Connect with us

Altre notizie

Stefano Rosini sul bluff per acquisire il Catania: “Estraneo e arrabbiato. Mi rivolgerò alla Procura”

Published

on

Grosseto Vi abbiamo raccontato l’incredibile vicenda che ha visto protagonista (assolutamente involontario) il grossetano Stefano Rosini nel bluff per l’acquisizione del Catania attraverso un soggetto che si è spacciato per lui utilizzando proprio la (falsa) carta d’identità del nostro concittadino. Adesso, però, è giunto il momento di sentire direttamente da Rosini come ha saputo della cosa e quali sono le sue sensazioni.

Buongiorno, Stefano. Che cosa puoi dirci sulla vicenda che ti ha visto tirato (involontariamente) in ballo?
<<Buongiorno, Yuri. Ci conosciamo da una vita e sai quanto io sia sensibile, pertanto non avrei mai potuto rimanere indifferente alla vicenda. Ti dico la verità: ieri sera, quando mi hanno telefonato per spiegarmi l’accaduto, ho pensato a uno scherzo. Quasi quasi mi veniva da ridere. Col passare delle ore, però, la rabbia per quanto mi è successo ha preso il sopravvento. Credimi, ho ancora la sensazione di essere stato in qualche modo violato. No, dico, ti rendi conto che c’è chi è andato in giro utilizzando i miei dati?>>.

In qualche modo, sei stato fortunato, perché hai potuto scoprire che si sono sostituiti a te…
<<Certo, è un’amara verità. La cosa, però, è grave e non può finire così, anche perché sono una persona pulita, cerco di essere corretto in tutti i campi e l’idea che il mio nome sia stato utilizzato da un soggetto sconosciuto per un bluff ai danni del Catania mi dà una noia pazzesca>>.

Effettivamente, sei un dirigente del Pd grossetano, un insegnante di educazione fisica e un allenatore a livello giovanile e, volendo, le strumentalizzazioni si sprecherebbero, non credi?
<<Proprio così. A parte il fatto che mi tutelerò nelle forme e nei modi più adeguati, ma c’è proprio il rischio che la gente associ la vicenda a un legame contorto tipo politica-calcio-soldi, il tutto volto alla truffa. E visto che il mio nome è stato tirato in ballo in modo illecito e ingiusto, ribadisco con tutta la forza che sono assolutamente estraneo a quanto accaduto, come non c’entrano niente il Pd, né il mio ruolo di insegnante o di allenatore giovanile>>.

Tranquillo, la vicenda è chiarissima.
<<Sì, è chiarissima, ma ci tenevo a puntualizzare e ti ringrazio per aver dato risalto alla vicenda consentendomi di dire la mia. Quello che continuo a non capire è come i miei dati personali siano finiti in mano di certi soggetti, ma a chiarire questo aspetto ci penserà la Procura>>.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi