Prima giornata: l’analisi del giorno dopo

GROSSETO- Come poteva essere nelle previsioni, la prima tornata del duello tra senesi e grossetane nel girone F di Prima Categoria va a favore delle prime, con le squadre maremmane uscite con le ossa rotte. L’unica a sorridere, negli scontri interprovinciali, è il Caldana di Ruggeri, capace di violare il campo del Pievescola con un pirotecnico 2 a 3. Felici e compagni hanno così dimostrato di aver preso da insegnamento le due pesanti sconfitte di coppa e l’inizio di campionato sa davvero di buon auspicio. Ottima impressione l’ha destata anche la Castiglionese, vincitrice in rimonta nel derby con l’Argentario con pieno merito.Tra le altre, si mette in luce il Paganico, capace di imporre lo stop casalingo alla corazzata Badesse, grazie alla rete di Nelli nel recupero e anche il Sorano bagna l’esordio nella nuova categoria con il pareggio in rimonta contro il Valdarbia. A reti bianche la sfida tra l’Alberese e la Virtus Chianciano, con il team del Parco minato dagli infortuni; steccano invece Ribolla e Fonteblanda, contro, rispettivamente, San Quirico e Ponte d’Arbia, mentre la Maglianese vede svanire in zona Cesarini la possibilità di cogliere un risultato positivo con il Pienza. Una vittoria e una sconfitta per le due squadre maremmane impegnate nel girone D. Il Monterotondo conferma la buona impressione destata nel turno di coppa, superando con il minimo scarto il Guardistallo Montescudaio. Del solito Civitillo la marcatura che permette al team di Cavaglioni di iniziare con il piede giusto l’avventura in campionato. Tonfo abbastanza pesante, invece, per il Follonica al cospetto dello Sporting Cecina: l’imperativo è quello di rifarsi, già da domenica prossima.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news