Connect with us

Calcio

Coppa Toscana Seconda Categoria: il Santa Fiora sfida il Tressa

Published

on

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
4 Comments

Commenti

4 risposte a “Coppa Toscana Seconda Categoria: il Santa Fiora sfida il Tressa”

  1. Amiatensis ha detto:

    L’Intercomunale Santa Fiora ha passato il turno battendo il Tressa per uno a zero, con una rete di Briaschi nel primo tempo.

    • Sportivo ha detto:

      Come è stata la partita?

      • Amiatensis ha detto:

        Io ho visto solo il primo tempo e qualche minuto del secondo: viste le condizioni glaciali, il vento impetuoso ed il terreno completamente ghiacciato, si è assistito ad una partita disputata in condizioni veramente al limite, tanto che la prima preoccupazione di tutti i 23 in campo era più che altro quella di rimanere in piedi.
        L’hanno spuntata i rossoverdi grazie ad un brillante inserimento di Briaschi in area che ha fatto secco Bormida con un pregevole tocco di esterno, mentre il Tressa si è fatto vivo con un paio di conclusioni da lontano e si è letteralmente divorato la palla del pareggio nei primi minuti del secondo tempo col proprio centravanti Pinna che ha spedito alle stelle un pallone a due metri dalla porta con Rosati ormai fuori causa.
        Mi hanno raccontato che i senesi non sono poi più riusciti a creare altre occasioni da lì alla fine , come del resto il Santa Fiora che ha badato, più che altro, a difendersi con ordine.

Rispondi a Sportivo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi