Connect with us

Altre notizie

Tedx a Grosseto: Xtra time – Time to take responsability

La Maremma capitale delle idee per il futuro sostenibile del pianeta

Published

on

Dal 19 al 22 ottobre Grosseto sarà fulcro di idee e progetti per temi fondamentali del nostro tempo come cambiamento climatico, riserve idriche, immigrazione, governo dell’economia, salute e benessere sociale: si terrà infatti TEDxGrosseto presso la Fondazione Polo Universitario Grossetano con interventi di studiosi, economisti, politici e tecnologi di fama internazionale. TED è un format nato negli Stati Uniti negli anni ’80 e si è diffuso in tutto il mondo; si tratta di eventi locali organizzati in modo indipendente e TEDxGrosseto rientra in questo programma. TED è l’acronimo di Technology Entertainment Design, i cui video TED Talks sono disponibili in rete, gestite dall’organizzazione privata non-profit statunitense Sapling Foundation, la cui missione è riassunta nella formula “ideas worth spreading” (idee degne di essere diffuse), soprattutto attraverso il web.

Il titolo è Xtra Time/Time to take responsibility: intellettuali da diversi paesi si riuniranno virtualmente a Grosseto in quattro appuntamenti ed offriranno la loro visione sugli argomenti all’ordine del giorno, disegnando soluzioni globali e condividendo idee, talenti e missioni. Verranno mandati in onda i contributi dei relatori, presentati da Richard Harris de La Maremma delle Idee, Alessandra Viviani, docente di Diritto Internazionale all’Università di Siena, Marco Mercantili di Norisma e Cristina Cherubini dell’ Associazione USiena Alumni Grosseto.

L’evento è gratuito ed organizzato da La Maremma delle Idee, Nomisma, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Università di Siena, USiena Alumni Grosseto, Affidaty e QualEnergia, ed ha il sito dedicato www.tedxgrosseto.it, da cui sarà possibile seguire gli interventi, che verranno trasmessi dalle 18,30 alle 19,30 anche nell’Aula Magna della sede della Fondazione Polo Universitario, in via Ginori, 43. Lì saranno presenti Richard Harris ed i docenti referenti della Fondazione Polo Universitario per sviluppare dibattiti e fornire tutte le informazioni utili a dare concretezza alle idee scaturite dalle conferenze. I contributi non in italiano sono sottotitolati.

Il panel dei relatori è davvero prestigioso:

Ibby Benali a Rejuve e SingularityNET guida un gruppo per decentralizzare l’intelligenza artificiale e democratizzare l’accesso alla tecnologia AI.

Robin Daniels Amministratore delegato della società di consulenza all’innovazione Redpill Group.

Giulio Deangeli Laureando in medicina, ingegneria, biotecnologie e biotecnologie molecolari all’Università di Pisa. Nel percorso d’eccellenza alla Scuola Superiore Sant’Anna. Ricercatore in malattie neurodegenerative.

Alexandra Elbakyan Sviluppatore web e fondatrice di SCI-HUB, il primo sito Internet a fornire l’accesso pubblico e di massa a le pubblicazioni di ricerca scientifica.

Bill Emmott Da 13 anni direttore dell’autorevole settimanale inglese The Economist e oggi presidente dell’IISS Istituto Internazionale di Studi Strategici
Gabriele Figus Social media strategist, con una forte sensibilità ai dettagli ed una passione per le relazioni sociali, oltre che una maniacale attenzione ai linguaggi nelle diverse piattaforme social. piattaforme social.
Bradley Garrett Geografo sociale, esploratore e fotografo della University College Dublin, Irlanda.
Dan Hill (Svezia) Architetto e urbanista, direttore di design strategico di Vinnova del governo svedese.
Luca Nannini (Italia) Dottorando e ricercatore in intelligenza artificiale per il progetto della Commissione Europea NL4XAI.
Luca Palchetti Ricercatore all′Istituto Nazionale di Ottica – CNR. Coordinatore della missione spaziale FORUM per misurare l’emissione termica della Terra.
Riccardo Pilat Fondatore della piattaforma Idee per il XXI secolo, membro della Cabina di Regia Benessere della Presidenza del Consiglio.
Carlo Ratti Architetto e designer, docente al MIT di Boston dove dirige il MIT Senseable City Lab.
Angelo Riccaboni Presidente Santa Chiara Lab e Fondazione PRIMA.
Ottavia Spiga Ricercatrice nel dipartimento di Biotecnologie, chimica e farmacia all′Università di Siena
Nadia Urbinati Studiosa di teoria politica, docente alla Columbia University di New York.
Herman van den Bosch Professore di management specializzato nell’apprendimento, innovazione e sviluppo regionale. Curatore della Amsterdam Smart City community.
Heather Wokusch Psicoterapista e esperto di apprendimento virtuale in Impact Tech, comunicazioni strategiche e interculturali, sviluppo organizzativo.

Fabio Zaffagnini Fondatore del progetto Rockin’1000 la Community formata da migliaia di musicisti di tutto il mondo

Questo il programma delle quattro conferenze:

lunedì 19 ottobre

Presentatore: Richard Harris La Maremma delle Idee

Angelo Riccaboni Pomodoro, mela e innovazione: la ricetta per giusta per l’agrifood (sostenibile)

Ibby Benali (inglese) Biomimicry (inspiration from nature) and decentralized tech designs

Carlo Ratti L’ufficio di domani
Robin Daniels (inglese) Digital Rainforests & Concrete Jungles – reimagining home

Giulio Deangeli Arancia meccanica: gli ingranaggi delle malattie neurodegenerative

 

martedì 20 ottobre

Presentatore: Alessandra Viviani Università di Siena

Bill Emmott (inglese) How the West can save itself from self-destruction
Ottavia Spiga Da scarto a risorsa

Herman van den Bosch (inglese) City of the future? Swap smart for humane

Luca Nannini Ripensare la nostra relazione con l’intelligenza artificiale per sfruttarla eticamente

 

mercoledì 21 ottobre

Presentatore: Marco Marcatili Nomisma

Bradley Garrett (inglese) Preparing for anything and everything

Nadia Urbinati Una risposta politica globale a sfide globali

Heather Wokusch (inglese) Protecting mental health in crazy times: A To-Do list

Fabio Zaffagnini Perché ci sono così poche donne alle feste rock?

 

giovedì 22 ottobre

Presentatore: Cristina Cherubini Associazione USiena Alumni Grosseto

Riccardo Pilat L’odissea umanista nell’El Dorado digitale

Alexandra Elbakyan (russo) Removing all barriers to science globally

Luca Palchetti Capire perché la terra sta diventando meno “cool”

Dan Hill (inglese) From lockdown to slowdown: new patterns of living for the 21st century

Gabriele Figus Il reale potere delle community social

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 

“”>




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x