Uisp: trionfa ai calci di rigore il Capalbio City sull’Edil Tarquini

EDIL TARQUINI: Amaddii, Tarquini, Reda, F. Conti, Trabucco, A. Conti, Dragos, Ulanio, Cucci. All. Tarquini.

CAPALBIO CITY: Scivola, Petroselli, Monni, Codoni, Franci, Barzagli, Pratesi, Korchi.

ARBITRI: Capodimonte, S. Turetta.

RETI: Codoni (3), Petroselli, Dragos (3), F. Conti.

L’ultimo torneo di calcio a 5 nella lunga estate della Uisp è del Capalbio City, che è profeta in patria battendo dopo un’interminabile serie di calci di rigore l’Edil Tarquini.

La finale di Capalbio Scalo finisce 16-15, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 4-4: sono serviti 13 penalty a testa per decidere il vincitore. Grandi rimpianti per l’Edil Tarquini, che trascinato da uno strepitoso Ionut Dragos, autore di una tripletta, sentiva ormai in pugno il trofeo. Poi, proprio allo scadere del minuto di recupero concesso, l’altro grande protagonista della finale, Luca Codoni (tripletta pure per lui), di rabbia firmava il 4-4 che spediva le squadre ai calci di rigore per il già descritto epilogo.

Al termine premiazioni con coppe alle prime due squadre classificate, al miglior portiere Andrea Amaddii dell’Edil Tarquini, ottimo anche nella finale, e a Luca Codoni capocannoniere della manifestazione.

EDIL TARQUINI: Amaddii, Tarquini, Reda, F. Conti, Trabucco, A. Conti, Dragos, Ulanio, Cucci. All. Tarquini.

CAPALBIO CITY: Scivola, Petroselli, Monni, Codoni, Franci, Barzagli, Pratesi, Korchi.

ARBITRI: Capodimonte, S. Turetta.

RETI: Codoni (3), Petroselli, Dragos (3), F. Conti.

L’ultimo torneo di calcio a 5 nella lunga estate della Uisp è del Capalbio City, che è profeta in patria battendo dopo un’interminabile serie di calci di rigore l’Edil Tarquini.

La finale di Capalbio Scalo finisce 16-15, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 4-4: sono serviti 13 penalty a testa per decidere il vincitore. Grandi rimpianti per l’Edil Tarquini, che trascinato da uno strepitoso Ionut Dragos, autore di una tripletta, sentiva ormai in pugno il trofeo. Poi, proprio allo scadere del minuto di recupero concesso, l’altro grande protagonista della finale, Luca Codoni (tripletta pure per lui), di rabbia firmava il 4-4 che spediva le squadre ai calci di rigore per il già descritto epilogo.

Al termine premiazioni con coppe alle prime due squadre classificate, al miglior portiere Andrea Amaddii dell’Edil Tarquini, ottimo anche nella finale, e a Luca Codoni capocannoniere della manifestazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news