Arezzo: asta in bianco, ma arriva un offerta al ribasso. Il Gavorrano pensa però solo al campo e alle ultime tre giornate

Arezzo. E’ andata in bianco l’asta per la vendita dell’Arezzo calcio. Alle 12.29 però l’imprenditore La Cava ha presentato un offerta pari a 62.000 euro al curatore fallimentare (con un ribasso di circa il 20% dal prezzo di base). Inoltre il gruppo si è impegnato a versare entro il 4 maggio altri 200 mila euro per rilevare la società amaranto.
E’ noto che per finire comunque il campionato necessitano circa 900 mila euro, una cifra davvero importante. Se in un primo momento sembrava che in mancanza di offerte si sarebbe interrotto l’esercizio provvisorio la strada che adesso pare essere più percorribile è quella di arrivare alla fine dell’annata.
I dubbi ci sono e ancora tanti. E nel frattempo il campionato prosegue con la società amaranto che rischia un altra penalizzazione da 4 a 6 punti, ma la compagine in campo ha realizzato ben nove punti nelle ultime tre giornate.
Sicuramente siamo convinti che delle regole certe devono essere date per non avere più campionati con molti punti interrogativi e soprattutto tornei che devono premiare anche chi rispetta le normative fiscali e ha i bilanci sani.
In tutto questo il Gavorrano non preferisce commentare, ma far parlare il campo. La squadra si preparerà al meglio per gli ultimi tre incontri di cui due in casa contro Alessandria e Pistoiese.
Insomma la salvezza diretta ancora è possibile e soprattutto sarebbe meritata per quanto fatto vedere in campo dai minerari.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW