45ˆ coppa Bruno Passalacqua, girone B: Mohsine fa tremare il Gavorrano, minerari in affanno ma vittoriosi

All-focus

Marina – Gavorrano: 3-5 (20’pt rig, 9’st e 29’st rig Moshine; 9’pt 11’st e 33’st Costanzo; 11’st Pardera; 40’st Rubegni)

Marina: Castiglione, Groppi, Cenderelli, Perna (dal 25’st Pietracola), Culicchi, Trimi (dal 42’st Cipollini), Della Gatta (dal 42’st Demasi), Bernabini (dal 41’st Laganga), Mohsine, Tornabene (dal 25’st Dezso), Diaby. A disposizione: Verrocchi. All: Jianu.

Gavorrano: Petruccelli, Cavallini, Balloni (dall’8st Ferrante), Righini, Barlettai (dal 19’st Xhafa), Fontana, Brunacci (dal 5’st Carlotti), Cordovani (dal 38’st Rubegni), Costanzo, Pastore (dal 32’st Berti), Pardera. A disposizione: Brunelli, Battistini. All: Biagetti. 

Ammoniti: Culicchi, Trimi (M) Cavallini (G)  Angoli: 2-8  Recupero: 0′ e 4′

Grosseto. Seconda giornata che si è aperta anche per il girone B con il Gavorrano, testa di serie del suo raggruppamento, sceso in campo per consolidare la prima posizione e conquistare una buona fetta di qualificazione. Di fronte, un Marina uscito con una sconfitta nella sua gara inaugurale contro il MassaValpiana con la formazione di mister Jianu priva di pensieri e pronta a dare battaglia ai minerari.
Potrebbe essere una partita complicata per il Gavorrano che tiene in panchina i pezzi da novanta, Carlotti e Ferrante, schierando però il rientrante Pardera, autore di una prova maiuscola. Pronti via e dopo soli nove minuti di gioco il Gavorrano trova la via del vantaggio: Costanzo controlla a trequarti campo e si gira calciando forte di destro un pallone rasente il suolo, Castiglione si distende ma non ci arriva con la sfera che bacia il palo interno e si insacca. 1-0 e partita in discesa per i minerari, in discesa per modo di dire perchè il Marina comincia a carburare, alza il pressing, rendendolo asfissiante e ininterrotto andando a rincorrere tutti ovunque. Il Gavorrano dal canto suo si rilassa e concede prima una colossale occasione al Marina quando Cavallini sbaglia clamorosamente il retropassaggio a Petruccelli, Mohsine controlla la sfera dentro i 16 metri ma tira addosso a Petruccelli in uscita il quale tiene a galla i suoi. Poi, al 20′, il Gavorrano confeziona un nuovo regalo che questa volta il Marina scarta: Balloni controlla il pallone in area con il destro, la sfera gli si alza andando a sbattere contro il braccio, per il direttore di gara, il signor Powell, è calcio di rigore, Mohsine senza paura prende il pallone e lo spedisce forte in fondo alla rete trovando il gol dell’1-1 per i suoi. Nel finale di primo tempo è un monologo del Gavorrano che spinge sull’acceleratore alla ricerca del nuovo gol del vantaggio senza trovarlo complici i super interventi di Castiglione e anche un pizzico di sfortuna: al 24′ ci prova Brunacci con un tiro a giro con Castiglione bravo ad allungarsi e mettere in angolo; al 32′ invece, dopo un buco della difesa del Marina, Costanzo si ritrova a tu per tu con Castiglione ma la sua conclusione forte e precisa viene spedita in angolo dall’estremo difensore del Marina; al 33′ su un colpo di testa ravvicinato del solito Costanzo l’estremo difensore giallonero è sempre reattivo e si salva in corner di piede con un intervento di puro istinto inchiodando il punteggio sull’1-1. Poco prima dell’intervallo, precisamente al 42′, ci si mette anche la sfortuna per il Gavorrano che non riesce a trovare il gol del vantaggio quando Pardera conclude in porta dal limite, Cenderelli devia il pallone con la sfera che sbatte sul palo e torna in campo. Termina 1-1 il primo tempo con un Marina bravo e fortunato a rimanere in partita.
La ripresa si apre con i primi dieci minuti in cui il Marina domina il campo schiacciando letteralmente i rossoblù nella propria metà campo e nella propria area di rigore: dopo solo due minuti di gioco la formazione di mister Jianu, indemoniato in panchina, sfiora il gol del vantaggio quando Groppi si libera bene in area di rigore e conclude in porta, Petruccelli sarebbe battuto ma Cavallini è monumentale sulla linea spazzando via la palla. Mister Biagetti nota il momento di difficoltà ed inserisce i pezzi pregiati: al 6′ manda nella mischia Carlotti che, dopo appena un minuto di gioco, sforna l’assist per il 2-1 di Pardera con una splendida sponda di testa che il numero 8 spedisce in fondo al sacco con una sventola di destro. Non passano nemmeno due minuti che il Marina trova subito il pareggio su un calcio di punzione dalla sinistra bene calciato da Bernabini, è sempre il solito Mohsine a staccare più in alto di tutti siglando la sua personale doppietta ma soprattuto, il gol del 2-2. La gioia del Marina però, dura solamente 4 minuti: uno straripante Carlotti va via con una serie di dribbling e serv eCostanzo il quale entra in area dalla sinistra e con il piatto destro infila Castiglione sul palo più lontano. 3-2 e nuovo vantaggio rossolù. Sembra essere in controllo il Gavorrano che però non trova la via della quarta rete lasciando il risultato in bilico e puntualmente, arriva la doccia fredda: al 28′ Della Gatta sforna un’azione maestosa seminando il panico nella retroguardia avversaria, una volta entrato in area di rigore prima mette a sedere Ferrante, poi viene atterrato da Righini, intervenuto in scivolata, l’arbitro Powell è decisissimo e indica il dischetto nuovamente, Mohsine è di nuovo pronto dagli 11 metri a battere e il suo tiro finisce in rete spiazzando Petruccelli, tripletta del bomber del Marina ma di nuovo, pareggio riacciuffato da parte dei ragazzi di mister Jianu, bravi e volenterosi a non darla vinta ad un avversario sulla carta nettamente superiore. Basta poco al Gavorrano però per ritrovare il gol del vantaggio, Costanzo viene imbeccato meravigliosamente da Fontana in area di rigore, il numero 9 calcia forte sul primo palo con il sinistro insaccando il pallone sotto la traversa con Castiglione immobile e incolpevole, tripletta anche per il bomber del Gavorrano che gioisce ed esulta per aver regalato nuovamente il vantaggio ai suoi. Nel finale di partita c’è anche spazio per il pokerissimo del Gavorrano con il neo entrato Rubegni che dopo aver controllato in maniera perfetta il pallone con il tacco, scavalca con un lob dal limite dell’area Castiglione togliendosi una bellissima soddisfazione. Termina dunque 5-3 la partita con un applauso al Marina capace di rimanere in partita e di riagguantare per ben tre volte il Gavorrano, cinico e spietato, ma anche pigro, che dovrà sicuramente sistemare qualcosa, sopratutto in difesa, per le prossime gare.  

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW