Connect with us

Calcio

Seconda Categoria “F”: rallenta il Paganico, Alta Maremma spera nei play off

Published

on

GROSSETO. Rallenta il Paganico in vetta ed il Pomarance effettua il sorpasso. I bianconeri vengono fermati sull’ 1 a 1 sul campo del Forte Bibbona e questa volta la rete di Vacchiano su calcio di rigore non basta ai ragazzi di Amedei.

Bella vittoria dell’Alta Maremma che passeggia 3 a 0 contro il Marciana Marina e per i gialloneri si riaccende la flebida fiammella della speranza dei play off. In grande evidenza Alessio Falciani autore di un gran gol su punizione.

Rinviata per infortunio al direttore di gara il match tra Salivoli e Montieri. Tutto da rifare quindi con il match che inizierà nuovamente dal primo minuto.

Bella vittoria interna dello Scarlino che con Baldacchieri e  Ceccarini liquida il San Vincenzo.
Buon punto per il Roccastrada che impatta 1 a 1 sul campo dei livornesi del Vada, mentre crolla il Follonica tra le mura amiche battuto 3 a 0 dal Riotorto.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
1 Comment

1 Comment

  1. s.f

    14 Mar 2016 at 17:10

    Ero a vedere Bibbona – Paganico domenica; partita molto combattuta nonostante il vento.
    Oltre al match tra due squadre attrezzate, due sono gli aspetti emersi dalla partita: il portiere del paganico che ha deliziato il pubblico femminile di bibbona e non solo nel post gara, e un garosi in versione dani alves che come sempre fa ampiamente la sua parte!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi