Lanusei-Grosseto 2 a 2. È beffa finale. I biancorossi perdono la testa della classifica

Lanusei (Og) Il Grosseto, meno brillante del solito, si fa beffare dal Lanusei, ridotto in inferiorità numerica, che trova il pari nel recupero finale con Aramu. Match brutto, dove la squadra dell’Ogliastra è passata subito in vantaggio con Angheleddu, bravo a ribattere in rete la respinta di Gagno sul tiro in controbalzo di Piras. Il Grosseto ha faticato a riprendersi, ma ha avuto modo di reclamare per due presunti rigori non concessi sempre su Lavopa, al 6′ e al 26′, poi, al 35′, ha pareggiato col bel gol da fuori area di Olivieri. In tutto questo periodo, i padroni di casa hanno badato a non prenderle, aiutati in questo da un campo in sintetico dalle dimensioni contenute e, soprattutto, da un Grifone meno cattivo di quanto ci si aspettasse. Nella ripresa, poi, cambi a parte, poche emozioni, fino al 79′, quando Cremonini, subentrato a Lavopa, è stato messo giù in area di rigore da Piras. Per l’arbitro Capovilla di Verona non ci sono stati dubbi e ha concesso il penalty ai biancorossi, trasformato all’80’ da Palumbo, al gol numero 17 in campionato. Oltre al vantaggio per 1 a 2, il Grifone ha visto rimanere in dieci i padroni di casa, per il secondo giallo comminato a Masia, capitano dei sardi. Insomma, si è messo tutto in maniera perfetta, ma la beffa si è concretizzata durante il recupero finale, di 6′ quando Aramu, lasciato solo, ha insaccato a sorpresa il definitivo 2 a 2. Dunque, al triplice fischio, tantissima delusione in casa biancorossa, per un pareggio che ha consentito al Rieti e alla Viterbese, vittoriose, di scavalcare il Grosseto in classifica. Ad ogni modo, in questo campionato, ancora tutto da giocare, dove l’Arzachena si sta staccando dalla vetta, proprio mentre la Torres continua a risalire, la truppa di Giacomarro deve recitare l’ennesimo atto di costrizione per aver gettato al vento un’altra grandissima occasione. Da notare che il mister maremmano oggi non ha potuto disporre di nessun attaccante in panchina e che il Lanusei, squadra tutt’altro che offensiva, delle 17 reti segnate in campionato ne ha rifilate ben 4 proprio ai biancorossi, imponendo due pareggi che sono costati punti pesantissimi al Grifone. Ovviamente, nessun dramma né processi sommari, ma per vincere il campionato occorrerà veramente cambiare marcia e modo di gestire gli incontri. In tal senso, ben vengano eventuali rinforzi in grado di far compiere un deciso salto di qualità alla squadra grossetana.

LANUSEI Floris Maurizio, Felleca, Lai (46′, Aramu), Piras, Venneri, Bonu, Floris Mattia (76′, Del Rio), Masia (cap.), Milicevic (60′, Figos), Angheleddu, Ladu A disposizione Spanedda, Sedilesu, Pili, Pistis, Depau, Cardia Allenatore Francesco Loi

GROSSETO Gagno; Libutti, Maciucca, Digiorgio, Schettino; Olivieri, Lauria, Zotti (cap.) (70′, Nichele), Lavopa (73′, Cremonini); Palumbo, Di Gennaro (88′, ViniciusA disposizione Lanzano, Baylon, Ciolli, Migliaccio, Ungaro, Vaccaro Allenatore Domenico Giacomarro

Arbitro: Capovilla di Verona

Assistenti: Sebastiano Affronti di Ostia Lido e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1

Reti: 4′ Angheleddu (La), 35′ Olivieri, 80′ Palumbo (su rig.), 90′ Aramu (La) 

Ammoniti: Lai, Olivieri, Floris Mattia (La), Lauria, Masia (La)

Espulsi: Masia (La)

Corner: 4 a 1

Recupero: 3′ nel primo tempo e 6′ nella ripresa

Note: Presenti circa 300 spettatori, di cui una decina da Grosseto. Giornata fredda, ma soleggiata. Vento fastidioso. Terreno in sintetico.

CRONACA DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

4′ GOL! Partenza ad handicap del Grosseto. Sugli sviluppi di un corner, il Lanusei passa subito in vantaggio con la rete di Angheleddu, bravo a ribattere la respinta corta di Gagno sulla conclusione in controbalzo di Piras.

6′ Il Grosseto invoca il rigore per l’atterramento di Lavopa. L’arbitro Capovilla, però, fa proseguire.

20′ I biancorossi, evidentemente colpiti dalla rete a freddo, stentano a reagire. Partita bruttina, ma padroni di casa più reattivi.

26′ Il Grosseto invoca un altro rigore per un presunto tocco di mano su un cross di Lavopa.

30′ Dagli altri campi arrivano risultati sfavorevoli al Grosseto, tranne quello del doppio vantaggio del Castiadas ad Arzachena. Infatti, sono in vantaggio Rieti, Viterbese, Torres e Olbia sulle rispettive avversarie. I biancorossi devono reagire quanto prima.

35′ GOL! Il Grosseto pareggia con un tiro di Olivieri dal limite dell’area.

38′ Zotti si fa vedere con una conclusione, debole, dalla distanza. Nessun problema per il portiere sardo.

45′ Concessi 3′ di recupero.

45’+3′ Primo tempo terminato.

SECONDO TEMPO

50′ La ripresa non sta regalando ancora emozioni tranne un palo esterno colpito dal Lanusei con Milicevic. Tra i padroni di casa primo cambio, con l’ingresso in campo di Aramu. Il Grosseto, però, sembra più presente rispetto al primo tempo.

Altro cambio nel Lanusei: fuori Milicevic, dentro Figos.

60′ Dopo il primo quarto d’ora niente di particolare da segnalare.

65′ Partita senza spunti, se si eccettua un tiro impreciso di Schettino, terminato alto sulla traversa del Lanusei.

Primo cambio nel Grosseto: fuori Zotti, dentro Nichele.

Ammonito il numero 7 del Lanusei, Floris, per fallo su Libutti.

Altri due cambi, uno per parte. Nel Lanusei esce Floris Mat. ed entra Del Rio. Nel Grosseto, invece, Giacomarro avvicenda Lavopa con Cremonini.

Ammonito Lauria.

79′ RIGORE! Cremonini steso in area sarda da Piras. Ammonito Masia (La).

80′ GOL! Il Grosseto passa in vantaggio con Palumbo su rigore!

85′ Forcing del Lanusei, il Grifone si difende con ordine. In precedenza, una punizione da circa 25 metri calciata bene dal Lanusei, respinta da Gagno e allontanata dalla difesa.

86′ ESPULSIONE! Il capitano del Lanusei, Masia, già ammonito, viene espulso dopo il secondo giallo.

Ultimo cambio nel Grosseto: fuori Di Gennaro, dentro Vinicius.

90′ Concessi 6′ di recupero.

90’+1′ GOL! Pareggio beffa del Lanusei con Aramu, lasciato libero di battere a rete.

90’+6′ Incontro terminato. Grosseto beffato dal Lanusei e scavalcato in classifica da Viterbese e Rieti.

14 Comments
  1. Butterò 70 4 anni ago
    Reply

    …invece il 1′ tempo…..brillantissimo….come siamo strani….

  2. Butterò 70 4 anni ago
    Reply

    Lo ridico, lo ribadisco e lo riconfermo….i Campionati si vincono con la miglior difesa, non con il miglior attacco…..purtroppo….se poi lasci 4 punti al Lanusei prendendo 4 goal in 2 partite evidentemente qualche problemino c’è l’hai…..comunque crediamoci ancora …..ma oggi sono rimasto malissimissimo…..e occhio alla Torres…..

  3. MaremmanoDoc 4 anni ago
    Reply

    siamo sempre i soliti!!!!…ma come fai a vincere il campionato non sapendo mantenere il risultato in superiorità numerica e a 5 minuti dalla fine….bah….roba da chiodi….

