Prova maiuscola del Grosseto Volley che asfalta la Pallavolo Cascina per tre set a zero

Grosseto. Prova di forza del Grosseto Volley Errepi E.d., che spegne ogni di speranza di successo alla Pallavolo Cascina, battuta dalle grossetane nettamente per tre set a zero con i parziali di 25/13, 25/15 e 25/17. Il Grosseto Volley, gioca forse la sua più bella partita della stagione, che arriva nel momento giusto del campionato e contro un avversario che fino alla settimana scorsa aveva sempre fatto bene. Una prova di maturità che mancava alle ragazze di coach Luigi Ferraro, che dopo questo successo conquistano meritatamente la seconda posizione della classifica e rimangono l’unica squadra inseguitrice della capolista Pontedera. Quello che risalta di più della prova di oggi, è la facilità con cui le maremmane hanno piegato la resistenza del sestetto ospite, mettendo subito pressione con la ricezione alle avversarie e colpendole nel loro punto più debole.

Dopo è stato semplice prendere un vantaggio incolmabile e amministrarlo senza difficoltà. Nel secondo set, le grossetane infilano due rotazioni favorevoli che le portano in vantaggio, sfruttando al massimo il muro difesa. Con la Fabbri in giornata di grazia e l’intesta Marini Spagnoli che funziona a meraviglia al centro, tutto riesce più facile. Sicuramente un bel biglietto da visita per la squadra di Grosseto, che dopo un inizio balbettante di stagione sembra avere ingranato la marcia giusta per diventare una delle protagoniste del campionato. “ Dovevamo tirare fuori quanto di buono abbiamo e contro Cascina è stato così” esordisce al termina del match il tecnico delle grossetane Ferraro “ Il merito più grosso della mia squadra è quello di avere interpretato la gara in maniera perfetta.

Non solo all’inizio, ma per tutto il match. Tutto il loro potenziale non si è visto praticamente quasi mai per tutta la partita. E anche quando nel terzo set sono corso, fra virgolette ai ripari, e non perché le nostre avversarie stessero rientrando, ma solamente perché noi stavamo calando intensità di gioco, inserendo la Cunati e il doppio cambio con la Poggetti e la giovane Ciavattini, la gara è tornata nelle nostre mani. Qui devo dare tanto merito alle mie ragazze. Devo segnalare la bella prestazione dela giovane Erica Ciavattini che ho mandato in campo, al posto della Fabbri e che non l’ha fatta rimpiangere assolutamente.” conclude l’allenatore delle biancorosse Ferraro.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

300X250 FIXED (VALIDO SOLO PER IL MOBILE - DA INSERIRE PRIMA DELLA CHIUSURA DEL TAG BODY)