Connect with us

Altre notizie

Alla ricerca di Poggio Conte e trekk in jazz a Monticchiello: Confguide Confcommercio Grosseto dà il benvenuto all’estate con due imperdibili trekking  

Nel fine settimana che ci introduce all’estate ConfGuide Confcommercio Grosseto propone due visite guidate d’eccezione: sabato 20 giugno “Alla ricerca dell’Eremo di Poggio Conte”, mentre domenica 21 giugno torna “Trekk in Jazz”, questa volta a Monticchiello (Si)

Published

on

IMPORTANTE:

I partecipanti alle visite devono essere muniti di mascherine, che dovranno essere indossate nei luoghi chiusi

 

Sabato 20 giugno “Alla ricerca dell’Eremo di Poggio Conte”

In una delle aree più selvagge e isolate della Maremma , sul confine tra Toscana e Lazio, sorge l’Eremo di Poggio Conte, il più suggestivo tra gli eremi che punteggiano la media valle del fiume Fiora.

Il territorio, solcato da profonde gole vulcaniche, ricco di acqua e ricoperto da folti boschi ha offerto sin dall’antichità riparo e protezione a genti che, per motivi diversi, cercarono nell’isolamento di questi luoghi rifugio e spiritualità. In epoca  etrusca le pareti tufacee ospitarono necropoli e luoghi i culto, nel medioevo eremiti e anacoreti occuparono e ristrutturarono le tombe abbandonate per trasformarle in singolari e romitori.

La straordinarietà di Poggio Conte è la struttura dell’edificio, una vera e propria chiesa interamente scolpita nella roccia, che richiama un raffinato contesto culturale, in stretto rapporto con la cultura cistercense e d’oltralpe. L’interno della chiesa è un autentico capolavoro rupestre, minuziosamente decorato da sculture e pitture. Rimangono resti di pilastri a fascio, volte intarsiate, archi ogivali ed eleganti motivi decorativi dipinti che custodiscono ancora oggi il mistero del loro antico significato simbolico.

Il percorso che porta  all’eremo sembra  un percorso iniziatico disseminato  di simboli e di  tutti gli elementi più “elevati” della Natura. L’itinerario infatti segue la riva del fiume Fiora, cioè il corso dell’acqua che da sempre è fonte di vita e di rinnovamento, fiancheggia poi erbose pareti di tufo  e  raggiunge una piccola cascata dove acqua e roccia si incontrano e si uniscono generando terra e alberi, simboli antichi di ricchezza e nutrimento. Solo allora è possibile risalire il breve sentiero che conduce al piccolo tempio, nutriti e arricchiti degli strumenti utili per una più profonda comprensione.

Percorso FACILE
– Lunghezza: 4 km circa
– Possibilità di portare cani
– Consigli utili: abbigliamento comodo, scarpe da ginnastica o trekking, un litro d’acqua, mascherina.

Quota di partecipazione  € 7,00 (€ 5 per gli iscritti a Grosseto Fondazione Cultura)

Gradita la prenotazione entro la sera del giorno precedente; Guida Turistica e Ambientale Anna Bardelli Tel. 3496116276.

Domenica 21 giugno “Trekk in Jazz – Monticchiello”

Il primo giorno d’estate, la musica jazz, i sapori della tradizione, un capolavoro dell’architettura rinascimentale e i paesaggi della Val d’Orcia e della Val di Chiana.

Un trekking ricco di attrazioni, che inizia da Monticchiello, un piccolo borgo medievale tra Pienza e Montepulciano.Una breve visita ci porterà a conoscerne la sua storia, il paesaggio che lo circonda e il forte senso di identità che ha dato origine ad un aspetto culturale del tutto singolare: il teatro povero. La Val d’Orcia lascia poi lo spazio alle terre del vino Nobile e del Chianti.

Qui, ai piedi di Montepulciano, sorge uno dei grandi esempi dell’architettura rinascimentale: il Tempio di San Biagio, frutto dell’ ingegno di Antonio da Sangallo il Vecchio. All’interno l’affresco che raffigura la Madonna con il bambino del Maestro di Badia Isola distoglie l’attenzione dalla linearità architettonica. Ed è lì, in quell’immagine la nota iniziale della lettura dell’intero edificio.

Al ritorno a Monticchiello seguiranno altre note, quelle dell’Organ Trio Jazz (Fabrizio Biscontri chitarra, Ennio Rubini batteria, Claudio Amore organo) che si uniranno ai profumi e ai sapori del territorio in una genuina e gustosa light dinner con pici, affettati e salumi del territorio.

Info: Ritrovo ore 10 a Monticchiello (porta di ingresso del borgo)

Lunghezza: circa 16 km  – Difficoltà: media

Tipo di percorso: brevi tratti di strada asfaltata, sentieri e strade a sterro, tratti soleggiati e tratti ombreggiati, obbligatori scarponcini da trekking o scarpe adeguate per il trekking –  consigliati: bastoncini da trekking, cappello per il sole, acqua ( a San Biagio possibilità di riempire le borracce)

Pranzo: libero (non compreso)

Visita alla Chiesa di San Biagio: facoltativa, biglietto ingresso €3,50

Durata: dalle 10.00 alle 21.00 c.a.

Menù cena: tagliere con salumi e formaggi, pici al ragù  o all’aglione ,  acqua e vino

Costo totale (visita, cena e musica): €40,00

Prenotazione entro venerdì 19 giugno entro le ore 18.00 Rosita Di Marte Tel. 389 7970938 rositadimarte@gmail.com

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x