Coni, al via il Progetto Sportamico: coinvolgerà migliaia di alunni e decine di istruttori qualificati

Sportamico è un progetto Coni con migliaia di alunni coinvolti e con decine di istruttori impegnati in tutta la provincia. Sono moltissime le discipline proposte nelle ore di affiancamento nell’attività didattica in classe. Il Progetto, promosso ormai da dodici anni dal Comitato provinciale Coni di Grosseto, per l’anno scolastico 2017-2018, è stato accolto dal Comune di Grosseto (oltre che dalla maggior parte dei Comuni della provincia). Per quanto riguarda il comune di Grosseto, nel Progetto saranno coinvolte 95 classi (terze, quarte e quinte), per un totale di 2193 alunni. Sono previsti 14 interventi per ogni classe, compresa la Festa finale, che si svolgerà a maggio. Nel territorio comunale, saranno, quindi, coinvolte le scuole elementari di via Mazzini, via Anco Marzio, via Giotto, via De Amicis, via Corelli, via Scansanese, via Sicilia, via Jugoslavia, via Einaudi, via Monte Bianco, via Rovetta e poi Roselle, Braccagni, Rispescia, Alberese, Marina di Grosseto, Nomadelfia e Istia d’Ombrone. I progetti per l’attività ludico-motoria 2018 riguardano moltissime discipline sportive, come pallavolo, pallamano, baseball, atletica leggera, basket, calcio, ciclismo, boxe, tennis, taekwondo, minirugby, ginnastica artistica, judo, danza, proposte in lezioni che inizieranno a fine gennaio per concludersi a maggio con le feste finali. Il progetto Giocosport coinvolge le classi III, IV e V, ma anche le classi I e II sono impegnate in un progetto: partecipano all’attività motoria di base nell’ambito del progetto “Sport e scuola compagni di banco”, finanziato dalla Regione Toscana, con la collaborazione di Coni e Miur. Un intervento, quindi, a 360°, che coinvolge tutta la scuola elementare. 2Sportamico – commenta il delegato provinciale Coni, Daniele Giannini, – è un progetto storico, un punto di riferimento per le scuole del comune e della provincia. Un progetto che racchiude sia l’aspetto educativo, sia quello formativo e che permette a migliaia di alunni di sperimentare diverse discipline sportive”.

Il Progetto “Sportamico” è un’iniziativa di promozione dell’attività ludico-motoria e sportiva all’interno delle Scuole Primarie e dell’Infanzia, come naturale integrazione dei progetti regionale e nazionale, denominati rispettivamente “Sport e Scuola compagni di banco” e “Sport di Classe”. Il progetto “Sportamico” non vuole in nessun modo proporsi come alternativo o sostitutivo del programma scolastico, ma integrativo dello stesso, favorendo quindi il conseguimento di quegli obiettivi psico – motori tipici di questa fascia d’età. Questa forma di collaborazione tra Coni Grosseto, Enti locali e mondo scolastico mira al coinvolgimento del maggior numero di scuole possibile, incentivando l’applicazione della nuova autonomia e sensibilizzandole verso nuove forme di socializzazione e di partecipazione anche per alunni più svantaggiati e per i portatori di handicap, nei confronti dei quali sono previste particolari attenzioni al fine di poter agevolare la loro partecipazione attiva, laddove possibile, all’interno dell’iniziativa. L’attività motoria dovrà quindi conquistare il giusto spazio nell’azione didattica, stimolando l’acquisizione dei prerequisiti funzionali e strutturali di base, attraverso attività polivalenti e multimediali.

Il progetto prevede di mettere a disposizione delle scuole interessate un pool di educatori qualificati con compiti di consulenza e di supporto alla figura dell’Insegnante, fermo restando il diritto – dovere e la responsabilità del maestro nell’assolvimento della funzione docente per la durata dell’iniziativa. L’attività sarà rivolta a tutta la classe senza nessun tipo di discriminazione (“nessuno escluso”). L’iniziativa è aperta a tutte le Federazioni sportive e agli Enti di Promozione sportiva che ne facciano richiesta. Il coordinatore tecnico del Coni Point Grosseto individua, sulla base delle varie discipline sportive, un pool di Federazioni ed Enti di Promozione, che dovranno mettere a disposizione tecnici qualificati, tenendo conto ovviamente delle esigenze territoriali dei Comuni aderenti. L’attività che si propone non vuol rappresentare un avviamento alla pratica sportiva, né una specializzazione precoce, ma vuol invece contribuire ad un migliore e più razionale sviluppo delle capacità motorie dei ragazzi attraverso una pluralità di esperienze ludico – motorio – sportive.

Il progetto sarà incentrato sul concetto di polisportività, nella convinzione che il primo approccio del bambino allo sport debba prevedere la possibilità di conoscere e praticare più discipline sportive. Tutto ciò è stato ideato e progettato, partendo dalle esigenze e dai bisogni del bambino e del ragazzo, e proprio loro saranno quindi al centro di tutto, dove il “tutto” è stato ideato e pensato con finalità esclusivamente educative. A tal fine è stato coniato uno slogan che vorremmo interpretativo del concetto: “Non più lo sport che sceglie il bambino, ma il bambino che sceglie lo sport. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW