Atletica: grande cordoglio per la morte di Angelo Belli

Angelo Belli (primo a sinistra) con Alfio Giomi, Giancarlo Farnetani e Andrew Howe il giorno dell'inaugurazione della nuova pista del Casa Mora

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (GR). Grande cordoglio nel mondo dell’atletica maremmana per la scomparsa di Angelo Belli, 73 anni, per tutti anni anima dell’Atleta Castiglionese, prima come dirigente e poi presidente. Se n’è andato nei giorni scorsi a causa di un male incurabile.

E pensare che la sua attività dirigenziale si è protratta fino in fondo, ottenendo pochi mesi fa l’ultimo successo, con la completa rimessa a nuovo della pista d’atletica del Casa Mora, intitolata tra l’altro alla figlia Angela, prematuramente scomparsa anni fa in un incidente stradale. Quel 24 maggio si era tenuto a Castiglione un meeting internazionale di grande livello, con il grande Andrew Howe che tenne a battesimo la pista del Casa Mora. Angelo Belli, assieme a Claudio Orsini e Riccardo Bonari, è stato da sempre un pilastro dell’Atletica Castiglionese, lanciando nel movimento tantissimi giovani atleti, grazie anche negli ultimi anni al prezioso lavoro di Elisabetta Artuso che, smessa la carriera di atleta, ha scelto il Casa Mora come base per fare l’allenatrice.

Il funerale previsto alle 16 di oggi, sabato 15 novembre, alla chiesa di Santa Maria Goretti a Castiglione. Dalla redazione di Grossetosport, le più sentite condoglianze.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news