  4. Dario 4 anni ago
    Reply

    Ogni volta che raggiungiamo la vetta, non abbiamo il carattere di rimanerci, come se questa posizione pesasse un po troppo. Per una squadra che deve vincere il campionato non é ammissibile continuare a prendere 2 gol a partita, e poi continuare prendere rete al 90… Con una squadra in 10..una squadra che ha perso pure a Castiadas.
    Poi non capisco come mai il mister continui a togliere Zotti, l’unico che può regalare gioie e magie anche a tempo scaduto con punizioni o tiri da fuori.
    O cambiamo marcia o rimaniamo dietro alla Viterbese…mi dispiace ma é la realtà.

  5. Grifo65 4 anni ago
    Reply

    Peccato ancora una partita gettata al vento! Così il campionato si guarda vincere!

  6. Buttero 70 4 anni ago
    Reply

    Quando ci mettiamo a difendere diventiamo una squadretta da retrocessione…..lo dicono i fatti…forse un po’ più’ di preparazione sulla fase difensiva non farebbe male….anche perché’ i goal si prendono a difesa schierata e non in contropiede…..brutta cosa….

  7. Grifo1912 4 anni ago
    Reply

    Non ci posso credere!

  8. fabrizio fabbrini 4 anni ago
    Reply

    Al Grosseto manca il carattere, lo dimostrano i numerosi pareggi regalati agli avversari, e la difesa non è all’altezza di una squadra che ha per fine la vittoria del campionato………. Penso che la Torres rientrerà nei giochi promozione, come così il Rieti……….Non vedo una corsa a due Viterbese -Grosseto…..con la squadra di Camilli, peraltro, avvantaggiata per solidità, continuità di risultati…………..

  9. Lupo 4 anni ago
    Reply

    Ragazzi io sono d’accordo con tutti voi, nel senso che la partita di oggi è lo specchio di tutto il campionato cioè siamo fortissimi davanti ma andiamo in chiara difficoltà quando dobbiamo gestire i risultati
    Cerchiamo di essere ottimisti cioè il campionato non lo avevamo vinto domenica scorsa a Nuoro e non l’abbiamo perso oggi a Lanusei, e’ logico che oggi sono 2 punti buttati però dobbiamo guardarla dal punto di vista che 4 punti tra Nuoro e Lanusei andavano bene a tutti a che se la partita di oggi lascia l’amaro in bocca.
    Forza Grosseto stringiamo i denti e avanti tutta!

    • attilio 4 anni ago
      Reply

      D’accordo con Lupo, per come si era messa al 4^ minuto, gia’ sotto di un goal, alla fine un punto strappato in Sardegna non e’ da buttare via. E ora su con il morale che c’e’ da vincere la prossima in casa nostra mentre le concorrenti giocano in trasferta.

  10. ser 4 anni ago
    Reply

    Se il presidente si in…… voglio vedere se c’è qualcuno che non gli da ragione.

  11. biancorosso 4 anni ago
    Reply

    Per vincere il campionato,come dice il commento di GS,occorrera’ cambiare marcia e modo di gestire gli incontri,ben vengano i rinforzi in grado di farci compiere un deciso salto di qualita’,sempre che il signor allenatore sappia dire i ruoli scoperti e non competitivi di questa squadra,altrimenti ci sia qualcuno in societa’ che glielo suggerisca.

  12. Gianni 4 anni ago
    Reply

    Peccato… Io continuo a credere in questa squadra nonostante abbia qualche difetto. Secondo me dobbiamo affiancare due elementi forti di esperienza che diano una mano ai giovani che in alcuni casi sentono la pressione. Fosse un campionato “normale” poteva bastare anche la rosa attuale, ma qui dobbiamo vincere praticamente tutte le partite. Serve una corazzata.
    Dai ragazzi !

  13. Corrado 4 anni ago
    Reply

    Sono veramente amareggiato per com’è andata a finire questa partita… Dopo il rigore trasformato da Palumbo ero al settimo cielo… Che delusione!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news