Gavorrano, Favarin: meritiamo più punti. Merini: a Carrara anni bellissimi

Matteo Merini

Intervista all’allenatore del Gavorrano in vista della sfida di domenica (ore 18.30 a Grosseto) contro la Carrarese.

Giancarlo Favarin (all. Gavorrano): <<Raccattiamo poco per quello che produciamo, specie se guardo le ultime tre prestazioni. A Cuneo la gara s’era incanalata bene, però qualcosa abbiamo concesso sul piano del carattere e dell’agonismo, davamo l’impressione che giocando bene avremmo portato in fondo l’incontro, abbiamo di contro trovato una squadra pratica che ha cercato calci piazzati, vedi rigore e punizione di Pellini. Sono contento dei progressi fatti sin qui; dall’altra parte sono un po’ “incazzato” perché non è sfortuna, ci serve qualcosa in più. Noi domenica avevamo in mano la partita, con il vantaggio numerico. Si nota ancora quella poca convinzione nel chiudere il discorso poi è normale che l’episodio lo paghi caro.Dobbiamo archiviare questa gara e pensare alla prossima>>

Avversario

<<La Carrarese in questo torneo ha numeri importanti, fa molto bene in attacco ed è una delle peggiori difesa. Hanno giocatori importanti e il valore aggiunto è il loro allenatore Silvio Baldini. Sanno fare la partita, giocano molto in attacco ed è protagonista di un campionato ottimo. Sul piano del palleggio qualcosa dovremo concedere, l’obiettivo primario è restare in partita, per poi approfittarne, a noi servono punti>>.

Situazione rosa

<<Ci mancherà Cretella per squalifica, ha ripreso a lavorare Brega ma non sarà della partita. Ho una rosa di affidabile, se esce Cretella entra Borghini tra l’altro sta facendo bene ed è giusto dargli continuità>>.

Classifica, ancora un punto separa il Gavorrano dalla zona playout

<<Abbiamo già avuto due occasioni per agganciare il treno, diciamo che gli vediamo la targa , dobbiamo essere bravi a farci trovare pronti nel caso davanti perdano punti>>.

– Spazio ora all’ex dell’incontro, l’ex Carrarese Merini –

Matteo Merini (attaccante Gavorrano): <<A Carrara ho fatto cinque anni bellissimi, è una piazza dove mi sono trovato benissimo: ho vissuto la promozione e fatto ottime annate; è una tifoseria che mi ha voluto molto bene. Loro facendo un ottimo campionato ci metteranno un po’ lì perché a noi servano punti. La partita di Cuneo dovevamo riuscire a chiuderla, loro hanno vissuto una gara particolare ed hanno buttato palla su. Io sto lavorando per entrare in forma, sono arrivato in una settimana dove c’era una gara infrasettimanale e non era immediato ritrovare il ritmo. Prima di arrivare a Gavorrano mi allevano con l’Audace calcio di Daniele Greco, che devo ringraziare di cuore>>.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW