Gavorrano: settimana decisiva per Cretella e Molinari

Il numero uno unionista, Mario Ceri, alla presentazione di Cretella

Gavorrano. Sarà sicuramente una settimana decisiva per il futuro di due giocatori: da una parte Riccardo Cretella e dall’altra Schoon MolinariIl contrasto che si è venuto a creare con l’Us Grosseto è evidente, inutile nasconderlo. Adesso si dovrà vedere cosa deciderà l’attaccante: accettare la proposta gavorranese o quella grossetana. In ogni caso, Molinari è di proprietà del Siena, che dovrà decidere entro le 19 di stasera se fare un pre-contratto al giocatore, viceversa il calciatore potrà ritenersi libero dalla società senese. Filippo Vetrini è stato chiaro: se prendono Molinari dovranno pagare Cretella, che in una prima forma di accordo doveva arrivare nel capoluogo maremmano con la formula del prestito gratuito. Staremo quindi a vedere l’evolversi della situazione e come l’agente Luca Galletti riuscirà a sbrogliare una situazione di non facile soluzione.

4 Comments
  1. BlackEagle 1 anno ago
    Reply

    Non mi pare che il comportamento del Gavorrano sia molto corretto… prima mi dai un giocatore a gratisse, poi visto che mi prendo Molinari che ti interessa (ma che già l’anno scorso era a Grosseto) allora ti rimangi la parola data e Cretella me lo devi invece pagare… io mi vergognerei fossi in Vetrini.. va bene trattare un ragazzo che interessa anche ad altri (libera concorrenza) ma ricattare col ritiro del prestito (peraltro già presentato alla stampa) mi sembra veramente troppo. Non vi pare?

    • Yuri Galgani 1 anno ago
      Reply

      Si tratterebbe di acquistare Cretella.

      • BlackEagle 1 anno ago
        Reply

        Eh ho capito.. ma prima me lo dai in prestito gratuito, poi cambi idea e lo devo comprare se ti ‘rubo’ Molinari… mah….

        • Yuri Galgani 1 anno ago
          Reply

          Ho solo specificato per maggiore chiarezza.
          Non sono entrato nel merito della cosa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news