Alberese contro Nuova Grosseto, prima contro terza, sarà spettacolo. Presentano la sfida Andrea Bargagli ed Edoardo Galloni

GROSSETO. Alberese Vs Nuova Grosseto, 1ª Vs 3ª, miglior difesa contro 3º miglior attacco, sarà spettacolo? Sono indubbiamente le squadre più in salute del campionato e il match di Sabato 19 Marzo che si giocherà in casa della capolista darà una bella scossa al campionato in quanto l’Alberese cerca lo sprint per allungare e scappare via mentre la Nuova cerca di riaprire tutti i giochi sfruttando il fattore che sia Alberese sia Roselle hanno ancora il turno di riposo da affrontare.

Qui Alberese: 63 punti in classifica dopo 28 giornate ottenuti grazie alla straordinaria striscia di 19 risultati utili consecutivi dopo l’unica sconfitta rimediata all’8ª giornata contro il Casotto. Alberese che vanta anche la miglior difesa con appena 22 gol subiti e il 2º miglior attacco con 69 gol all’attivo. La squadra di mister Benetello è riuscita a mandare un chiaro messaggio al campionato attraverso il gioco e soprattutto attraverso i risultati. Alberese che ha formato la squadra in estate e molto spesso gioca senza fuori quota a differenza di altre squadre e che, nonostante questo, riesce a dimostrare esperienza e testa per arrivare in fondo alla stagione. Sogno che quindi continua ad essere coltivato e che i ragazzi, come il mister e la società, non vogliono abbandonare. Abbiamo raggiunto con i nostri microfoni Andrea Bargagli, terzino classe ’98 dell’Alberese:

Andrea, parliamo della posizione attuale, all’inizio dell’anno ci credevate?

“Ad inizio stagione il nostro obiettivo era quello di fare un bel campionato soprattutto per quanto riguarda il progetto della società, ovvero quello di avere a disposizione giocatori pronti per la prima squadra, non pensavamo di arrivare fino qui.”

Il segreto di questo risultato è stato senza dubbio la difesa, tu che sei uno che ha sempre giocato mi può illustrare meglio la solidità raggiunta, c’è stato un lavoro settimanale del mister?

“Senza togliere meriti a nessuno, i miei compagni di reparto, come tutti del resto, sono validi giocatori che danno sempre il massimo di se stessi, sia durante la settimana sia il sabato quando scendiamo in campo. Qui il merito è soprattutto del mister che durante gli allenamenti ci incoraggia e ci sprona a dare sempre il massimo sia per la società sia per noi stessi.”

Sei uno dei pochi a non aver ancora segnato un gol, speri di sbloccarti sabato ?

“L’obiettivo primario per me e per tutta la squadra è quello di giocare il meglio possibile e fare risultati. Sicuramente le gioie personali sono sempre ben accette perché sono i risultati dei tanti sacrifici fatti fino ad ora.”

Ultima dimanda; ritengo personalmente che il segreto di questi risultati sia molto spesso lo spogliatoio, il vostro com’è ? Siete molto uniti?

“Nonostante siamo una squadra costruita solamente quest’estate siamo riusciti a costruire un bellissimo ambiente all’interno dello spogliatoio, dove ognuno sprona l’altro per dare sempre il massimo e soprattutto a non distrarci dal nostro obiettivo finale.”

Grazie della disponibilità e..

“Forza Alberese fino alla fine!”

Qui Nuova: 56 punti, 7 in meno della capolista Alberese. 66 gol fatti e 29 quelli subiti, squadra che può vantare il capocannoniere Galloni con 26 reti che, insieme a Subissati a quota 15, raggiungono la bellezza di 41 gol in 2, più del 62% dei gol della loro squadra. Mister Bernabini può contare su una rosa più esperta rispetto a quella dell’Alberese in quanto può schierare più fuori quota come lo stesso Galloni ad esempio, oppure anche Nocerino e Rossi, ragazzi che a giugno si giocavano la finale del torneo Bruno Passalacqua e che quindi sanno già cosa vuol dire lottare per un titolo o comunque un trofeo. Questo deve essere il fattore su cui i ragazzi di Bernabini devono concentrarsi: seguire i più esperti ed affrontarla a viso aperto in quanto per riaprire il campionato serve esclusivamente la vittoria. La domanda che sorge spontanea però è: se il 62% dei gol sono stati siglati da 2 giocatori solamente, la Nuova è “squadra vera” oppure si affida alle fiammate dei singoli? Risposta che dovrà trovare forma nella partita in programma sabato e che dovrà confermarsi successivamente. Di seguito alcune domande poste al capocannoniere del campionato Edoardo Galloni anno 1996:

Allora Edoardo credete ancora nel titolo?

“Ciao, si beh nonostante la classifica non sia delle migliori e ci vede inseguire, la speranza di arrivare lassù non è ancora svanita anche perchè ora iniziano gli scontri diretti e le altre devono anche riposare.”

Certamente con un attaccante capace di realizzare 26 reti in 25 partite crederci è lecito. Pensi che la prestazione della squadra dipenda molto dal tuo stato di forma?

“Ovviamente il ruolo dell’attaccante è quello di fare sempre gol, ma secondo me il merito più grande è di avere una solida squadra e un bel gruppo che mette tutti in condizione di dare il meglio di sè qualunque sia la situazione della partita.”

All’andata finì 3-1 per loro in casa vostra, sabato siete “costretti” a vincere mentre all’Alberese basta anche un pareggio per tenervi a distanza, secondo te che tipologia di partita andrete ad affrontare?

“Loro hanno il vantaggio di avere per buono due risultati e indubbiamente sono una squadra molto forte e aggressiva. All’andata hanno dimostrato che la loro posizione in classifica non è casuale e sicuramente anche sabato non la prenderanno sotto gamba… prevedo una bella partita tra due squadre molto motivate.”

Ultima domanda: quale sarò il tuo bottino di gol a fine stagione ?

“Spero di poterne fare ancora un po’ e soprattuto di aiutare ed essere decisivo per la squadra per questo fine campionato che si preannuncia molto intenso.”

Allora  in bocca al lupo!”

“Crepi, grazie a te e speriamo di risentirci da vincitori!”

All’andata finì 3-1 per i bianconeri.. sarà di nuovo festa per l’Alberese?

1 Comment
  1. tamburello 3 anni ago
    Reply

    l’augurio che sia una bella partita.lo spettacolo nel campionato juniores provinciale proprio non c’è le squadre corrono si ma il resto spesso è un gioco approssimativo e confusionario, di tutte le squadre chi più chi meno

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news