Consiglio comunale del 21 marzo: 23 punti all’Ordine del Giorno, ma…

Una foto di un Consiglio Comunale

Grosseto Il Consiglio comunale di lunedì 21 marzo probabilmente sarà lungo, lunghissimo. Infatti, ieri il presidente del Consiglio comunale, Paolo Lecci, ha inviato formale comunicazione a tutti i soggetti interessati ed è stato finalmente svelato l’Ordine del Giorno, composto da ben 23 punti. Purtroppo, però, non c’è traccia della convenzione pluriennale con l’Fc Grosseto, come in realtà non si trova nulla del progetto della cittadella sportiva dell’Ac Roselle. Infatti, stante l’esistenza di alcune difficoltà, diciamo, tecniche, pare che prima sia necessario procedere a una variante urbanistica e tale atto avverrà solo con l’approvazione di uno dei punti proposti dall’assessore Tei, esattamente il numero 6. Comunque, che relativamente al progetto del Roselle non sia tutto rose e fiori è chiaro, per questo vi proponiamo il post Facebook dell’assessore ai lavori pubblici, Giancarlo Tei.

Il post Fb dell'assessore Tei

Vedremo quello che accadrà in Consiglio, ma è certo che in questa situazione non è facile capire dove stia la verità. Stesso discorso per la convenzione pluriennale tra Fc Grosseto e Comune, con le due parti irrigiditesi sulle proprie posizioni, col risultato che il problema, salvo aggiunte d’urgenza, non verrà trattato il prossimo 21 marzo. Tuttavia, pare che nel frattempo il sindaco Bonifazi abbia parlato personalmente con i legali del club biancorosso. Lo stesso direttore del marketing e della comunicazione del Football Club Grosseto, Paolo Iapaolo, ha dichiarato ad altro organo di stampa che a breve ci sarà un incontro col Comune per il problema della convenzione. Comunque andranno le cose, ribadiamo che è stato sprecato del tempo prezioso. Speriamo almeno che tutto finisca bene. Infine, non risulta presente nessun punto riguardante l’intitolazione della gradinata dello Zecchini a Florio “Lollo” Galgani e la contemporanea apposizione all’interno delle Nord di una targa commemorativa per i tifosi biancorossi scomparsi, perché, ci hanno fatto sapere ambienti comunali, si tratta di materia di competenza della Giunta e il tempo tecnico per mantere anche questo impegno da parte del Comune c’è. In ogni caso, per completezza d’informazione, vi lasciamo proponendovi l’Odg del prossimo Consiglio comunale in formato pdf.

Convocazione Consiglio Comunale

13 Comments
  1. Follonichese 4 anni ago
    Reply

    Ma il discorso con il comune di Follonica è morto prima di nascere? Sarebbe un peccato sia X la famiglia ceri che per la città del golfo

  2. stefanos 4 anni ago
    Reply

    l’inerzia regna sovrana come al solito…

  3. david 4 anni ago
    Reply

    come volevasi dimostrare……..

  4. piede 4 anni ago
    Reply

    Solo per spendere 7 milioni di euro nostri, per comprare il Moderno, questi signori hanno accelerato le pratiche, chissà se la Procura indaga sul perché di tanta fretta….

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      Ohhh piede ora ti riconosco!!!! quoto tutto quello che hai scritto!!!!

  5. Biancorosso doc 4 anni ago
    Reply

    Se come si sente dire in giro la concessione della convenzione alla società’ Grosseto e’ frenata dal non pagamento dei famosi cinquemila euro e se questo problema dovesse determinare la non concessione e nelle previsioni più nere determinasse un ripensamento del presidente circa la sua permanenza futura nella nostra città’, saremmo arrivati alla farsa massima, che verrebbe ricordata nella storia calcio maremmana. Si ricomincia di nuovo da zero per 5000 euro !!!!

    • Luciano 4 anni ago
      Reply

      se il problema sono 5000 euro si pagano noi!!!!!

  6. claudio 4 anni ago
    Reply

    In che mani siamo. Questa gente ha la faccia come un …. . Andate a Follonica che é meglio.

  7. giovanni1 4 anni ago
    Reply

    Vorrei ricordare che ci sono problemi per le tribune alla Nuova Grosseto per il torneo del Passalacqua. Fa bene il Ceri ad andare in un altro comune, qui, pur mettendoci i propri soldi non gli faranno fare nulla. Siamo “provinciali” non vediamo l’insieme e i benefici comuni ma ci scontriamo continuamente e soprattutto la burocrazia invece di aiutare cerca sempre dei cavilli per rallentare o farti passare la voglia di fare.

  8. MaremmanoDoc 4 anni ago
    Reply

    Fabio, ma non avevi detto che saresto andato in comune a fare un intervista, con le nostre domande, al sindaco o a qualcuno del comune per fare chiarezza sulla situazione??? Sarebbe importante mettere pressione (soprattutto mediatica) a questi personaggi….la piega delle cose sta prendendo un verso poco carino…nel vostro piccolo cercate di sentire quali sono i veri problemi che frenano questa convenzione. Le domande potrebbero anche essere fatte a pincione o a iapaolo per sentire se qualcuno si è fatto avanti o se la società è pronta ad incontrare qualcuno. Sinceramente sono sempre piu preoccupato.

  9. Io sono il calcio 4 anni ago
    Reply

    Leggere certi discorsi da parte di questo Sig.Tei, assessore ai lavori pubblici, mi fa letteralmente scompisciare dalle risate. Questo signore NON RISPONDE assolutamente al problema MA ANZI si trova anche in dovere di informare l’autorita’ competente.
    Mi consenta, direbbe il Cavaliere, ma Lei ha la coda di paglia ? Ma perché , invece, non ci fa capire, non si sbatte, non fa di tutto perché questa provincia ( disfecemi Maremma ) abbia dei centri sportivi degni di chiamarsi tali ?
    Ad maiora

    • Maestrino elementare 4 anni ago
      Reply

      Non è per far polemiche gratuite, ma l’ultimo capoverso del sig. Assessore ai Lavori Pubblici è un’autentica ode all’uso “allegro”, diciamo così, dei modi dei verbi…
      – “avesse avuto”, e non “avrebbe avuto”;
      – “sarebbe stato possibile”, e non “sia stato possibile”;
      – “gli avesse detto”, e non “gli abbia detto”.
      Almeno in italiano!

  10. Dario 4 anni ago
    Reply

    Redazione, ma qualche iniziativa in vista no? O aspettiamo che anche questa proprietà se ne vada?

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news