Gioco Mare Magliano anche quest’anno porta in spiaggia i bambini

In spiaggia e non solo, perché un nutrito gruppo di giovanissimi di Magliano in Toscana è impegnato in attività all’insegna del divertimento e dell’amicizia anche sul Monte Amiata e all’Acquavillage di Follonica.

Il progetto, come sempre, è portato avanti dal comitato Uisp di Grosseto in collaborazione con l’amministrazione comunale di Magliano in Toscana. Quartiere generale è il Camping Marina Chiara di Albinia ma, come detto, i bambini si spostano anche altrove: a Marina di Grosseto per giocare a beach tennis al Bagno Pineta, al Bagno Moreno per il sup con l’associazione Terramare, al Parco Avventura alla Macinaie e all’Acquavillage per una giornata finale ricca di emozioni. I piccoli partecipanti, dai 6 ai 14 anni, sono stati 29 nelle prime due settimane, saranno 32 nell’ultima.

A guidarli e a coordinarli guide esperte: Elisa Morrone e Luca Zicaro, laureati in scienze motorie, ormai sono veterani tra gli operatori della Uisp, e vengono affiancati dall’istruttrice Letizia Aggravi; con loro, quando le attività lo richiedono, ci sono anche i volontari del servizio civile che stanno lavorando con la Uisp: Federico Ferroni, Francesca Furnari e Sara Riccetti.

“Il progetto è ormai al terzo anno – ricorda Sergio Perugini, presidente della Uisp – grazie al supporto del Comune di Magliano siamo riusciti a organizzare tre settimane di attività, dando un servizio alle famiglie e diversificando la nostra proposta, facendo provare ai bambini cose nuove. Il tutto nella massima sicurezza garantita dai nostri istruttori”.

Tra loro c’è Elisa Morrone: “Conosciamo ormai questi bambini – racconta l’istruttore – ci fa piacere vedere felici i bambini e le famiglie, anche perché le novità di quest’anno sono molto apprezzate. Ormai sono affezionati a noi e ovviamente anche noi a loro – conclude – chiuderemo all’Acquavillage e andarci in treno sarà un’avventura nell’avventura”. “Anche stavolta è una bella festa, per tutti – conferma Luca Zicaro – è bello vedere che le nostre proposte vengono accolte con entusiasmo. E’ un impegno seguirli, certo, ma mai gravoso, sempre piacevole, perché ci danno tanta gioia”. La maglianese Letizia Aggravi è l’istruttrice a contatto più diretto con i bambini: è con loro sin dalla mattina quando l’autobus parte dal paese. “Tanti di loro li ho visti nascere e poi crescere – racconta – è bello condividere insieme questa avventura, vedere il loro entusiasmo. In montagna, per esempio, erano davvero felici e non volevano andare via”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news