Connect with us

Calcio

Juniores nazionali, il Follonica Gavorrano sfida in trasferta il Real Forte Querceta

Published

on

FOLLONICA. Rivitalizzata dal successo casalingo contro il Tuttocuoio, la formazione Juniores nazionali del Follonica Gavorrano è di scena sabato sul campo di Massarosa per confrontarsi (calcio d’inizio alle 14,30) contro il Real Forte Querceta. Una gara impegnativa, contro un avversario che occupa attualmente la quinta posizione a soli tre punti dal secondo posto, ma che all’andata, al Nicoletti, è stato battuto dai ragazzi di Giulio Biagetti per 2-1, con gol di Righini nel primo tempo e di Barlettai nel secondo. «La vittoria contro il Tuttocuoio – sottolinea mister Biagetti – ha dato una scossa ai ragazzi, che in settimana si sono allenati bene per continuarare a dare continuità ai loro risultati positivi».

Alla lunga lista di infortunati si è purtroppo aggiunto Mordini, che sabato scorso s’è infortunato al collaterale del ginocchio. Contro i versiliesi rientra Avenoso, mentre rimane ancora fuori Giustarini, che è comunque sulla via della completa guarigione. Tra i convocati ci sono anche il difensore Farini, che ha aperto le marcature sabato scorso, e il centrocampista Cordovani.
Il programma della 16ª giornata: Fezzanese-San Donato Tavarnelle, Lucchese-Ghivizzano, Ponsacco-Grosseto, Real Forte Querceta-Follonica Gavorrano, Sangiovannese-Aglianese, Seravezza-Pontedera, Tuttocuoio-Aquila Montevarchi.

La classifica: Sangiovannese 34; Aquila Montevarchi 28; Fezzanese, GhiviBorgo 25; Real Forte Querceta 24; San Donato Tavarnelle 23; Aglianese 20; Follonica Gavorrano, Ponsacco 17; Us Grosseto 15; Seravezza 14; Lucchese 12; Tuttocuoio 1.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi