Camilli-“Pugliesi”: il racconto della giornata con le ultimissime ore convulse. Può succedere di tutto

Nella foto Piero Camilli

di Fabio Lombardi e Yuri Galgani

GROSSETO.  È un lunedì intenso di lavoro che inizia fin dalle prime ore del mattino con la cordata “pugliese” diretta alla Ilco del patron Camilli per superare gli ostacoli che ne avevano frenato la trattativa nella giornata di venerdì scorso.
Di loro si ha traccia fino a prima dell’incontro. All’ora di pranzo, però, esce fuori la prima indiscrezione: la trattativa è saltata. C’è da trovare la fideiussione. Pare essere questo il messaggio che parte da Grotte di Castro verso uno stretto collaboratore.
Degli eventuali acquirenti non se ne ha più traccia; nel senso che è veramente difficile mettersi in contatto con loro per capire l’esito dell’incontro.
Alle 18,30 questa è la situazione in casa Grosseto. Tutto può ancora succedere, anche se il tempo scorre inesorabilmente e il Grifone rischia davvero la cancellazione dal calcio giocato, anche se c’è chi giura che la fideiussione arriverà con certezza.

Nel frattempo, alle ore 19.15,  arriva in redazione una notizia (ancora tutta da verificare) di un Piero Camilli che potrebbe tornare sui suoi passi in un vero e proprio atto d’amore verso la città, visto che ci dicono che sarebbe disposto a cedere il club rinunciando a debiti e crediti. Un gesto, se confermato, che salverebbe il calcio a Grosseto.

16 Comments
  1. Alessio 5 anni ago
    Reply

    Adesso quest’uomo ha rotto… Vuole uscire lavandosene le mani… Semplice…

  2. sologrosseto 5 anni ago
    Reply

    19,15 ? Ma ora sono le 19.13 !!!!! Prendiamola a ride va? 🙂

  3. buttero 70 5 anni ago
    Reply

    Si bauuuu…..!!!… L’unica cosa certa è che la fideiussione lui non la mette di sicuro…..ma quando finisce st’agonia ?

  4. Mazzolatore 5 anni ago
    Reply

    Non se ne può più! Questo è diventato un martirio!

  5. toro 5 anni ago
    Reply

    Speriamo che si passa la mano sulla coscienza, e cede la societa’ senza pretender nulla.

  6. andresc 5 anni ago
    Reply

    Con tutte queste notizie da verificare siamo arrivati alla fine e ancora non si da nniente che strazio non ne possiamo piu

  7. Massimo 5 anni ago
    Reply

    Che siamo al pentimento sulla via di Damasco?

  8. Lucky 5 anni ago
    Reply

    Si si mi sento proprio fortunato a non essere attaccato come tanti di voi al grosseto.. Ma ancora nn vi siete stufati di farvi prendere per il culo.. Almeno un accenno di messaggio da parte sua mi sembrerebbe lecito visto l attaccamento e l intessse che avete.fossi in voi comunque vadano le cose il prossimo anno invece di andare allo stadio me ne andrei a fa funghi…opp a vedere qualche scquadra dilettantistica

    • Grifos 5 anni ago
      Reply

      Noi andremo a fare i funghi, te trova una bella scquola d’itagliano vai…

  9. max 5 anni ago
    Reply

    Sono pessimista!!
    l’unica cosa certa che camilli ci sta prendendo per il culo

  10. buttero 70 5 anni ago
    Reply

    Ora la riregala…..ma falla finita….attore…

  11. sirio 5 anni ago
    Reply

    Ma questi pugliesi hanno visto non ci sono manco piu’ i palloni al campo, avranno pensato che allo Zecchini noi ci si giocava a basebal. portateli a gorarella a vede’ lo stadio di basebol e’ capace allora ci comprano.

  12. buttero 70 5 anni ago
    Reply

    Hai fatto sparire 102 anni di storia…sei un mago.

  13. re artù 5 anni ago
    Reply

    di sicuro il ritorno sui suoi passi,anzi certo,non è un gesto d’amore per non far finire il calcio a GROSSETO ma è il continuare la presa per i fondelli verso la città,i tifosi e la stampa tutta.a questo punto mi auguro che le istituzioni si comportino di conseguenza nei suoi confronti,non regalandogli niente. domani avremo come accaduto negli ultimi due anni la fine di questa tragicocomica vicenda.però che squallore!!!!!!!!!!!!!!!!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW