Il punto dopo la 9° giornata in Prima Categoria

Nella foto Cedroni in azione con la maglia del Roselle. Ancora un gol decisivo per lui in questa stagione

LE PRIME DUE CADONO IN CASA: LA CLASSIFICA SI ACCORCIA I due big match di giornata si risolvono con un successo di misura delle due squadre fuori casa: il Quercegrossa stoppa la serie positiva dell’Aurora Pitigliano con il gol nel finale di Machetti, mentre l’Argentario sbanca il Campogrande con l’acuto in apertura di Castriconi, tra le proteste dei padroni di casa per alcune decisioni contestate soprattutto nel secondo tempo. La vetta della classifica subisce così una contrazione, con Paoloni e compagni che ora hanno tre punti di margine su Argentario e Quercegrossa, mentre la Neania scivola in quarta posizione, con quest’ultime che si troveranno di fronte nel prossimo turno. Un quartetto che prova a giocarsi le prime posizioni, con San Quirico e Gracciano clienti pericolose.

IL MONTEROTONDO VOLA Nel girone D prosegue la favola del Monterotondo che, con il 2-0 inflitto al Montelupo, si mantiene in scia al secondo posto dietro alla capolista Castiglioncello. Un impegno che non appariva proibitivo per i rossoverdi, vista la posizione di classifica degli avversari: tuttavia i padroni di casa sono stati bravi a chiudere subito nel primo tempo i giochi, con l’uno-due firmato Brondi-Ferretti, una delle coppie più prolifiche e ben assortite del raggruppamento. Dopo un primo spicchio di stagione così, sognare è più che lecito.

SOLO BRICIOLE PER LE GROSSETANE NELLA DOMENICA IN CUI SI E’ SEGNATO DI MENO Nella domenica di campionato in cui si è segnato meno finora (solo 11 i gol segnati nel girone F), pochi i sorrisi per le squadre grossetane, in quasi completa antitesi rispetto a sette giorni fa. A parte il colpo effettuato dall’Argentario a Casteldelpiano, le squadre della nostra provincia ottengono solo due pareggi: quello più che positivo del Paganico contro una big come il San Quirico, con i bianconeri che, ritrovato a pieno servizio Scozzafava, hanno una batteria di giovani davvero interessante e lo 0 a 0 dell’Alberese con il Ponte d’Arbia. Un risultato molto probabile alla vigilia, visto che si fronteggiavano i due peggiori attacchi del campionato, con il team del Parco che, comunque, sembra la squadra con maggiori margini di miglioramento tra quelle che al momento stazionano nei playout. A mani vuote le altre: il Castell’Azzara va ko contro il Mazzola Valdarbia, mentre Scarlino e Castiglionese cadono per 1 a 0 contro, rispettivamente, Amiata e Gracciano. Una domenica fortemente negativa, da cui rialzarsi il prima possibile.

7 Comments
  1. Maurizio 3 anni ago
    Reply

    Una piccola domanda all’ amico Davide ed alla redazione:
    “Cosa ci fa una fotografia del Roselle nella sezione che parla della Prima Categoria?”

  2. Da Montalcino 3 anni ago
    Reply

    Buona partita del Montalcino, decimato dagli infortuni (Ballerini, Bandini,Dezi, Pignattai, Russo, Sardone) contro un Pianella anche esso con molte assenze.

  3. News montalcino 3 anni ago
    Reply

    In caso di pareggio o sconfitta in casa montalcino era gia pronto un muovo allenatore per sostituire il traballante Bonifacio. Se i risultati continueranno ad essere buoni si proseguirà con il tecnico ex mazzola,ma in caso di altre prestazioni opache e risultati deludenti sara’ sostituito visto anche gli ingenti sforzi economici della societa’ biancoverde.

    • LUCA MAURA 3 anni ago
      Reply

      Notizia falsa, tendenziosa e immagino anche con un velato intento destabilizzante; non entro neanche nel merito della non-notizia in quanto assolutamente infondata.
      Pubblicata, tra l’altro, da fonte che di Montalcino conosce forse a malapena il vino che si produce.

      • Armando Russo 3 anni ago
        Reply

        Complimenti per l’intervento del D.S. Chi ha parlato non conosce , o se conosce è in cattiva fede, la realtà di Montalcino.

  4. gian marco bosi 3 anni ago
    Reply

    Forza Argentario. Vai che arrivate…al ridicolo pitigliano.

    Forza Orbetello.

    x ILDEBRANDO (se dovesse leggere) : intanto i punti sono 3 e non più 5

  5. X maura 3 anni ago
    Reply

    Signor maura,visto che cambia ruolo ogni anno nella societa’ adesso che carica ricopre?

    Guardi che ho solamente riportato le chiacchiere sua e dei vostri dirigenti!! Lo avevate detto voi che in caso di risultato negativo contro il Pianella sarebbe stato pronto Simone Muggianu,o sbaglio?mi sta dicendo che se il gioco ed i risultati continuassero ad non arrivare non cambiate guida? Visto anche l’ingente somma che spendete?
    Io riporto solo le chiacchiere che giungono da montalcino.

    Maura fare il dirigente e’ una cosa seria,stia piu’ lontano lei dal vino o si contorni di persone fidate…………

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news