Il punto dopo la 21° giornata in Prima Categoria

I tifosi dell'Argentario: arma in più per la lotta verso la salvezza della propria squadra

GROSSETO Settimana interlocutoria per le squadre grossetane che militano in Prima Categoria: missione parzialmente fallita per il Fonteblanda con la Chiantigiana. I neroverdi accarezzanl il sogno della vittoria per poi essere raggiunti sul pari a inizio ripresa e, complici le vittorie di San Quirico e Quercegrossa si ritrovano al quarto posto a cinque punti dalla vetta. Niente è ancora perduto, con questo quartetto che può arrivarsi a giocare il primo posto fino in fondo, ma già diverse volte i ragazzi di Ripaldi hanno mancato la stoccata nei momenti chiave della stagione. Va ko la Neania, che mantiene il quinto posto (in coabitazione con il Barberino), mentre preoccupa il crollo della Castiglionese contro il Ponte d’Arbia, squadra che nell’ultimo periodo ha rotto l’incantesimo con il gol. I rossoblù devono ritrovare serenità nell’ambiente per terminare la stagione senza brutte sorprese. Tra tutte le maremmane vince e convince l’Argentario che infligge un pesante 4 a 0 al Montalcino e riallarga la lotta salvezza a molte squadre: Alocci, Sclano e Pennisi infiammano il Maracanà, che può essere un’arma importante (come lo scorso anno) per guidare la squadra verso il mantenimento della categoria. Boccata d’ossigeno anche per il Castell’Azzara, dopo lo spavento iniziale avuto con lo Staggia: il 3 a 1 in rimonta scaccia la crisi e permette di tenere a distanza la zona calda, cosa che invece non riesce all’Alberese, stoppata sull’1 a 1 casalingo contro un Caldana in salute. I biancocelesti, con l’avvento di Frattini, hanno inanellato una buona serie di risultati: la salvezza diretta è difficilissima, però non è vietato sognare. Nel girone D, chance sprecata per il Monterotondo, che non riesce più a vincere: i rossoverdi non vanno oltre il pari contro il fanalino di coda Red Devils Castelfranco e ora hanno solo tre punti di margine sulla zona playout.

1 Comment
  1. chianti 4 anni ago
    Reply

    ricordo agli amici di casale del piano che domenica vengono nel chianti…….

Rispondi a chianti Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news