I risultati della 22° giornata

Nella foto Angelini, qui in maglia Fonteblanda, esulta dopo un gol

ARGENTARIO – MAGLIANESE 1-0

ARGENTARIO: Milani, V. Moriani, S. Costanzo, Sordini (13’ st Pennisi), S. Moriani, Schiano, Sclano, Cedroni, M. Alocci (17’ st C. Costanzo), Perrone (33’ st Atzori), Giovani. A disposizione: Costantini, C. Costanzo, S. Della Monaca, Atzori, Pennisi, J. Alocci. All. Procaccini.
MAGLIANESE: Cucca, Sgherri, Bini, Brasini (24’ st Boni), Ciavattini, Amoddio, Corridori (39’ st Venturini), Puccini, Sabatini, Gamberoni, Petroselli (33’ st Valentino). A disposizione: Cavallo, Venturini, Boni, Valentino, Darini. All. Boni.
ARBITRO: Cevenini di Siena.
RETE: 39’ Perrone.
NOTE: espulso V. Moriani al 17’ st per gioco falloso.

Prosegue il momento positivo dell’Argentario, che coglie tre punti con una Maglianese sempre più a rischio retrocessione (1-0 il finale) e inizia a strizzare l’occhio alle posizioni playoff.
Procaccini ritrova Perrone e Atozri, fermi nelle ultime settimane, proponendo nell’undici iniziale solo il primo: mossa che si rivelerà azzeccata, visto che il numero 10 mette a segno quello che sarà il gol partita.
I padroni di casa costruiscono la prima palla gol al 5’ con Cedroni, in stato di grazia nell’ultimo periodo, che mette al centro una gran palla per l’accorrente Mirko Alocci: l’attaccante, però, a pochi passi dalla porta, manca la deviazione. La gara prosegue senza grandi sussulti fino alle battute finali dellaprima frazione, dove i santostefanesi trovano la forza per decidere la contesa: Giovani scende sulla destra e, dal fondo, crossa a favore di Perrone: la battuta del numero 10 sbatte prima sulla traversa e poi si insacca alle spalle di Cucca.
Nella ripresa, tegola per i padroni di casa, che rimangono in dieci per l’espulsione comminata a Valerio Moriani; i giallorossi, però, non approfittano della superiorità, creando ben pochi grattacapi all’attento Milani. Anche l’Argentario non si avventura più in avanti, mirando alla gestione del risultato, tuttavia creano una pericolosa occasione a metà frazione: Sclano batte a rete da fuori area, il tiro potente trova la deviazione di Cucca, la palla termina sui piedi del neoentrato Pennisi che però spara sull’esterno della rete. Termina così 1 a 0 la gara, con l’Argentario che fa festa.

CALDANA – ALBERESE 1-0

CALDANA: S. Albonetti, Giorgetti, Zurlo, Gualtieri, Casaccia, Gryka, Felici, A. Albonetti (36’ Vecci), Masiello, Rotelli, Paradisi (32’ st Creatini). A disposizione: Berti, Benini, Creatini, Voddo, Di Fiore, Corsi. All. Ruggeri.
ALBERESE: Allegro, Brizzi, Camarri (35’ st Ricci), W. Pastorello, Massieri, F. Pastorello, Cavallaro, Cucini, Pedroni, Coralli, Savelli. A disposizione: Rabai, Tenucci, Paoletti, Pegoraro, Chiaretti, Ricci, Trovò. All. Romagnoli.
ARBITRO: Valenti di Siena.
RETE: 13’ A. Albonetti.
NOTE: espulso Zurlo al 37’ st per doppia ammonizione.

Il Caldana ci ha preso gusto a vincere tra le mura amiche, dopo un girone d’andata all’asciutto, e, con l’Alberese, centra la terza vittoria consecutiva: 1 a 0 il risultato finale. E’ stata una gara giocata molto bene da entrambe le squadre, il team di Ruggeri sfruttando l’ottimo momento di forma, mentre il team del Parco sfruttando l’elevato potenziale tecnico a propria disposizione. I padroni di casa siglano il gol partita al 13’ del primo tempo con Alessio Albonetti, che capitalizza al meglio una veloce triangolazione tra Rotelli e Felici per battere l’incolpevole Allegro. Allegro che, invece, sale sugli scudi al 32’ della ripresa, quando si esibisce in un intervento miracoloso su botta ravvicinata del difensore Giorgetti: riflesso prodigioso, che nega al Caldana il raddoppio. L’Alberese, di contro, ha provato in tutti i modi a pareggiare, intensificando la pressione nei minuti successivi all’espulsione di Zurlo, giunta a dieci minuti dal termine. Ma, i tentativi dei ragazzi di Romagnoli, sbattono sui pali della porta di Samuele Albonetti.

