiconi e Sequino non hanno fatto mancare il loro apporto.

ALBERESE E CASTIGLIONESE BATTONO UN COLPO Alberese e Castiglionese proseguono nel loro curioso cammino a braccetto in questa stagione, con le due compagini che hanno scelto la quinta giornata per sbloccarsi. Il team del Parco rompe il proprio digiuno di gol nel blitz di Paganico (squadra in flessione dopo l’incoraggiante inizio), scrollandosi un peso che stava diventando ingombrante, mentre i rossoblù, dopo una settimana non proprio tranquilla che ha portato all’avvicendamento in porta tra Santini e Speroni, hanno battuto di misura in casa il Pianella, relegando i senesi all’ultimo posto in classifica. Due squadre che quindi rialzano la testa dopo un avvio complicato, un’iniezione di fiducia importante per il prosieguo della stagione.

MONTEROTONDO SOGNA Nel girone D prosegue la favola del Monterotondo, che non fallisce l’appuntamento con i tre punti nella gara casalinga contro La Cella. I rossoverdi, visti i risultati sugli altri campi, salgono al terzo posto, a solo un punto dalla coppia di testa e la sensazione è quella di poter migliorare la più che positiva annata 2014/15 in cui vennero sfiorati i playoff. L’attacco risponde bene, con Brondi, Romeo e Ferretti che hanno segnato ben nove gol in cinque gare, la difesa è esperta e di livello, e se il team di Ballerini riesce a mantenere queste prerogative questo campionato può essere foriero di tante soddisfazioni.

LA SITUAZIONE DELLE ALTRE Dopo il pesante ko di Quercegrossa, rialza subito la testa il Castell’Azzara, trovando la vittoria all’ultimo respiro contro uno Scarlino che sta raccogliendo meno di quanto meriterebbe nelle ultime gare. L’esperto Cocar mantiene in alta quota i giallorossi e anche la difesa, dopo la giornata no di una settimana fa, è tornata ad essere attenta e compatta. Frena invece l’Argentario contro il Mazzola Valdarbia, con i senesi che risolvono la pratica nella prima frazione di gioco: uno stop che non deve fiaccare l’animo dei santostefanesi, vista anche la qualità del team di Neri. Il Montalcino fa suo il sentito derby contro il San Quirico, in una gara in cui spiccano i tre calci di rigore totali concessi, mentre l’Amiata si porta fuori dalla zona calda battendo di misura il Ponte d’Arbia. Il Quercegrossa perde momentaneamente la testa dopo il pareggio con il Gracciano: due squadre che, per quanto fatto vedere in campo, saranno protagoniste di questa stagione.

2 Comments
  1. Da Montalcino 3 anni ago
    Reply

    Oltre ai 3 calci di rigore (2 per gli ospiti e 1 per i padroni di casa) spicca un’ottima prestazione di tutti i giocatori impiegati dal Montalcino.

  2. Montalcino 3 anni ago
    Reply

    Si asfalta tutto e tutti! Sotto a chi tocca!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news