Baseball: Jolly Roger sorride a metà

Non parte bene la spedizione del Jolly Roger a Sesto Fiorentino contro il Padule: la squadra castiglionese perde, infatti, la prima sfida con il punteggio di 9-1 grazie ad una partenza non troppo felice di Omarini sul monte di lancio.

Il pitcher viene battezzato subito da Bosi che batte valido e ruba la seconda prima di arrivare salvo a casa sulla valida dell’ex grossetano Santaniello. Gozzini viene passato in base e, con prima e seconda occupate, Pinto batte un doppio che porta altri due punti nel carniere del Padule. Pinto viene spinto poi in terza da Scull Zayas, mentre è Origlia a portarlo a casa per il 4-0.

Il Jolly Roger accorcia con Del Mecio, ma nella parte bassa del secondo inning il Padule allunga: Sorri riceve la base e va fino in terza sulla battuta di Santaniello, poi una volata di Pinto regala altri due punti alla squadra locale che si porta sul 7-1 grazie alla battuta di Scull Zayas che fa realizzare il punto a Gozzini.

Con un passivo così pesante, le cose si mettono male per il team castiglionese che subisce altri due punti al sesto inning. Il risultato non cambia più fino al termine dell’incontro ed il Padule porta così a casa la vittoria.

In garadue i tirrenici trovano il pronto riscatto vincendo 5-3. Per otto riprese Munoz dà spettacolo realizzando 14k, ma concede anche sei basi gratuite, tenendo in partita il Castiglione della Pescaia che subisce un punto al primo inning e riesce a ribaltare il punteggio tra settimo ed ottavo inning realizzando cinque punti.

Alla settima ripresa Zotti rileva il partente fiorentino Lenzerini e, grazie ad un errore, il Jolly Roger pareggia con Daddo Aprili. Con le basi cariche è poi la base concessa a Vitillo a far sì che la squadra di Rullo realizzi il punto del sorpasso.

Un inning più tardi, il Jolly Roger allunga: Del Mecio prende la base ed è sostituito da Falini, anche Daddo Aprili riceve quattro ball, Alejo batte valido e le basi si riempiono. Nel box va Decena che viene colpito e consente a Falini di realizzare il punto.

I pirati prendono in largo portandosi sul 5-1, ma al nono attacco di casa arriva l’ultimo brivido: Dario Funzione rileva Munoz sul mound, Scull Zayas riceve la base ed è spinto a casa dal doppio di Lumini (5-2), Origlia subenta a Tomasello nel box e riceve la base. A quel punto scende dal monte Dario Funzione ed al suo posto sale Ciampelli. L’esperto Simone Neri è out, ma sulla battuta i corridori avanzano di una base e sulla battuta in diamante di Sorri il Padule accorcia 5-3. Con due uomini fuori, però, Bosi batte male in diamante e la partita si chiude sul 5-3 in favore della squadra maremmana.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news