CASTIGLIONESE- SAN QUIRICO 2-2

CASTIGLIONESE: Speroni, Baccetti, Guerriero, Batazzi, Marchi, Chiti, L. Magrini, Toninelli, Caldelli, Mariottini, Bonelli. A disposizione: Armellini, F. Magrini, Andreini, Sciretta, Grossi, Caporali, Di Franco. All. Tosini.
SAN QUIRICO: Borghi, El Ghiat, De Luca, Martellini, Bianciardi, Marconi, De Bernardi, Vento, Fortunati, Migliorini, Magini. A disposizione: Pricope, Popa, Mangiavacchi, Bindi, Tollapi, Bensi, Dinetti. All. Pecci.
ARBITRO: Falleni di Livorno.
RETI: 15’ Magini, 31’ st Vento, 34’ st Bonelli, 47’ st (rig.) Toninelli.
NOTE: espulso Bianciardi al 40’ st per doppia ammonizione.

La Castiglionese va sotto, poi, nel finale, acciuffa un comunque positivo pari con il San Quirico: 2 a 2 il risultato finale. I senesi si portano in vantaggio al quarto d’ora con Magini, per poi raddoppiare con Vento al 31’ della ripresa. La gara sembra in cassaforte, ma la reazione rossoblù è veemente: prima Bonelli accorcia le distanze, poi un rigore di Toninelli riequilibra le sorti del match.

PAGANICO – FONTEBLANDA 2-1

PAGANICO: Marchi, Marraccini, Pifferi (34’ st Longino), Noferi, Paolini, Modesti, Vacchiano (46’ st Angeli), Biagini, Pieri, Magnani, M. Cavaliere. A disposizione: A. Marzocchi, D. Marzocchi, Garosi, Lavorgna, Angeli, Longino, Machetti. All. Agresti.
FONTEBLANDA: Bartali, Censini, Ricci, N. Lubrano, S. Lubrano, Melchionda, Boni, Cerboneschi (46’ st Picchianti), Falciani (7’ st Bifini), Angelini, Giani. A disposizione: Angiolini, Cagnacci, Ricchiuti, Picchianti, Amaddii, Santini, Bifini. All. Russo.
ARBITRO: Cardini di Firenze.
RETI: 20’ Pieri, 5’ st Vacchiano, 13’ st Angelini.
NOTE: espulsi N. Lubrano al 45’ st per doppia ammonizione e Censini al 45’ st per proteste.

Continua il momento magico del Paganico (2-1 il risultato finale), che, contro il Fonteblanda, ottiene la quarta vittoria consecutiva: la quarta posizione viene così ulteriormente consolidata. Buoni primo tempo quello giocato all’Uzielli, con le due squadre che mettono in campo un buon ritmo: leggera supremazia per gli ospiti, che beneficiano del vento a favore. Al 5’ è Melchionda a inaugurare il tabellino con un tiro dalla sinistra: la sfera, però, termina leggermente alta. Al 20’ risponde il Paganico, e lo fa in maniera vincente: Pieri dalla destra calcia verso la porta, Bartali è scavalcato, sulla palla si avventano Vacchiano e Censini che però toccano la toccano quando essa ha già varcato la linea di porta. Rete dei bianconeri da assegnare a Pieri, quindi. La reazione dei neroverdi è affidata a una conclusione da fuori di Boni, che impegna severamente Marchi. L’ultima occasione della prima frazione è sui piedi di Angelini: l’attaccante calcia a rete da buona posizione, ma è decisiva l’opposizione con il corpo di Paolini, che evita così la marcatura. A inizio ripresa, i bianconeri trovano subito la via del raddoppio: Magnani ruba palla a centrocampo, apre sulla destra per Pieri che cambia subito il fronte di gioco all’indirizzo di Vacchiano: l’attaccante, da due passi, non ha difficoltà a segnare il 2 a 0. Passano però solo otto minuti e il Fonteblanda accorcia le distanze, riaprendo la gara: Melchionda dalla destra pennella un perfetto servizio per Angelini che, di testa, infila l’incolpevole Marchi. L’attaccante è ancora pericoloso sui palloni aerei al 32’, ma, questa volta, la sua incornata timbra l’incrocio dei pali alla destra di Marchi. Finale nervoso per i neroverdi che, proprio in chiusura di gara, rimangono in nove per le espulsioni di Niccolò Lubrano e Censini. Il Paganico continua a volare, mentre il Fonteblanda dovrà rimboccarsi le maniche per rimanere agganciata al treno playoff

PIENZA – RIBOLLA 1-3

Pienza: Minocci, Iammatteo, Bonari, Duchini, Pasquetti, Anselmi T, Agnoletti (dal 52′ Murgia), Bindi (dall’80’ Fioravanti), Bai, Leporini, Nocchi (dal 70′ Mangiavacchi G.). Allenatore Cresti. A disposizione: Mangiavacchi A, Sabatini, Pomi, Papini.
Ribolla: Santini, Bruno, De Rose, Goanta, Ferrari (dal 92′ Calisti), Marri, Boschi, Pratelli, Cozzolino (dal 86′ Esposito), Pedone, Pieri. All. Scheggi A disposizione: Salvatore, Magnani, Ceccarelli.
Arbitro Pepe di Arezzo
GOL: 40′ Nocchi (rig.), 44′ Bruno, 69′ e 90′ Pieri.

PIEVESCOLA – PONTE D’ARBIA 2-0

PIEVESCOLA: Andreola, De Luca, Sesto, Bagni (75′ Poli), Di Libero, Pratesi, Marcoionni, Youkan (80′ Grassini), Vojdulla, D’Auria, Schiano (62′ Ndow). All. Tintisona.
PONTE D’ARBIA: Papei, Tomei, Cortonesi, Binarelli, Padrini, Sorrentino, Gurguska (75′ Sacchi), Bonari (Fantini), Forzoni, Manetti, Tornesi (82′ Seumou). All. Fedeli.
Arbitro: Santori di Firenze
Marcatori: 40′ Schiano, 48′ Marcoionni, 78′ De Luca

SORANO – BADESSE CALCIO 0-1

SORANO: Cappelletti, Coli (32’ st Dominici), Caronna, Sonnini, Onori, Bufalini, Alborino, Santinami (16’ st Bibi), Sequino, Buosi, Bacci (40’ st Di Carlo). A disposizione: Tramontana, Dominici, Falchi, Ercolani, Di Carlo, Coli, Bibi. All. Gaggi.
BADESSE CALCIO: Giannerini, Romeo, Sardelli, Dan. Barbi, Landolfi, Giacopelli, Dav. Barbi, Di Cicco, Giotti (30’ st Zacchia), Pecchi (16’ st Mascambruno), Di Gregorio (35’ st Certosini). A disposizione: Bianciardi, Chellini, Bozzi, Certosini. All. Callegari.
ARBITRO: Donati di Livorno.
RETE: 2’ Dav. Barbi.

Un gol-lampo e la capolista Badesse si impone anche a Sorano: 0 a 1 il risultato finale. I senesi così ottengono il massimo risultao con il minimo sforzo, dato che, a parte il gol in apertura, la truppa di Callegari crea ben pochi grattacapi a Cappelletti. Sarà anche un discorso legato agli stimoli, visto che ormai il divario accumulato permette di giocare senza particolari pressioni, ma la spettacolare macchina da gol ammirata finora ha lasciato spazio a un’accorta e mirata difesa del risultato fino al fischio finale. Con la missione che è perfettamente riuscita.
Il gol, come detto, arriva dopo appena due minuti: calcio d’angolo dalla destra, capannello in area che viene risolto nei pressi della linea di porta, in posizione più che sospetta, da Davide Barbi. Il Sorano, subito il colpo, prova comunque a reagire, costruendo anche un paio di buone palle gol, ma la difesa senese si conferma ermetica per tutta la gara, permettendo a Pecchi e compagni di conquistare l’ennesima vittoria.

VALDARBIA – VIRTUS CHIANCIANO 3-0

CASCINE SPORTIVA – MONTEROTONDO 0-1

CASCINE SPORTIVA: Ciompi, Capuana, Biagi, Pecci, Laniyoun, Vincenti, Brogi, Menichinelli, Guerrucci, Di Bella, Eliani. A disposizione: Fabiani, Rafaniello, Masani, Salvadori, Mascolo, Barsotti, Stella. All. Neri.
MONTEROTONDO: Bugelli, Barsacchi, Neri, Giacomini, Lorenzini, Ciaravolo, Hajjaj, Bencini, Khouribech, Perciavalle, Lonzi. A disposizione: Quadelli, Gragnani, Flori, Castellani, Vezzi, Toscanelli. All. Cavaglioni.
ARBITRO: Linari di Firenze.
RETE: 2’ Khouribech.
NOTE: espulso Menichinelli 25’ st per proteste.

Serviva una vittoria al Monterotondo per tenere accesa la fiammella della speranza per i playoff e la truppa di Cavaglioni torna dalla trasferta di Cascina con l’intera posta in palio: 0 a 1 il risultato finale, con il timbro, ormai immancabile, di bomber Khouribech.
L’ex attaccante, tra le altre, di Casottomarina e Albinia, porta avanti i suoi subito a inzio gara, dopo appena due minuti: incursione in area pisana del numero 9 che si rivela vincente, con la palla che si spegne alle spalle di Ciompi.
I pisani, fanalino di coda del girone D, non impensieriscono granchè la difesa costruita intorno a Bugelli, palesando tutti i problemi di una stagione estremamente difficile. Anzi, è il Monterotondo ad avere due ghiotte occasioni per il raddoppio, sempre con Khouribech, ma in queste cirocstanze l’attaccante non trova il guizzo vincente.
L’espulsione di Menichinelli per proteste a metà ripresa agevola poi il compito dei ragazzi di Cavaglioni che tirano i remi in barca limitandosi a contenere le ultime, disperate, folate offensive dei padroni di casa.

FRATRES PERIGNANO – FOLLONICA 2-0

FRATRES PERIGNANO: Betti, Banchelli (25’ st Ghimenti), Pizzi (20’ st Zucchegna), Carteri, Filidei, Meini, Ribechini, Coco, Merola, Pitti, Carmignani (5’ st Giovannelli). A disposizione: Macchi, Zucchegna, Gambassi, Giovannelli, Ceccanti, Ghimenti, Peggi. All. Fatticcioni.
FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni (5’ st Caratelli), Vecce, Tocchi, Errico, Bientinesi, Batistoni (25’ st Mancini), Monterisi, Duranti, Bruni (5’ st Pacini). A disposizione: Corti, Zinali, Caratelli, Pacini, Mancini, Barbosa. All. Ballerini.
ARBITRO: Innocente di Siena.
RETI: 11’ Carmignani, 35’ st Ghimenti.
NOTE: espulso Errico al 15’ per fallo da ultimo uomo.

Trasferta amara per il Follonica a Perignano: la truppa di Ballerini viene infatti superata per 2 a 0 dal Fratres e vede ora assottigliarsi il margine di sicurezza dalla zona playout. I pisani, comunque, sono formazione che mira ai playoff e, all’11, mettono già le cose in chiaro con il gol di Carmignani, servito dal cross dalla destra di Ribechini. Dopo quattro minuti il Follonica rimane in dieci per il rosso diretto (fallo da ultimo uomo) di Errico e le cose si complicano ulteriormente. Tuttavia, gli ospiti rimangono in partita fino a dieci minuti dal termine, quando Ghimenti, in contropiede, chiude definitivamente i conti.

8 Comments
  1. Peppe 6 anni ago
    Reply

    Crescenzo Sequino bello e bravo…..

  2. Mah... 6 anni ago
    Reply

    Rigore alla castiglionese completamente ragalato!!!

  3. Anonimo 6 anni ago
    Reply

    Vergogna a Castiglione della Pescaia. Due ragazzi all’ospedale per i cazzotti ricevuti durante la partita.
    Campo infame non calcio ma calci. Il San Quirico che all’andata aveva accolto i castiglionesi con grande correttezza, e non aveva neanche fatto ricorso per il non tesserato Smajli sono stati trattati in modo vergognoso.

  4. marco 6 anni ago
    Reply

    Vergogna a Castiglione della Pescaia. Due ragazzi all’ospedale per i cazzotti ricevuti durante la partita.
    Campo infame non calcio ma calci. Il San Quirico che all’andata aveva accolto i castiglionesi con grande correttezza, e non aveva neanche fatto ricorso per il non tesserato Smajli sono stati trattati in modo vergognoso. Marchi da squalificare a vita non giocatore ma assassino.

  5. Castiglioni 6 anni ago
    Reply

    Ma meglio!!! Ma che racconti marco? Partita maschia ma corretta! Voi sape’ a san quirico che partita hanno visto! Ringraziate il vostro portiere che ha fatto 3 o 4 miracoli vai,senno’ prendevi 4 pere!

  6. Rossoble' 6 anni ago
    Reply

    Questo fatto che a Castiglioni si picchi e basta e’ un luogo comune!! Ora avete anche un po’ rotto di dirlo sempre,per chi era alla partita ieri,ha visto sicuramente che se’ cera una squadra che meritava di vincere era la Castiglionese!! Il San quirico (squadra mediocre) ha tirato due volte in porta in tutta la partita,e magari con uno Speroni piu’ in forma potevano anche non far gol!! Direi bravo al portiere ospite che ha fatto due interventi straordinari,direi bravo alla punta del san quirico che ha fatto il 2a0 e farei un plauso a LeoChiti,Toninelli e Marchi che sono stati eccezionali la partita se duravi 2 minuti di piu’ vedeva sicuramente la vittoria dei rossoble’

  7. Anonimo 6 anni ago
    Reply

    Siete veramente una squadra di macellai… Meritate solo la seconda categoria

  8. Marchi Simone 6 anni ago
    Reply

    Bindolo chiedi a quel fenomeno della punta cosa ha fatto? Squadra di SANTI!
    ALÈ ALÈ ROSSOBLÈ!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW