Il punto dopo la 25° giornata in Prima Categoria: Fonteblanda, ci devi credere!

Nella foto Fabio Falciani, qui in maglia Roselle: dopo il gol di domenica scorsa il Fonteblanda si affida ancora a lui.

GROSSETO Il 25esimo turno di campionato in Prima Categoria cambia le carte in tavola per la lotta al primato: il Fonteblanda torna prepotentemente in corsa, vincendo il confronto diretto con il San Quirico e approfittando dell’incredibile pareggio interno della Chiantigiana con lo Staggia. I neroverdi sono solamente ad un punto dalla vetta, con le due senesi che ancora si devono scontrare in un finale di stagione che si preannuncia rovente. Cinque gare in cui per il momento è difficile fare tabelle, certo è che gli infortuni patiti dalla squadra di Marchi depotenziano una rosa che ha fatto benissimo per 4/5 di stagione. Le note positive per le squadre grossetane provengono anche dal versante amiatino, dove Neania e Zara continuano a brillare: Guscelli e compagni matano pure il Valdarbia e puntano con convinzione il derby contro il San Quirico inseguendo il sogno chiamato playoff, mentre gli Orsi, dopo essersi messi alle spalle l’impasse di metà stagione, sono tornati a marciare spediti, con le ultime due vittorie che blindano, di fatto, la salvezza. Due squadre che nell’anno da matricole hanno davvero vissuto una stagione esaltante. Con il Caldana che ormai è pressochè rassegnato a giocarsi le chanches di salvezza nella lotteria dei playout, le altre tre squadre maremmane del raggruppamento sono in lotta per evitare il quint’ultimo posto, anche se, con un Valdarbia in modalità “andamento lento” tutte e tre potrebbero evitare la postseason: Alberese e Argentario impattano nello scontro diretto, con il botta e risposta firmato Pieri e Castriconi, mentre il Valleriani-bis parte con un ko sfortunato, con il pareggio a Quercegrossa che svanisce per una sfortunata autorete di Grossi nel finale. Nel girone D ottimo il pareggio conquistato dal Monterotondo sul campo del San Frediano: ora sono sette i punti di margine sulla quint’ultima, con i rossoverdi che possono dormire sonni abbastanza tranquilli.

1 Comment
  1. Spettatore esterno 3 anni ago
    Reply

    Assistendo alla partita di ieri tra fontablanda sanquirico,nostante il risultato schiacciante in favore del team di Ripaldi,la partita e’ stata scarsa dal punto di vista tecnico,lenta e a tratti inguardabile, troppe pause e paloni che non arrivavano mai per riprendere il gioco. Da esterno una partita di terza categoria per tante cose,sono rimasto molto deluso. Il Sanquirico mi ha fatto una pessima impressione,una sauadra(se si puo’ chiamare cosi) lunga,impacciata,lenta e senza un idea di gioco,il fonteblanda,non e’ che abbia fatto tanto di piu’,ha solo sfruttato al meglio le occasioni,perche’ anche loro non hanno messo 3 passaggi in fila,affidandosi esclusivente a lancioni,niente a che vedere con la squadra e con il gioco dello scorso anno. Mi aspettavo tanto da questa partita,ma sinceramente ne sono rimasto deluso.
    Unica nota positiva della ventosa giornata il tanto pubblico accorso allo stadio,in maggioranza ospite e molto rumoso.
    Finale di campionato tutto da decifrare e tutto da scrivere,ma forse con i neroverdi favoriti visto l’iniezione di fiducia dopo la vittoria di ieri.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news