Seconda Categoria: Amiata in fuga, regge solo il Pitigliano. Pari tra Alta Maremma e Paganico

Nella foto il Sant'Andrea

SECONDA CATEGORIA “F”
ALTA MAREMMA-PAGANICO 1-1

ALTA MAREMMA: Bigoni, Telesio, Mucci, Poli, Neri, Cervetti, Scrivano (41’st Moretti), Guiggiani, Salusti, Falciani (45’st Pesucci), Felici (32’st Voddo). A disposizione: Calcagno, Bartalucci. All. Ruggeri.
PAGANICO: Marzocchi, Paolini (16’st Mantengoli), Cavaliere, Minteh, Ferrini, Pifferi, Machetti, Pialli, Garosi (41′ Cappuccini), Tino, Angeli. A disposizione: Pesciaroli. All. Amedei.
Arbitro: Alberini di Piombino.
Marcatori: 30′ Falciani, 45’st Pialli. Note: espulso al 25’st Angeli.

MARCIANA M.-SAN VINCENZO 2-0

PORTO AZZURRO-MONTIERI 1-1

PORTO AZZURRO: Miliani, Silanus, Ferrari, Pagliuca, Corsi, Marsilio, De Crescenzo, Puccini, Anselmi, Giannullo, Testi. A disposizione: Picciallo, Nalli, Anglani, Bondi, Sotgia, Muoio. All. Cinganelli.

MONTIERI: Bruciani, Creatini, Venturi, Tani, Casaccia, Malossi, Martini, Pierini, Cinci, Tiralongo, Ricchio. All. Tinucci. Marcatori: 20′ De Crescenzo, 30’st Pierini.

FOLLONICA-POMARANCE 1-3

FOLLONICA: Mariani, Batistoni, Andreini, Bernardini, Errico, Ghizzoni, Zinali, Decembrini, Russo, Barcelli, Tonelli. A disposizione: Montagnani, Marelica, Fedi, Havrylyuk. All. Benedetti.
POMARANCE: Valiante, Nannini, Falleni, Mezzetti, Giordani, Ricotti, Colivicchi, Caminarecci, Ciolli, Lucchesi, Salonicchi. A disposizione: Ragoni M., Costagli, Bellini, Ragoni R., Pacioni, Batistoni, Bonini. All. Fignani.

Arbitro: Rosini di Livorno.

Marcatori: 30′ Colivicchi, 38′ rig. Tonelli, 12’st Ricotti, 24’st Ciolli.
Note: espulso Errico al 13’st

FORTE BIBBONA-VADA 2-0

PALAZZI-ROCCASTRADA 3-2

RIOTORTO-AUDACE ISOLA D’ELBA 2-2

SCARLINO-SALIVOLI 3-1

SCARLINO: Borracelli, Caratelli, Cinci, Gualtieri, Zurlo, Biagioni (18’st Ghiggi), Ceccarini, Govi (46’st Gennai), Borrelli (27’st Baldaccheri), Sparapani, Germano. A disposizione: Berti, Vultaggio. All. Visalli.

SALIVOLI: Pacchini (15′ Raspanti), Consiglio, Cazzuola, Calò, Gaspari, Ferri (35’st Caramante), Rispoli (23’st Grandi), Fanti, Petri, Bettini, Dominici. A disposizione: Mazzola, Sottile, Bertini, Decembrini. All. Balestri. Arbitro: Giannetti di Valdarno.

Marcatori: 40′ Petri, 14’st Borrelli, 30’st Ceccarini, 50’st Gennai.

Note: espulsi Consiglio al 13’st, Petri al 32’st e Ceccarini al 36’st.

SECONDA CATEGORIA “G”

A.PITIGLIANO-TORRENIERI 2-0

AURORA PITIGLIANO: Castra, Desideri, Giannini, Sacco, Mosci, Biribicchi Fa., Manetti, Goretti, Biribicchi Fr., Sequino, Formiconi. A disposizione: Diminici, Micci, Pizzinelli, Martini, Guiza, Paoloni A., Paoloni G. All. Galli.
TORRENIERI: Palmi, Nastasi, Saladini, Barluzzi, De Lorenzo, Magini, Mariotti, Viti, Bindi, Carone, Guidicelli. A disposizione: Amaddii, Lopez, Casini, Cappelli, D’Aniello, Maffucci, Terzuoli. All. Squillace.
Arbitro: Martini di Arezzo.
Marcatori: 20’st rig. Sequino, 37’st Paoloni G. Note: espulso Palmi al 20’st.

I.S.FIORA-SORANO 2-4

I.S.FIORA: Rosati, Demuru, Cortini, Di Fiore Leo., Ciavattini, Riccardi, Modesti, Di Fiore L., Coralli, Silvestro, Zammarchi A disposizione: Marchi, Notari, Benassi, Bani, Ricci, Ciani All.Infantino

SORANO: Palla, Coli, Chiavai, Bedini, Onori, D’Alessio, Buosi, Emiliani, Carletti, Dominici, Papini A disposizione: Tramontana, Bacci, Ienacho, Pesci, Giustacori All. Larini

MARCATORI: 1’ aut. Ciavattini, 30’ e 35’ Zammarchi, 17’ st.Buosi, 20’ Carletti, 45’ Giustacori
NOTE: al’ 35’ st. Zammarchi fallisce un calcio di rigore

MAGLIANESE-MARSILIANA 2-2

MAGLIANESE: Cucca, Sgherri, De Felice, Pugliese, Tonelli, Venturini A., Bellumori, Puccini, Pandolfi, Ventura, Diaconu. All. Boni.

MARSILIANA: Zambelli, Balocchi, Santi N., Checcacci R., Lupo, Rocconi, Checcacci L., Rum, Steccati, Gamberoni, Lelli. A disposizione: Ciurciumel, Santi F., Grilli, Nutarelli, Sonnini, Larini. All. Anselmi.

Arbitro: Demi di Piombino.

Marcatori: 20′ Santi N., 20’st Checcacci R., 37’st Sgherri, 43’st rig. Bibi.

Note: espulsi De Felice al 20′, Tonelli al 25′

MONTIANO-AMIATA 0-2

MONTIANO: Vergari, Ruggero (21’st Sutuba), Malossi, Conti, Storelli (2’st Sgaragli), Mena Oliva, Sforzi L., Ferrini, Casamonti, Sefa, Stella (32’st Cipriani). A disposizione: Guerri, Marasà, Caldara. All. Chinellato.

AMIATA: Ferioli, Viti, Sacchi, Caccamo F. (20’st Rappuoli), Santelli, Giglioni (45’st Guerrini), Romani, Sabatini, Bonelli (41’st Ballerini), Leporini, Caccamo G. A disposizione: Pierguidi, Forti, Agrimonti, Paganini. All. Savelli.

Arbitro: Crispolti di Piombino.

Marcatori: 2′ e 45′ Bonelli

ORBETELLO-LA SORBA 1-1

ORBETELLO: Piro, Maggioli Lor., Valeri, Roncucci, Giusti, Somma, Calchetti, Di Chiara, Gori, Servidei, Amoroso A disposizione: Marcoaldi, Lampredi, Torresi, Cecconi, Tinti All. Di Chiara

LA SORBA: Franci, Lazzeri, Angiolini, Cuni, Resca, Faleri, Rosati, Muzzi, Meini, Troiano, Remi A disposizione: Ciani, Rosai, Romano, Cipolla, Certi, Ronaldi All. Bonelli
ARBITRO: Zamattia di Grosseto

MARCATORI: 28’ Di Chiara (rig.), 20’ st. Meini

PORTO ERCOLE-MONTORGIALI 4-1

PORTO ERCOLE: Magarotto, Lubrano, Pucci, Stagnaro, Prati, Coli, Venanzi, Fidanzi, Lorenzini, Sabatini F., Fanteria. A disposizione: Carillo, Sabatini D., Della Monaca, Schiano, Bartolini, Antongini, Scolesi. All. Benemei.

MONTORGIALI: Bianchini, Valentini, Nerozzi, Guerriero, Migliori, Avanzati L., Stivaletti, Giacalone, Mazzinelli, Avanzati A. A disposizione: Agliano, Caruso, Lenzi. All. Lenzi.

Arbitro: Lampedusa di Grosseto.

Marcatori: 10′ Stagnaro, 44′, 18’st rig., 26’st Lorenzini, 10’st rig. Nerozzi,

S.ANDREA-NUOVA RADICOFANI 1-2

SANT’ANDREA: Ricci, Galantini (20’st Ballerini), Belardi, Contini, Zauli F., Rosi, Musarra, Conti, Falciani, Novello (47’st Niscio), Cappelloni A. A disposizione: Tosini, Chimenti, Zauli E., Laghi. All. Guidi.

NUOVA RADICOFANI: Pasquini, Mucciarelli, (45’st Di Nicuolo) Gamberi, Lombardi (20’st Bonsignori), Reali, Nasorri, Goracci, De Luca, Rossetti, Pinzi, Taormina. A disposizione: Giglioni, Turci. All. Baldoni.

Arbitro: Sabri di Piombino.

Marcatori: 15′ Zauli F., 12’st e 30’st Mucciarelli.

Note: espulsi Reali al 45′, De Luca al 10’st e Contini al 35’st,

SAURORISPESCIA-CINIGIANO 2-0

SAURORISPESCIA: Mantiglioni, Crea, Vichi, Garofalo, Pompili, Sorini, Aurilio, Ricci, Giagnoni, Ville, Naldi A disposizione: Balbo, Del Sorbo, Ciarpi, Betti, Briaschi, Amorfini, Bartalucci All. Papa
CINIGIANO: Montani, Sclano, Idrizi, Bartolini, Begnardi, Emiliani, Panfi, Caruso, Coppi, Tenerini, Burioni A disposizione: Pobega, Piccioni, Ciaska, Fabiani; Gaudio, Pallanti All. Scheggi
ARBITRO: Lampedusa di Grosseto
MARCATORI: 10′ Ville, 22′ Giagnoni

8 Comments
  1. anguilla felice 4 anni ago
    Reply

    ma i leoni che fine hanno fatto

  2. Amiatensis 4 anni ago
    Reply

    INTERCOMUNALE SANTA FIORA – SORANO= 2-4

    Vittoria meritatissima per un Sorano che, visto oggi, non può che far accrescere nei propri sostenitori i rimpianti per i tanti punti persi malamente per strada anche se, mancando ancora nove partite e ben 27 punti a disposizione, tutto può ancora accadere…
    La partita si è subito messa male per i Ciacciai a causa di un clamoroso autogol di Ciavattini già al primo minuto, con il centrale che non verificava la posizione del proprio portiere in uscita e lo infilava con un beffardo retropassaggio che lasciava basiti i (pochissimi) tifosi presenti, facendone imbufalire la gran parte a causa dell’ennesima leggerezza difensiva verificatasi ancora una volta oggi, come praticamente ogni domenica e che spesso ha vanificato le prodezze del miglior attacco del Girone insieme al Torrenieri con 41 gol, mentre che la difesa del Santa Fiora, con i 27 gol subiti, si pone mestamente alla pari con quelle di Sant’Andrea e Porto Ercole, compagini difatti animate da tutt’altri propositi di classifica….
    I locali riuscivano comunque a raddrizzare la barca già nel primo tempo grazie a due prodezze del solito Zammarchi che portavano i locali a chiudere la prima frazione addirittura in vantaggio, anche se uno splendido intervento di Rosati, due o tre conclusioni sprecate malamente dagli ospiti, ma soprattutto una disposizione in campo assolutamente allarmante da parte dei locali che offrivano costantemente soprattutto il fianco sinistro della propria retroguardia alle scorribande degli azzurri, non lasciavano presagire nulla di buono per i rossoverdi in vista del secondo tempo.
    E difatti, dopo un paio di situazioni pericolose in area locale e senza che l’Intercomunale riuscisse per un buon quarto d’ora a proporsi in nessun modo in avanti, arrivava il meritato pareggio dei Soranesi per merito di Buosi che si destreggiava assai bene tra tre difensori (tanto per cambiare) sul versante destro del proprio attacco e faceva secco Rosati sul palo opposto con un gran rasoterra. Di lì a poco una conclusione dal limite di Carletti portava gli ospiti addirittura e meritatamente in vantaggio, che Zammarchi avrebbe potuto annullare verso il 35° quando ha sparato invece sulla terrazza di una casa dietro al campo il rigore che lui stesso si era abilmente procurato.
    Il punteggio definitivo è stato poi fissato allo scadere da Giustacori che liberato da solo davanti a Rosati non aveva difficoltà ad infilarlo, ma poco prima la più ghiotta delle occasioni se l’era divorata il neo entrato, l’ex pitiglianese Ienacho che non riusciva incredibilmente a correggere di testa un traversone ancora da destra e con la porta completamente sguarnita e spalancata davanti a sé.
    Conclusioni. Un gran bel Sorano quello visto oggi, che potrebbe anche ritrovare in questa vittoria gli stimoli, le motivazioni e l’ autostima bastevoli per una decisa risalita in classifica: d’altronde i giocatori di valore ci sono, così come la Società e c’è anche un bravissimo allenatore che sa assolutamente il fatto suo. A tutte queste tre componenti il mio più sincero in bocca al lupo.
    Veniamo ora alle dolenti note, quelle che riguardano il Santa Fiora: alla squadra vista in campo oggi, anche se riuscisse a quali ficarsi per gli agognati play-off, rimane davvero difficile concedere una qualche speranza di cavarsela al cospetto di formazioni come Amiata( ma il problema non si porrà, perché i Badenghi sembrano ampiamente in grado di accedere direttamente alla Categoria superiore), Pitigliano, ma anche Orbetello o Torrenieri.
    Il Santa Fiora di questo momento appare assolutamente carente quanto a forma fisica, con una risposta atletica che, specialmente in certi giocatori, deve essere obbligatoriamente e drasticamente migliorata nel più breve tempo possibile, pena un’ assai malinconica conclusione della stagione! La squadra in campo è del tutto slegata, con due o tre giocatori che appaiono largamente fuori ruolo, completamente dipendente dalle giocate dei tre o quattro pedatori di talento che si ritrova nelle proprie file, ma niente che faccia pensare a qualcosa che sgorghi come automaticamente naturale nelle triangolazioni e negli inserimenti e senza, soprattutto, che il gioco riesca mai a convincere lo spettatore riguardo al fatto che il suo sia uno scorrere fluido, veloce e, soprattutto, spontaneo e ormai naturale, perché provato e riprovato a più riprese in allenamento.
    Mi auguro, a questo scopo, che il maggior numero possibile di persone tra dirigenti, allenatore e giocatori riscoprano quanto prima il valore di una cosa assolutamente decisiva nel gioco del calcio, indissolubilmente legata com’è a qualunque successo sportivo: gli allenamenti, condotti quanto più possibile spesso, con impegno, con dedizione e con intensità, tanto da essere assolutamente convinto che se questo fondamentale assioma non tornerà ad ispirare tutto l’ambiente, il Santa Fiora andrà ancora una volta inevitabilmente poco lontano e nonostante i tanti nomi luccicanti che, anche quest’anno, si ritrovano come ogni anno a popolare immancabilmente la sua rosa.
    Un’ ultima parola per l’arbitro, il giovane Gianmarco Macripò di Siena che mi è sembrato il migliore visto quest’anno insieme ad un altro giovanisimo senese, Casini, che ebbi modo di vedere all’opera nella partita di Coppa casalinga col Pitigliano: è ben preparato atleticamente, conosce il regolamento, è misurato ed educato, conosce il gioco del calcio, ha riconosciuto dei fuorigioco difficili perché correndo quanto i giocatori, spessissimo si trovava veramente vicino all’azione ed, infine, ha sventolato i ( pochi) gialli mai con finalità terrorizzanti ma sempre e solo quando proprio non poteva farne a meno.
    Tutti i miei complimenti a lui per la sua carriera e buona settimana a tutti voi!

    • zanzara 4 anni ago
      Reply

      e meno male che bonelli non ci doveva più essere non solo 2 gol da vero bomber ma 3 assist da favola non concretizzati dai compagni da sotto i faggi zanzara forza amiata.

    • zanzara 4 anni ago
      Reply

      e meno male che bonelli non ci doveva più essere non solo 2 gol da vero bomber ma 3 assist da favola non concretizzati dai compagni da sotto i faggi zanzara forza amiata. e dimenticavo rigore sbagliato.

    • X amiatensis 4 anni ago
      Reply

      Luciano mi sembri molto critico.

      • Amiatensis 4 anni ago
        Reply

        Può darsi, ma se eri presente alla partita non puoi che pensarla come me.
        Come sempre la mia ha voluto essere esclusivamente una critica costruttiva, convinto come sono che questa squadra, al netto della caterva di squalifiche e dell’impressionante sequela di infortuni che l’ha colpita, avrebbe potuto giocarsela con chiunque, cosa che invece ieri non sono proprio riuscito neanche ad intravedere.
        Sono convinto anche che questa rosa di giocatori, rimboccandosi le maniche e applicandosi a dovere negli allenamenti (che secondo me andrebbero portati, almeno per un mese, a tre invece che a uno, quello super blando del venerdì o ai due meno meno nei rari casi più fortunati), potrebbe ancora dire la sua in questo Campionato.
        Io il sasso in piccionaia ce l’ho tirato: ora spetta a “chi siede colà ove si puote” decidere se raccoglierlo oppure no….

  3. il fior della montagna 4 anni ago
    Reply

    A santa fiora lo rivincono anche quest’anno,3anni a fila non sono pochini quasi come la juve.

  4. Veggente 4 anni ago
    Reply

    L’amiata vincera’ il campionato,perche’ onestamente e’ la piu’ forte

    Secondo Torrenieri che vincera’ i play-off

    Pitigliano,Santafiora e Sorano le grandi deluse!

    A Santafiora se non cambiano qualcosa,possono chiamare anche Guardiola e Messi,arriveranno sempre esimi!

Rispondi a anguilla felice Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news