45ˆ coppa Bruno Passalacqua, girone A: tra San Vincenzo e Scarlino, regna l’equilibrio. A Tosi risponde Zarone

Scarlino – San Vincenzo: 1-1 (44’pt Tosi, 35’st Zarone)

Scarlino: Rosi, Destri, Scarsella, Iabanji, Passero (Deriu), Pecciarini, Frosali, Ferone (Pau), Zarone, Liggieri (Biagioni), Anton Rares (Stabile). A disposizione: Celletti, Tarchi, Svicher. All: Venturi. 

San Vincenzo: Cicconi, Giorgerini, Lepri, Bandini, Alessandro Giannini, Lici, Landi, Pietro Gorini (Troya Vera), Tosi, Dagliano, Callaioli (Federico Gorini). A disposizione: Francesco Giannini, Greco, Rossi, Rompineve, Aliu, Cignoni. All: Ragoni. 

Angoli: 5-2 Ammoniti: Passero, Anton Rares (Sc) Tosi (SV) Espulso Stabile (Sc) per condotta violenta Recupero: 1′ e 4′

Grosseto. Il secondo incontro della seconda giornata del girone A ha messo di fronte Scarlino e San Vincenzo, entrambe chiamate a far risultato per consolidare la propria classifica visto il ritorno prepotente in corsa per il passaggio del turno dell’Albinia uscita vincente ieri contro il Braccagni per 5-2.

La prima frazione vede giocare meglio lo Scarlino che crea tanto ma non concretizza: al 5′ è Zarone che viene chiuso e si guadagna un corner, la palla successivamente arriva ad Anton Rares che però non è fortunato dai 20-30 metri incocciando la traversa. Poco più tardi, al 10′, ci prova Pecciarini su punizione ma Cicconi è attento e para. Si fa vedere anche il San Vincenzo al 14′ con un ottimo stacco di testa di Callaioli terminato di poco a lato facendo correre un brivido a Rosi. E’ sempre Anton Rares l’uomo più pericoloso per lo Scarlino ma anche il meno fortunato: al 32′, su un traversone dalla sinistra di Frosali, il numero 11 dello Scarlino è lasciato completamente solo sul secondo palo ma da ottima posizione manda alto sopra la traversa il suo colpo di testa in tuffo. Altra occasione sprecata per lo Scarlino che, sul finale di tempo quando tutto lasciava presupporre uno 0-0 all’intervallo, arriva la doccia fredda: cross dalla destra di Landi, Rosi esce e chiama la sfera che però gli sfugge dalle mani, Tosi è lì e di testa insacca, errore pesante del portiere Rosi che di fatto ha spianato la strada a Tosi. Le squadre dunque, vanno a prendere un tè caldo sul punteggio di 1-0 in favore del San Vincenzo.

Nella ripresa lo Scarlino non riesce ad imbastire trame di gioco interessanti e pericolose anche per via del ritmo lento e compassato che agevola il pressing avversario e il conseguente recupero palla. Le prime occasioni della ripresa infatti sono per il San Vincenzo: al’11’ Rosi si lascia scappare via nuovamente il pallone, Callaioli è lì e raccoglie la sfera ma il suo tentativo viene murato per ben due volte; successivamente, al 19′, è Lepri che dopo una bella transizione sulla sinistra costringe il portiere avversario ad alzare il pallone sopra la traversa con l’arbitro che però non concede un clamoroso corner. Un minuto più tardi, dopo un contropiede del San Vincenzo, il pallone giunge a centro area sui piedi di Dagliano il quale controlla ed esplode il destro in girata, Rosi questa volta si riscatta e vola levando il pallone dalla porta e mantenendo il punteggio sull’1-0. Al 25′ finalmente si vede lo Scarlino con un colpo di testa da corner di Iabanji da ottima posizione con la sfera che vola alta sopra la traversa; azione in fotocopia al minuto 30′ quando però è Anton Rares a fallire la rete. Solo su palla inattiva lo Scarlino crea grattacapi alla difesa avversaria e proprio su un calcio piazzato arriva il gol del pareggio: punizione dalla destra di Passero e spizzata di testa di Zarone, palla nell’angolino e gol dell’1-1. Ristabilita la parità a 10 minuti dal termine con lo Scarlino che ci crede ma un gesto folle, scellerato e privo di senso al 38′ condannano lo Scarlino a rinunciare alla rimonta: Stabile, appena entrato in campo, rinvia il pallone con il destro e poi rifila due cazzotti a Tosi, uno sulla schiena e uno in testa, l’arbitro Boscagli per fortuna vede tutto e condanna un gesto che su un campo di calcio non si dovrebbe mai vedere, sopratutto in età giovanile. Si chiude dunque 1-1 la partita fra Scarlino e San Vincenzo con la formazione di mister Venturi che sale a quota 4 punti mentre il San Vincenzo sale a quota 2 punti e si giocherà il passaggio del turno all’ultima giornata con l’Albinia. Braccagni eliminato dalla coppa in quanto unica squadra ferma a 1 punto. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news