Gs foto Juniores Nazionali: immagini di Us Gavorrano vs Fc Grosseto 2-1

 

immagini  e testo di Ilario Uvelli

Campionato Juniores Nazionali 2016-17

Us Gavorrano vs Fc Grosseto  2-1

Fonteblanda. Il Gavorrano al 48′ st con il rigore battuto da Grotti fa suo il derby . Dopo  un primo tempo opaco, nella ripresa l’incontro cambia, i minerari al 2’st con la rete di Corradi passa in vantaggio e la partita si accende.  Al 42′ st su rigore, battuto da Loffredi, il Grosseto pareggia, ma dura poco perché in extremis il Gavorrano ottiene il penalty, castigando gli ospiti.

 

 

 

12 Comments
  1. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Un grande Luzzetti imbriglia gli spocchiosi torellini che se ne tornano a casa senza punti ed una lezione di umiltá e tattica. I minerari appaiono più squadra, più compatti, sanno soffrire, vivono qualche amnesia, ma dimostrano di essere un buon gruppo e di avere un ottimo timoniere. Un grande Di Iorio, un superlativo Benocci, un inesauribile Mirko il Capitano, e via tutti gli altri che penano e si impennano tacitando i grifoncini che risentono di un clima sociale assai instabile. Bravissimo Gavorrano!!!!!!

    • Maremmano di ghiaccio 3 anni ago
      Reply

      Lezione di culo…… Il Gavorrano ha passato la metà campo 2 volte, il Grosseto s’e’ mangiato 7/8 gol fatti…Di Iorio sicuramente il meglio in campo….
      Il calcio è anche questo.
      Lezione di tattica no perdio e’……

  2. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Scusami Ice Maremmano: ma non aveva in campo il Grosseto il fior fiore della squadra Juniores di anno scorso, comunque plasmata da Luzzetti ? Loffredo l’anno scorso girava, eccome girava, ma l’ho visto totalmente a vuoto; il Grosseto ha portato il portiere inizialmente preso per la prima squadra (ormai li reclutano anche al Bastiani) ed ha gettato nella mischia pure Lopez (prima squadra), ma… Sulle due volte che il Gavorrano ha varcato la metà campo, credo tu debba rivedere le reminiscenze aritmetiche (non matematiche, sarebbe troppo)…Ed il fatto che sia stato concesso un calcio di rigore al 3′ minuto di recupero del 2^ tempo evidenzia che il Gavorrano attaccava, anche sul finire. Piuttosto, se lo conosci, esorta il tuo allenatore a non fumare ad ogni occasione, non è educativo per i ragazzi, ed in panchina è meglio non trascinare ultra65enni dalle coronarie facili, è pericoloso. Buona giornata.

    • Giovanni1 3 anni ago
      Reply

      Scusami ma il fatto che il Gavorrano attaccava nel 2° tempo è un eufenismo. In attacco c’era soltanto RUSSO isolato che ha corso come un dannato e poi è uscito, hanno superato la metà campo solo 2-3 volte ma sono riusciti ad ottimizzare. Non prendiamo in giro il Grosseto guarda in casa tua che dalla prima squadra sono scesi ben 6 giocatori.

  3. Sportivo 3 anni ago
    Reply

    Credo che anche il Gavorrano aveva in porta il portiere preso in estate per fargli fare il titolare under oppure sbaglio ? E sceso per l’occasione . Non credo che Il numero 10 dei tortellini dopo un paio di allenamenti con la prima squadra possiamo consideralo uno sceso dalla prima squadra, Il ragazzo Sardo ha giocato praticamente solo con la juniores già dalle amichevoli precampionato, quindi per ora portiere titolare, mentre qualche giocatore della compagine mineraria da voi sopracitato a fatto già delle panchine in prima squadra come qualche elemento nel Grosseto quindi mi pare che tutti e due i mister e le società volevano ben figurare in questo derby che poteva si finire in goleada in pareggio o come poi è finito, guardate il calcio per quello che è, e non travisate la realtà, tanto non cambia niente.

    • Maremmano obiettivo 3 anni ago
      Reply

      Maremmano di ferro perché stai criticando i giovani sei un calciatore ignorato o un papà invidioso

  4. Rocco 3 anni ago
    Reply

    Mi pare che a Sportivo, dati i numerosi post sull’argomento, pruda un pochino quando il Gavorrano vince….chi si celerà dietro cotanto nick? Magari il papà di qualche scarsone che sperava in un futuro in prima squadra?

  5. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    No, carissimo Maremmano obiettivo, né papà di maschietti, né calciatore ignorato, solo uno come te, che si guarda una gara in un bel pomeriggio di sole, fà alcune osservazioni, tira le proprie somme, e comprende che del povero Grifone non è rimasta una briciola a fronte di garibaldini proclami. Ne ho di biancorosso sulle spalle, molto, e mi dispiace che questi Signori abbiano abbattuto anche il calcio giovanile, disgregando un patrimonio in nome e per conto del nulla. Pensa un mix di queste due compagini. Pensaci per un attimo. Cassa alcune figure al di là del patetico (non si fuma nella zona degli spogliatoi, non si bivacca nella stessa zona come al Bar dello Sport) e vedrai come migliorerà il tutto… Purtroppo siamo, e mi ci metto anche io, al cospetto di un’ incredibile epilogo societario che coinvolgerà tutta la comunità grossetana e non sarà facile risalire la china.

  6. X maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Il Gavorrano ha vinto perché ha meritato di vincere, vuoi per la determinazione, vuoi per la bravura del portiere, vuoi perché penso che Mister Luzzetti sia un grande Mister che sa costruire un gruppo e lo sa disporre in campo (di Iorio, Tostelli, De luca, Benocci, Russo, Grotti erano tutti con lui l’anno scorso) cosa che al momento Mister Bifini non riesce a fare ma non certo per questioni societarie di cui, almeno credo, non ne risentono i giovani; non concordo però quando si parla di giocatori di “prima squadra” né da una parte né dall’altra poichè nessuno di questi in realtà è andato oltre qualche saltuaria panchina in prima squadra concessa per motivi di infortunio o squalifica, quindi limitiamoci a fare le valutazioni di categoria. Mi sembra davvero fuori luogo altresì parlare di spocchiosi torellini quando è stato proprio un ragazzo del Gavorrano (evitiamo il nome anche se sappiamo benissimo di chi si tratta) a rivolgersi con boriosa spocchia maleducata nei confronti del Mister Bifini che al di là della pur inopinabile contestazione mossa sul fatto di fumare in panchina cosa per cui dovrebbe essere sanzionato ha manifestato ottimo fair play lasciando scivolare l’accaduto ed evitando un finale che sarebbe potuto andare oltre qualche scaramuccia. Ah, ultima cosa, a 65 anni uno non è vecchio e quando arriverai lo capirai.

  7. MAH 3 anni ago
    Reply

    MA ALLA FINE DEI CONTI IL GAVORRANO QUANTI PUNTI HA ,GIUSTO 3 ,QUINDI MI SEMBRA CHE HANNO VINTO LO SCUDETTO,QUINDI MENO POLEMICHE.

  8. Maremmano di ferro 3 anni ago
    Reply

    Mi piace sempre puntualizzare quando mi si chiama in causa impropriamente. Ho indicato ‘ultra65enni’, cioè soggetti al di là dei 65, con tutto il rispetto che l’età richiama, quindi non ho circoscritto che ad un fattore oramai statuito la mia osservazione, posto che il limite dei 65 anni è stato fino a recenti legislature quello per l’età lavorativa. Ed il Dirigente biancorosso che a fine gara ha inveito e minacciato un ragazzo del Gavorrano, schiaffeggiato da un ‘torellino’, è ben al di là dei 65 anni. Ho scritto del Mr ospite circa il suo vezzo di fumare (non in panchina): è un modo di fare inopportuno, lo ha perpetrato nella zona antistante gli spogliatoi, ripreso comunque da un Assistente. Quanto all’ appellativo ‘spocchiosi’, era rivolto ad alcuni ragazzotti dello F.C. Grosseto che prima della gara avevano assunto un atteggiamento verbale smorzatosi alla fine della stessa.

  9. Sport 3 anni ago
    Reply

    Caro Rocco, La tua osservazione ad un mio o altri commenti è patetica ,come il livello della partita che ho visto sabato, e credimi di partite le ho giocate tante e viste ancor di più, la realtà del calcio a Grosseto e provincia purtroppo è di gran lunga la più scarsa della regione, ad eccezione di qualche compagine sporadica nei vari campionati di categoria regionale (mosche bianche) per tutto il resto lascia fare, i sogni di tanti genitori che pensano di avere già l’assegno in banca perché il figlio gioca a calcio, non stanno in questo cassetto, io mi alzo tutte le mattine per andare a lavoro e di solito finisco la sera.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news